Come Cambiare Tema su Windows 10

di Gabriele Li Mandri

Windows 10 è stato un passo avanti notevole da parte di Microsoft nel campo dei sistemi operativi di ultima generazione: non solo da un punto di vista di funzionalità, ma anche da un punto di vista grafico. Lo stile scelto si discosta nettamente dalle precedenti versioni di Windows, dato che è molto più accattivante. Ma è anche personalizzabile: il che vi consentirà di cambiarlo come vorrete.

Ma come effettuare questa operazione? Vediamo insieme come cambiare tema su Windows 10.

Cambiare tema su Windows 10: quali opzioni?

Come Cambiare Tema su Windows 10

Prima di passare alla nostra guida su come cambiare tema su Windows 10, vi starete giustamente chiedendo quali opzioni potreste avere a vostra disposizione. Da questo punto di vista, occorre fare una precisazione: non è esattamente facile trovare temi per Windows realizzati da terze parti, dato che sono disponibili su pochi siti web. Nonostante tutto, però, quei pochi portali vi mettono a disposizione degli autentici capolavori.

In alternativa, potreste accontentarvi di cambiare il tema sfruttando una delle opzioni native messe a disposizione direttamente da Windows. Ma vi perdereste il grosso del divertimento!

Come cambiare tema su Windows 10?

step by step per cambiare il tema

Innanzitutto, una cosa: Windows 10 normalmente non vi consente di cambiare il vostro tema con uno che non sia stato realizzato da Microsoft. I motivi sono dovuti a diversi fattori, fra i quali la protezione del sistema operativo da eventuali falle di codice, che potrebbero esporre il vostro pc a diversi rischi dovuti a intrusioni esterne. Per questo motivo, prima di cambiare il tema di Windows 10 con uno realizzato da terze parti, dovrete obbligatoriamente sbloccare le restrizioni imposte da Microsoft sull’installazione dei temi. Ma andiamo con ordine.

Come installare un tema prodotto da Windows?

tema prodotto da windows

Cambiare il tema originale con un’alternativa prodotta da Windows è ovviamente la via più facile per dare una rinfrescata al vostro desktop e alle vostre notifiche. Si tratta di una operazione facilissima: per prima cosa dovrete scaricare il pacchetto del tema che vi ha colpito dal sito di Windows, per poi fare doppio click e aggiungerlo automaticamente alla vostra libreria di temi, avendo anche l’occasione di attivarlo sin da subito.

Andando poi sul pannello di controllo, nel menu Personalizzazione, potrete attivarlo o disattivarlo a piacimento. Il percorso preciso è il seguente: “Aspetto e personalizzazione”, “Modifica tema”, e click sull’icona del tema che volete attivare.

Come installare un tema non-Windows?

tema non windows

Per installare un tema per Windows realizzato da terze parti, esiste una patch da installare per permettere di aggirare le restrizioni volute dalla Microsoft. Questo è l’unico sistema, e di certo non è sicuro al 100%: trattandosi appunto di una patch non ufficiale, quando la installate mettete il destino del vostro computer nelle mani di chi l’ha realizzata.

Il che significa che lo fate a vostro rischio e pericolo, e che è sempre consigliabile prendere alcune precauzioni prima di installare i temi realizzati da sconosciuti. Innanzitutto effettuate un backup: questo perché applicare un tema non-Windows potrebbe anche compromettere il sistema operativo, e questa non è una conseguenza poi così rara.

installare il pacchetto del tema

Una volta effettuato il backup, potrete scaricare ed installare la patch UltraUXThemePatcher, e caricare i temi che vi sembrano più belli: il tutto avendo comunque la certezza di poter caricare il backup in caso di problemi. Il passo successivo è installare il tema scelto: come fare? Dovrete andare sulla cartella “C:/Windows/Risorse/Temi” e copiare al suo interno il tema scaricato.

Fatto questo, potrete installarlo ricorrendo alla medesima modalità di un tema realizzato da Windows.

Ti potrebbe interessare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *