Siti Dove Scaricare i Driver di tutte le Stampanti per Windows 7

di samuele

driver stampanti windows 7Aggiornare il proprio sistema operativo, sopratutto se passiamo da Windows Vista a Windows 7, può portare dei grossi benefici: nuove, affascinanti, interfacce grafiche, più strumenti e, come se il computer rivivesse di nuova vita, nuovo divertimento e performance migliorate. Ma, come oramai ben sappiamo, nella vita niente è solo fiori e bellezza: i problemi cominciano quando dobbiamo connettere una una periferica. E nella fattispecie se vogliamo passare dallo schermo alla carta stampata iniziamo a trovare difficoltà: come possiamo far riconoscere la nostra stampante a Windows 7? Fortunatamente sono disponibili, in internet, vari siti che permettono di risolvere questo problema alla radice mettendo a disposizione i driver aggiornati per il nuovo sistema operativo della Microsoft, Windows 7.

Windows 7 Compatibility Center, driver per le stampanti

esempio driver

La prima mossa da fare, a prescindere dall’aver o meno già aggiornato il nostro computer, è visitare il Compatibility Center. Perché? Per verificare, rapidamente e a colpo sicuro, se le nostre stampanti sono o non sono compatibili con Windows 7. Apriamo il sito e andiamo sulla sezione Hardware e sulla successiva Printers & Scanners. Clicchiamo e ci ritroveremo a navigare in una lista di produttori; se il modello della nostra stampante è in questa lista possiamo stare sereni: non dovremmo avere problemi di stampa.

E se la nostra stampante non è nella lista?

Stampanti USB

Come insegna la Guida Galattica per Autostoppisti: “Niente Panico”. Oramai molte delle stampanti in circolazione si collegano al computer tramite una porta USB, e questo ci semplifica non poco le cose. Innanzitutto Windows 7 tenterà di riconoscere la periferica collegata tramite questa interfaccia e proverà da solo a risolvere il problema dei driver necessari. Spesso basta avere un po’ di pazienza; in alternativa si può barare sfruttando i driver del produttore per Windows Vista. Perché? Perché l’architettura dei due sistemi operativi è la medesima e un driver per Vista ha buone probabilità di funzionare anche con Windows 7.

Siti dei produttori

E se la nostra stampante non è né compatibile né riconosciuta dal sistema plug-and-play? Vale sempre il vecchio adagio: don’t worry: abbiamo ancora delle frecce nella nostra faretra. E, nello specifico, una piccola lista dei principali siti di produttori di stampanti: quasi tutti mettono a disposizione una pagina per il download dei driver aggiornati, per lo meno a Vista. Eccola:

  • HP-Hewlett Packard: attenzione, per scaricare i driver è necessario inserire il nome e il numero del prodotto;
  • Canon: cliccare sul menù Support;
  • Epson: dopo aver scelto la propria regione geografica, andare sul menù Driver & Support. Possiamo cercare automaticamente la nostra stampante inserendo il nome del modello nel campo Product Finder, oppure navigano per le categorie disponibili;
  • Lexmark: basta cliccare Select Your Product e scorrere la lista;
  • Brother: anche qui è abbastanza facile, scegliamo prima il Product Group, quindi il Model e infine clicchiamo su View;
  • Dell: scegliamo la nostra posizione geografica e quindi clicchiamo su Drivers And Downloads. Poi Drivers Home, a seguire Select Model ed ecco qui la nostra stampante.

Trovare il driver giusto può essere un’impresa non facile, ma di sicuro non impossibile. Certo, siamo avvantaggiati che le case produttrici supportano, comunque, lo sviluppo di drivers per Windows 7: se usassimo un sistema operativo diverso, come Linux, allora sì che le cose si avvicinano all’impossibile.

DriverGuides e NoDevice

driver guide

Infine, prima di lasciarvi, voglio consigliare due siti che possono risultare utili. Sono, fondamentalmente dei motori di ricerca e permettono di trovare i vari driver sparsi nella rete. Basta, quindi, inserire il nome nel campo di ricerca e poi navigare tra i risultati ottenuti. Sono Driver Guides e No Device.

E se nemmeno questi due funzionano? Penso che rimanga solo di cercare con Google e di sperare in un piccolo miracolo.

Ti potrebbe interessare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *