Come Riconoscere i File Torrent Falsi e Scaricare Solo Quelli Sicuri

di Gabriele Li Mandri

Se sei un appassionato di film e lo streaming proprio non ti convince, magari perché non hai una connessione velocissima, allora molto probabilmente sarai uno scaricatore seriale di file Torrent.

Premesso che comunque si tratta di un’operazione illegale, nel caso dei file protetti da copyright, è bene che tu sappia che questo non è l’unico pericolo.

I file Torrent possono essere usati per camuffare trojan, malware e virus di ogni sorta: qualcuno potrebbe usare questo sistema P2P per violare la tua privacy o per entrare sul tuo computer.

Come puoi riconoscere i file Torrent falsi e scaricare solo quelli sicuri?

Come riconoscere Torrent Falsi?

riconoscere torrent falsi

Molti seed e pochi commenti? Fai attenzione

Se noti che un file Torrent ha tantissimi seed ma zero commenti, stai attento, perché potrebbe trattarsi di un fake e dunque di un virus. Il motivo è dovuto al fatto che il numero dei seed è facilmente falsificabile, oltre ad essere uno strumento per invogliare l’utente a scaricare il file con il maggior numero di fonti.

Se vedi che ci sono più di 10.000 seed, è improbabile che non siano presenti almeno una decina di commenti: nel caso tu non dovessi vederli, lascia perdere quel file e cercane uno che appaia più credibile.

Controlla sempre lo stato “Verificato” su Torrent

Rispetto al passato, oggi è molto più semplice scaricare file sicuri da Torrent: questo perché sono nate molte community di utenti che svolgono il ruolo di controllori, certificando un file Torrent e assegnandogli l’etichetta “Verificato”.

Naturalmente la presenza o meno di questa dicitura dipende dai siti presso i quali decidi di scaricare quel Torrent: non si tratta, infatti, di un qualcosa che nasce dal programma, ma dagli utenti stessi.

Considera, però, che non è detto che un file non verificato sia un virus: semplicemente, scegliendo i file etichettati come sicuri hai molte più certezze.

Cerca una conferma con la data di release del film

Molto spesso i virus peggiori si annidano nei Torrent delle nuovissime uscite: è naturale che sia così, visto che queste sono le pellicole più scaricate del momento. Ecco perché devi stare attentissimo ai dettagli: nello specifico, ti conviene sempre controllare che la data di release del film coincida effettivamente con quella del Torrent.

Se il file è stato rilasciato prima della data del film, al 99% si tratterà di un virus o di un fake (magari un film a luci rosse). Nonostante alcune volte vi siano delle eccezioni, tu non fidarti mai: meglio aspettare qualche settimana in più.

Fidati solo dei formati più noti

Nella stragrande maggioranza dei casi, i film distribuiti tramite un sistema P2P come Torrent sono in formato AVI o MKV: di solito puoi fidarti ciecamente di questi formati, visto che è difficile che contengano delle sgradite sorprese.

Di contro, non fidarti mai di formati strani e soprattutto degli eseguibili come gli exe: in quel caso si tratterà sicuramente di un virus. Infine, evita di avviare file video in wma o in wmv, perché si collegheranno ad un server e potrebbero scaricare malware al posto dei codec.

Presta attenzione anche ai formati archivio

Alle volte capita di scaricare un film e di ritrovarsi di fronte un file archivio, come ad esempio un documento in formato TAR, RAR o ACE. Di solito accade per i film molto grandi, sebbene ad oggi si tratti di una rarità.

In ogni caso, prima di dezippare l’archivio, controlla sempre quali sono i file contenuti al suo interno: potrebbero esserci dei virus, dunque fai sempre tantissima attenzione.

Nello specifico, cancellalo se noti dei file in formato exe e non aprire mai i documenti testuali contenuti nel pacchetto.

Leggi sempre i commenti al file Torrent

Spesso i siti di file Torrent più affidabili prendono i commenti lasciati dagli utenti e li trasferiscono all’interno dei file, per dare una maggiore sicurezza all’utente che li scaricherà.

Non farti sfuggire questa occasione, e soprattutto non lasciarti mai scappare la possibilità di leggere i commenti, se presenti: ti accorgerai facilmente se si tratta di un trojan o di un fake di qualsiasi tipologia, perché di sicuro qualche utente l’avrà già fatto presente.

Fai attenzione ai file in allegato

Come ti abbiamo già accennato, alle volte succede che un file (anche se si tratta di un film o di una canzone) rechi con sé una serie di altri documenti in allegato.

Tu, per sì e per no, non aprirli mai: specialmente quando si tratta di file con titoli come “leggi le istruzioni”, “leggi come scompattare il file archivio”, “leggi come scaricare il film” e altre amenità di questo tipo.

Soprattutto non fidarti mai dei file che ti chiedono di essere aperti per trovare la password: quasi sicuramente si tratta di un trucco per un virus.

Evita di usare client Torrent particolari

Se vuoi scaricare file Torrent, ti basta usare client certificati come uTorrent. Questo significa che ti conviene sempre evitare di installare e di utilizzare client strani, perché potrebbero essere pieni zeppi di malware.

Ad esempio, molti utenti hanno già fatto notare questo problema con client quali BitLord, TorrentQ, BitThief, Bitroll e Torrent101.

Tu non farti fregare: non hai bisogno di client alternativi, anche se ti promettono velocità superiori (comunque puntualmente disattese).

Controlla se i tracker sono presenti su Google

Quando aggiungi un file Torrent, il nostro consiglio è di aprire per prima cosa la scheda dei dettagli, e di controllare l’origine dei tracker. Copiali e cercali su Google: se sono sicuri, vedrai diversi risultati di siti Torrent che mirano verso quei tracker.

Viceversa, se il tracker è falso, troverai pochissimi risultati e spesso commentati dagli utenti con la dicitura “fake”.

Utilizza solo lettori multimediali sicuri

Abbiamo deciso di chiudere questa nostra guida con un consiglio che in realtà non c’entra niente con i Torrent: ovvero usare solo lettori multimediali affidabili, siano essi per Windows, Mac, Linux o per smartphone (dunque Android e via discorrendo).

Fra quelli affidabili trovi ad esempio Windows Media Player, VLC Player, Winamp, GMPlayer, KMPlayer e tanti altri ancora.

Ti conviene sempre fare una rapida ricerca su Google per trovare tutti i commenti relativi ad un certo lettore multimediale: questo ti eviterà di scaricare e installare un software potenzialmente molto dannoso.

Inoltre, scaricando quelli noti, avrai anche la certezza di trovare tantissime opzioni utili e molto avanzate.

Ti potrebbe interessare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *