Visualizzare File e Cartelle Nascoste su Windows 10, 8 e 7

di Gabriele Li Mandri

Windows, nonostante un design apparentemente semplice, è un sistema operativo ricco di funzioni che alle volte sono ben nascoste agli occhi degli utenti, e che non sempre è facile scovare nel mare di opzioni presenti sull’OS di Microsoft: il motivo è dovuto ad una questione di sicurezza, dato che gli utenti alle prime armi potrebbero fare anche degli ingenti danni mettendo mano laddove non dovrebbero.

Per questo motivo, le cartelle contenenti file di sistema sono di default nascoste agli occhi di chi utilizza Windows. Alle volte, però, l’accesso a queste directory diventa necessario per poter modificare le impostazioni del sistema operativo.

Visualizzare File e Cartelle Nascoste su Windows 10, 8 e 7

 

Come rendere visibili i file e le cartelle nascoste

In ogni caso non dovete preoccuparvi, perché Windows vi fornisce tutti gli strumenti per rendere visibili cartelle e file nascosti su Windows 10, 8 e 7. La prima cosa che dovrete fare sarà aprire la finestra di “Esplora risorse” tenendo premuti i tasti Windows + E. Una volta fatto questo, su Windows 7 dovrete accedere al menu Strumenti, poi andare su Opzioni Cartella e togliere la spunta alla voce “Visualizza file, cartelle e unità nascoste”.

Il metodo è identico anche su Windows 8 e Windows 10, ma cambiano le voci: al posto di Strumenti troverete Visualizza, mentre Opzioni Cartella diventerà un più semplice Opzioni. In alternativa, su tutti e 3 i sistemi operativi è possibile accedere a Opzioni (o Opzioni Cartella) cliccando su Start e digitando il titolo.

Visualizzare cartelle e file nascosti su Windows

Quando evitare questa procedura

Considerate che Windows non ha scelto di nascondere questi file e queste cartelle per mero sfizio, ma per un motivo ben preciso: alterare i file e le cartelle di sistema potrebbe mandare in crash il vostro sistema operativo, oppure generare degli errori o delle falle nella sicurezza davvero seccanti. Per questo motivo il nostro consiglio è di accedervi solo quando l’operazione si rende necessaria, e di farlo sempre coscientemente, magari seguendo dei tutorial affidabili relative alle eventuali modifiche da compiere. Infine, una volta che avrete finito l’operazione, noi consigliamo sempre di spuntare nuovamente l’opzione di visualizzazione nascosta, per evitare di toccare qualcosa che non dovrebbe essere toccato.

Attenti a ciò che fate

Assicuratevi sempre di compiere questa operazione per uno scopo valido, e di non cadere nel tranello di qualche hacker o malware. Alcuni programmi potrebbero infatti richiedervi l’accesso ai file di sistema, od una eventuale loro modifica, per inserirsi nel vostro sistema operativo e fare danni anche ingenti. Per questo motivo, la regola d’oro è stare molto attenti alle fonti che vi dicono di compiere questa operazione.

Ti potrebbe interessare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *