Guida: Come Inserire un Video su YouTube

guida youtube


Torniamo sull’argomento YouTube. Poco tempo fa’ vi ho descritto quali sono i siti e i programmi per scaricare video da YouTube, ora vediamo invece come mettere i video su YouTube.

Per poter cominciare bisogna essere iscritti, perciò andiamo nella Home di YouTube e clicchiamo sulla voce “Registrati” situata in alto a destra. Compiliamo i campi, diamo l’ok e andiamo a cliccare sulla voce “conferma il tuo indirizzo email” che troviamo nella email che ci viene inviata. Adesso siamo pronti, possiamo cominciare a caricare il nostro video su YouTube. Vediamo come fare.

Continua...

Test Online Velocità Connessione a Internet

Che connessione avete? Adsl? Fibra ottica? E quanti megabit in download? 2, 4, 7, 20, 100??? Ma ne siete veramente certi? Siete veramente sicuri che la velocità di connessione indicata dal vostro provider corrisponda effettivamente alla reale velocità di cui disponete?

Avete mai fatto un test di verifica che misura la vostra effettiva velocità di connessione internet? Se la vostra risposta è no credo che troverete questo articolo molto interessante visto che vi spiegherò come fare e quali siti visitare per effettuare un controllo per testare la velocità della connessione.

Continua...

Recupero password dimenticata di Msn Messenger e simili

password recuperoNome utente, password, codice di autorizzazione e chi più ne ha, più ne metta!

Sappiamo che oggi avere a che fare con internet e con il computer in generale richiede da parte nostra una gran memoria per ricordare tutti i parametri con i quali ci iscriviamo ad un determinato servizio. Almeno che non ci segniamo sempre tutto da qualche parte diventa davvero difficile memorizzare ogni nome utente e password.

Alzi la mano chi non ha mai dovuto fare un recupero password o ha dovuto riscriversi a qualche servizio perchè aveva dimenticato la password. Vi voglio dunque dare la mia dritta odierna per rimediare almeno in parte al problema in questione.

Grazie a MessenPass infatti potrete recuperare le password dei principali programmi di messaggistica istantanea. MessenPass è un semplice strumento di recupero dati, un programma per trovare password delle seguenti applicazioni:

* MSN Messenger
* Windows Messenger (In Windows XP)
* Windows Live Messenger (In Windows XP e Windows Vista)
* Yahoo Messenger (Versions 5.x and 6.x)
* Google Talk
* ICQ Lite 4.x/5.x/2003
* AOL Instant Messenger v4.6 or below, AIM 6.x, and AIM Pro.
* Trillian
* Miranda
* GAIM/Pidgin
* MySpace IM
* PaltalkScene
* Digsby

Usare MessenPass è semplicissimo, non necessita neanche dell’installazione. Potete direttamente far partire il piccolo programma trova password semplicemente cliccando sul file mspass.exe contenuto nel file zip che scaricherete.

Programma per il recupero password dimenticata di Msn Messenger e simili:

 

MessenPass Download

Scaricate il file mspass.zip, estraetelo e cliccate su mspass.exe. Si aprirà una piccola finestra come questa qui sotto che vi mostrerà quattro colonne contenenti i nomi dei programmi di messaggistica istantanea che utilizzate, il relativo protocollo, il nome utente e la password.

Semplice no? Ora potete anche salvare tutti questi dati in un file Html o in un file di testo (txt) cliccando sull’icona con il famoso dischetto per il salvataggio. Qualcuno potrebbe pensare di poter utilizzare questo programma per rubare le password di Msn Messanger o degli altri instant messenger ma vi dico subito che MessenPass può scoprire le password solo sui computer dove risiede. Quindi almeno che non vi portiate il programma con voi e lo usiate sul computer del malcapitato, trovare le password altrui con MessenPass non è possibile.

Continua...

Che cos’è il phishing e come difendersi dai malintenzionati

phishing

Dopo l’articolo della mail phishing, voglio informare i lettori di ElettroAffari e metterli in guardia davanti a un fenomeno che froda migliaia di persone. Purtroppo in Italia risultano parecchi casi di pishing per il solo fatto che gli utenti non sanno riconoscere questa tecnica fraudolenta.

 

Definizione Phishing:

In ambito informatico il phishing (“spillaggio (di dati sensibili)”, in italiano) è una attività illegale che sfrutta una tecnica di ingegneria sociale, ed è utilizzata per ottenere l’accesso a informazioni personali o riservate con la finalità del furto d’identità mediante l’utilizzo delle comunicazioni elettroniche, soprattutto messaggi di posta elettronica fasulli o messaggi istantanei, ma anche contatti telefonici. Grazie a messaggi che imitano grafico e logo dei siti istituzionali, l’utente è ingannato e portato a rivelare dati personali, come numero di conto corrente, numero di carta di credito, codici di identificazione, ecc.  

Il funzionamento del phishing è molto semplice, infatti i malintenzionati mandano una mail all’utente con il logo e tutti i particolare della società presa di mira, dove suggeriscono un link da seguire per poi inserire i dati personali, come password  di carte di credito. Vi faccio un esempio lampante, una e-mail mi è stata recapitata nella mia casella di posta elettronica proprio qualche settimana fa, che ora vi riporto per farvi rendere conto da dove prendere spunto per capire che si tratta di phishing:

1) l’indirizzo del mittente non è assolutamente veritiero, infatti non è un indirizzo di poste.it

2) Prima di cliccare sul link senza pensarci su due volte, controllate il metodo di trasferimento dei dati sul link proposto. I link protetti, come dovrebbe essere in questo caso, devono avere come metodo di trasferimento https:// e non http://, “s” sta per security.

3) Di solito queste e-mail contengono parecchi errori ortografici e semantici.

Come difendersi:

Ricordate che le grandi società quali banche, poste, ebay, paypal non richiedono mai l’inserimento della vostra password tramite mail, al massimo vi manderanno una lettera cartacea informandovi del problema.

I nuovi browser di navigazione usano il filtro anti-phishing che vi blocca nel qualcaso abbiate cliccato su uno di questi links.

Se vi arriva una mail del genere non cliccate assolutamente sul link, ma contattate il diretto interessato chiedendo maggiori informazioni a riguardo!

Per essere costantemente aggiornati su questo fenomeno, fate riferimento ad un noto sito italiano in materia, al suo interno troverete tutte le ultime tecniche fraudolente: Clicca qui per il Link!

Spero di essere stato d’aiuto a qualcuno, in caso ci siano altri particolari da sapere potete suggerirli nei commenti.

Continua...

Guida: configurare eMule per velocizzare il download

configurare emule

Questo è il terzo articolo su eMule che scrivo nel giro di pochi giorni. Non è che sogno il mulo di notte, ma mi sono accorto solo dopo aver parlato della lista siti da dove scaricare file eMule sicuri e di come aggiornare la lista server eMule con i server più sicuri che forse è giusto spiegare anche le cose basilari da sapere per poterci assicurare un download senza id basso e quindi un download veloce.

Id basso, per i più profani, equivale ad una configurazione non ottimale delle impostazioni di connessione di eMule e viene segnalato con il mulo bendato nelle piccole icone sulla barra giù a destra di Windows.

Pertanto ora vi descrivo con una piccola guida come configurare eMule per velocizzare il download ed avere quindi un id alto.

Per assicurarci di avere un id alto con eMule di solito bisogna aprire le porte del router. Nessuna paura, non è nulla di complicato. Prima di tutto voglio che siate certi di stare utilizzando un router per connettervi e non un semplice modem. Se vi connettete ad internet manualmente, ovvero avviate la connessione tramite l’icona del vostro ISP (alice, tiscali, libero, tele 2, etc..) allora state utilizzando un modem e quindi non c’è bisogno di aprire le porte e di conseguenza dovreste già potervi connettere con eMule con id alto. Se al contrario non avete bisogno di effettuare nessuna connessione per utilizzare internet ma siete già connessi in automatico quando accendete il vostro computer, allora state utilizzando un router.

Quello che bisogna fare è quindi andare a modificare la configurazione del vostro router (aprire le porte). Prima di procedere andiamo nella scheda “Opzioni” di eMule e nella categoria “Connessione” andiamo a segnarci su un pezzo di carta le porte TCP e UDP (mostrate in figura).

Bene, ora dal nostro browser dobbiamo accedere al nostro router digitando nella barra degli indirizzi l’IP del router che di solito è uno dei seguenti:

; ; ;

Se non riuscite ad accedere con uno di questi indirizzi vi consiglio di cercare sul manuale del vostro router l’IP giusto da inserire. Una volta trovato vi saranno chiesti i dati per accedere che di solito sono:

user:”admin” e password:”admin”

Logicamente questi dati possono cambiare da router a router e quindi vale lo stesso discorso fatto poco fa, se non coincidono andate a cercarli sul manuale del vostro router.

Adesso andiamo a vedere come aprire le porte del nostro router. Per una migliore comprensione durante la spiegazione vi mostro le immagini del pannello del mio router che è un Alice Gate Voip 2 Plus Wi-Fi, che è un router molto comune. Eccolo in un immagine:

Se avete un altro router e volete cercare spegazione dettagliata per il vostro modello potete provare a questo link.

Aprire le porte del router Alice Gate Voip 2 Plus per avere un id alto per eMule

Ecco come si presenta l’interfaccia del pannello del modem Alice Gate Voip 2 Plus Wi-Fi

Ora bisogna cliccare su “Port Mapping” e dal menù “Applicazione” selezioniamo eMule come mostrato in figura:

Vedrete comparire in corrispondenza dei campi “Range porte TCP abilitate” e “Range porte UDP abilitate” rispettivamente i numeri delle porte TCP e UDP aperte per l’applicazione eMule.

In seguito inseriamo l’indirizzo IP del nostro computer nel campo “IP Destinazione” e premiamo su attiva alla destra di quest’ultimo. Quello che otterrete è questa schermata:

Non ci resta che andare nelle “Opzioni” di eMule e nel menù “Connessione” che avevamo visto inizialmente ed impostare le porte TCP e UDP restituiteci dal menù di configurazione del router Alice Gate. Fatto ciò riavviate eMule e se volete essere sicuri della buona riuscita dell’operazione ritornate nel menù “Connessione” e cliccate sul tasto “Testa Porte” che trovate a fianco dei valori delle porte che avete inserito. Se tutto è andato per il verso giusto vi si aprirà una pagina web contenente l’esito del test.

Eccola qui di seguito:

Onestamente questo sistema di Alice che vi da in automatico le porte non l’ho mai incontrato nei settaggi degli altri router da me posseduti. Con altri router infatti è di solito possibile decidere quali porte assegnare e perciò se avete la possibilità di scegliare le porte da utilizzare vi consiglio di impostare direttamente quelle che avevamo visto nel menù “Connessione” di eMule in modo da risparmiare tempo.

Siamo giunti alla conclusione, ora potete scaricare velocemente con eMule e vedere finalmente il mulo sbendato 😛

Se riscontrate problemi chiedetemi pure aiuto attraverso i commenti.

Continua...

Lista siti e programmi per scaricare file torrent sicuri


file torrent sicuri

Pochi giorni fa vi ho presentato la lista siti da dove scaricare file emule-edonkey sicuri, vi ho elencato cinque siti che io ritengo i migliori per scaricare file edk2 e vi ho spiegato come procedere per il download.

Ora mi sembra doveroso e anche più importante parlare dei siti e dei programmi per scaricare file torrent sicuri. Più importante perchè ritengo che i torrent ha i suoi vantaggi in termini di:

Velocità: la velocità di download usando i torrent è sicuramente maggiore che usando emule e compagnia.

Sicurezza: con i torrent incappare in file indesiderati è veramente raro.

Praticità: una volta che abbiamo preso confidenza con i torrent ci risulterà molto facile farne uso.

Ma partiamo dall’inizio. Cosa è esattamente un file torrent?

A differenza di client come eMule, edonkey, kazaa e shareaza, i torrent non hanno al suo interno un sistema di ricerca file in quanto non sono connessi a nessun server. E’ un sistema di trasferimento file del tutto client-to-client. Un file torrent non è altro che un piccolo file di poche decine di kbyte contenente le informazioni sufficienti ad individuare il file che si è cercato. La sua funzione è appunto quella di rappresentare il file che abbiamo cercato in modo che possa mettere in comunicazione due o più client per lo scambio file.

La cosa è più semplice di quanto possa sembrare. Vi starete chiedendo:  e allora dove possiamo trovare questi file torrent? Bene, esistono dei siti che fanno da raccoglitori di torrent e molti dei quali ci forniscono un’ottima descrizione del file che stiamo andando a scaricare. Vi elenco quelli che ritengo essere i migliori.

Ecco la lista dei 10 migliori siti per scaricare file torrent sicuri:

1. Mininova.org

2. ThePirateBay.org

3. Isohunt.com

4. Torrentz.com

5. BtJunkie.org

6. Torrentspy.com

7. TorrentReactor.net

8. IlCorsaroNero.infoitaliano

9. Tntvillage.scambioetico.orgitaliano

10. GamesTorrents.com

Inoltre esistono dei siti chiamati multi-finder che funzionano da motore di ricerca per torrent. I multi-finder cercano i torrent contemporaneamente in siti come Mininova, PirateBay e tanti altri che ho menzionato nell’elenco e non. Ve ne elenco un paio:

1. Torrent-finder.com

2. Multitorrent.org

Questi sono i siti dove potete cercare i vostri file torrent. Inoltre voglio segnalarvi un piccolo programma che una volta scaricato ed installato funzionerà da motore di ricerca per file torrent. E’ semplicissimo da usare perciò non mi prolungo con questa spiegazione. Vi indico solo il nome ed il link per il download: http://www.convivea.com/down.php?id=2

Ma torniamo a noi. Una volta scaricato il file .torrent cosa dobbiamo fare?

Bisogna che ci serviamo di un programma che fa partire e gestisce il download del file torrent.

Eccovi il link per il download del programma uTorrent, quello che è forse il migliore ed il più utilizzato per questo scopo:

uTorrent

Una volta installato questo programma siamo pronti per partire con il download. Cliccando due volte sul file torrent, oppure lanciando uTorrent e aprendo con esso il torrent da scaricare, partirà il download del file desiderato.

Ecco, finito! Ho cercato di spiegarvi al meglio come cercare e scaricare file torrent sicuri e forse vi ho creato un po’ di dubbi entrando nel particolare. In sostanza tutto quello che c’è da fare è cercare il file su uno dei siti sicuri elencati oppure tramite il programmino Bit Che e far partire il download con uTorrent.

In ogni caso se avete bisogno di chiarimenti o volete segnalarci altri siti di torrent potete usare i commenti.

In fine vi ricordo che scaricare materiale coperto da copyright è illegale. Perciò fate buon uso dei torrent 🙂

Continua...

Come scaricare software a pagamento gratis e legalmente

No! So che già l’avete pensato. Non vi sto mica consigliando di aprire emule o edonkey o ancora un client per file .torrent e mettervi a scaricare software a pagamento da lì con relativo crack. No. Quello di cui vi voglio informare è un’ottima iniziativa del tutto legale della quale sono venuto a conoscenza ieri sera.

Esiste un sito, disponibile anche in italiano, che ogni giorno vi permetterà di scaricare gratis un software con licenza e legalmente!

In poche parole lo staff di questo sito, in accordo con i produttori, quotidianamente mette a disposizione un programma (che di solito ha un prezzo) che sarà scaricabile per le successive 24 ore o anche di più se la software house in questione glielo permette.

E badate bene che non si tratta di una versione demo o di un trial ma bensì di una versione registrata, legale e completa di licenza. Certo sarà difficile trovarci gli applicativi delle grandi software house ma sicuramente ci troverete programmi molto interessanti e che comunque hanno un prezzo.

Va bene va bene è ora che vi dica finalmente il nome e il link del sito 😛

Sito dal quale scaricare software a pagamento gratis e legalmente

Giveawayoftheday.com

Contenti? Ora vi spiego come funziona:

1. Scaricare il software gratis del giorno

2. Decomprimere il file zip scaricato

3. Installare il programma e lanciarlo ( la copia risulterà ancora evaluation)

4. Cercate la key all’interno dello file zip scaricato

5. Inseritela nel menù Help-Order Now

Fatto, finito, ora avete il vostro software gratis e legale, che altrimenti avreste dovuto pagare, installato sul vostro pc e funzionante e cosa più importante non avete violato alcun diritto d’autore!

Bene, sicuramente non troverete ogni giorno un software gratuito che vi può interessare e per questo se volete comunque essere informati vi consiglio di iscrivervi ai Feed RSS del sito in modo che vi venga mandata un email che vi segnalerà il software gratis del giorno.

Spero, anzi sono sicuro che questa volta vi sono stato utile! 🙂

O no?

Continua...

Lista siti da dove scaricare file emule-edonkey sicuri


Quante volte cercando qualcosa da scaricare da emule ci siamo imbattuti in  un file che non corrispondeva al nome? Oppure quante volte dopo aver scaricato  ed aperto il file ci accorgiamo che effettivamente non ne valeva la pena? Almeno a me i primi tempi che lo utilizzavo è capitato un sacco di volte ritrovandomi pur non volendo e sottolineo non volendo (che sia chiaro :P)  con qualche porno con superdotati/e in azione!

Una bella scocciatura se il file che volevamo ci serviva al più presto e abbiamo dovuto riscaricarlo dall’inizio.

Come evitare questo? Vi spiego subito.

Esistono siti che vi permettono di scaricare file emule-edonkey sicuri quando cercate un determinato file mostrandovi un’anteprima se si tratta di un filmato o comunque spiegandovi dettagliatamente quale file ed2k andrete a scaricare.

In più una volta trovato il materiale da scaricare con descrizione annessa su questi siti, troverete anche un link al file sicuro emule-edonkey.

Vi spiego meglio:

ogni file di emule-edonkey ha un codice hash, una sorta di impronta digitale per riconoscerlo da tutti gli altri file; quindi visitando questi siti e trovato un file che volete scaricare troverete (di solito alla fine della descrizione del file)  un link fatto in questo modo:

ed2k://(a cui segue il nome del file ed una serie di numeri)

cliccando su questo link vedrete comparire nel vostro emule il file in download!!!

Niente strane ricerche e commenti da interpretare per capire se quello che state andando a scaricare è sicuro oppure no. Basta affidarsi a questi siti di file emule-edonkey.

Ora andiamo al sodo e vediamo quali sono questi “famosi” siti.

Ecco la lista dei migliori cinque siti italiani da dove scaricare file emule-edonkey sicuri:

1. Italianshare: ecco quello che ritengo sia il migliore sia come utenza che come materiale, ma ha come contro che le iscrizioni sono quasi sempre chiuse.

2. DDUniverse: forse il più grande e con tantissimo materiale a disposizione e sempre aggiornato.

3. Tutankemule: con grafica egiziana, sta diventando uno dei migliori e possiamo trovarci file in modo organizzato e preciso.

4. Angelmule: sicuramente non ha niente da invidiare ai primi tre siti elencati.

5. Emulelinks: in ascesa anche questo, anche se il materiale non è ancora molto rispetto ai primi tre.

Questi sono i cinque siti che io ritengo i migliori per scaricare file sicuri emule-edonkey, ma ce ne sono tanti altri stranieri e non che possono esservi di aiuto. Se volete segnalarmene qualcuno da aggiungere a questo elenco potete farlo scrivendolo nei commenti. Vi ringrazio anticipatamente 🙂

Spero di esservi stato di aiuto.

Prossimamente vi elencherò i migliori siti per scaricare i file .torrent !

Rimanete sintonizzati.

P.S. Scaricare i prodotti coperti da diritti d’autore è reato.

Continua...

Google Chrome, impressioni e 10 video tutorial per usarlo al meglio

Dopo 3 giorni dal rilascio di questo browser posso dirvi che mi ha colpito molto la velocità di tutte le operazioni che un browser deve effettuare per garantire al meglio la navigazione e altre operazioni, in questo articolo cercherò di farvi fare un’idea dei pro e dei contro, in modo che se volete installarlo saprete a cosa andrete incontro.

Dopo il rilascio del software gli sviluppatori hanno divulgato una loro impressione che ora vi riporto:

Con grande entusiasmo che oggi rilasciamo ufficialmente la versione beta di un nuovo browser open source: Google Chrome.

Da un punto di vista estetico, abbiamo progettato una finestra di navigazione dal look semplice e lineare. Per molti, infatti, il browser è soltanto uno strumento per accedere a ciò che conta davvero: le pagine, i siti e le applicazioni che costituiscono l’essenza del Web.

Proprio come la classica home page di Google, Chrome è veloce ed essenziale. Non intralcia l’esperienza di navigazione e ti porta esattamente dove vuoi andare.

Da un punto di vista tecnico, siamo riusciti a gettare le fondamenta di un browser in grado di eseguire le più avanzate applicazioni web in modo ottimale.

Mantenendo le schede in ambienti isolati, abbiamo fatto in modo che qualsiasi anomalia all’interno di una scheda non pregiudicasse il funzionamento delle altre, e siamo riusciti a fornire una protezione più efficace contro i siti pericolosi.

Abbiamo aumentato la velocità e la rapidità di risposta su tutti i fronti. Inoltre, abbiamo realizzato un potente motore JavaScript, denominato V8, in grado di far funzionare le applicazioni web di prossima generazione, impossibili da eseguire con gli attuali browser.

Ma questo è solo l’inizio: Google Chrome è tutt’altro che un progetto terminato. Abbiamo rilasciato questa versione beta per Windows con l’intento di allargare la discussione e ricevere i commenti e le opinioni degli utenti il prima possibile.

Stiamo lavorando per realizzare le versioni per Mac e Linux e continueremo a lavorare per rendere il browser sempre più veloce e stabile.

Siamo profondamente debitori nei confronti di diversi progetti open source ed è nostra intenzione proseguire sulla strada da loro intrapresa.

Tra gli altri, ci siamo avvalsi di componenti di WebKit di Apple e Mozilla Firefox e, coerentemente con quello spirito, abbiamo deciso di rendere il nostro codice completamente open source. Ci auguriamo che la collaborazione con l’intera community sia uno stimolo per l’evoluzione del Web.

La Rete cresce attraverso l’innovazione e la scoperta di nuove possibilità. Google Chrome è una di queste e ci auguriamo che contribuisca a migliorare il Web.

Dopo questa spiegazione non rimane altro che suggerirvi alcuni videotutorial per usare Chrome al meglio.

Casella Multifunzione

Vi è un’unica casella per tutte le operazioni neceaasrie durante la navigazione.

  • Ricerca web
  • Cronologia web
  • Barra degli indirizzi
  • Suggerimenti durante la digitazione

Nuova scheda

All’apertura di una nuova scheda, viene visualizzata un’anteprima dei siti più visitati, dei motori di ricerca più utilizzati e le pagine aggiunte ai Preferiti o chiuse di recente.

Scorciatoie applicazione:

Utilizza le applicazioni web senza aprire il browser.

Schede dinamiche:

Puoi trascinare le schede al di fuori del browser per creare nuove finestre, in modo semplice e veloce.

Gestione dei blocchi:

Ogni scheda viene eseguita in modo indipendente nel browser, quindi se un’applicazione si blocca le altre schede aperte non subiranno conseguenze.


Modalità in incognito:

Non desideri che le pagine visitate compaiano nella Cronologia web? Scegli la modalità di navigazione in incognito per navigare senza lasciare tracce.

Navigazione SICURA:

Google Chrome ti avvisa quando stai per aprire un sito web ritenuto non sicuro.

Aggiunta ai preferiti istantanea:

Per aggiungere una pagina ai preferiti basta fare clic sull’icona a forma di stella a sinistra della barra degli indirizzi.

Importazione delle impostazioni:

Puoi scegliere di continuare a utilizzare i preferiti e le password che avevi memorizzato negli altri browser.

Download semplificati:

Nessun fastidioso gestore dei download. Lo stato dei download comparirà nella parte inferiore della finestra in uso.

Che dire…credo che passerò definitivamente a Google Chrome, voi che ne pensate?

Download qui.

Continua...

Pubblicità su Elettroaffari

Elettroaffari è un blog che tratta principalmente argomenti legati all’informatica e a internet in particolare, ponendo maggiore attenzione ai servizi online offerti dai vari siti.

In meno di due anni, Elettroaffari ha visto un’ottima crescita a livello di accessi unici giornalieri e pagine viste, questo grazie ai contenuti freshi e di ottima qualità aggiunti al database in modo periodico.

Elettroaffari è gestito principalmente dai due fondatore, che vista la crescita del blog, hanno deciso di farsi aiutare da altri due collaboratori, in modo da garantire all’utenza notizie e recensioni curate miticolosamente.

Profilo degli utenti

Secondo alcune statistiche stilate da noti portali, gli utenti presenti su Elettroaffari sono principalmente maschi con un’età che varia dai 18 ai 45 anni con un livello di istruzione pari a scuole secondarie e università.

Spazi disponibili su Elettroaffari

Gli spazi acquistabili sono quelli in figura, 468 x 60 nell’header, 125 x 125 nella sidebar (square button) in primo scroll e 120 x 600 sempre nella sidebar. Gli spazi messi a diosposizione sono visibili in tutte le pagine del sito.

Vi è la possibilità di acquistare, nella sidebar 125 x 125, uno o più spazi in modo da creare un impatto visivo maggiore collegando 2 o più banner. Inoltre vi è la possibilità di eliminare gli square button e inserire un banner delle dimensioni di 300 x 250 pixel.

Gli spazi non possono essere acquistati per una durata inferiore a 30 giorni (un mese). Se si ha la necessità di acquistare più di un banner o di una durata maggiore di un mese, sono previsti forti sconti.

Per conoscere i prezzi o per avere maggiori delucidazioni a riguardo può utilizzare il modulo di contatti seguente.

[contact-form 1 “Modulo di contatto 1”]

Continua...