Guida al Menù Start di Windows 10

di Claudia Falzone

Uno degli aspetti più positivi di Windows 10 è il menù Start, che unisce il tradizionale di Windows 7 a quello innovativo di Windows 8. Il quale, però, risultava davvero troppo invasivo. Diciamoci la verità: chi tra noi, dopo aver aperto la prima volta Windows 8, non ha avuto un moto di disagio? Tutti quei quadrettoni, dotati di un appeal non indifferente su tablet, erano decisamente troppo ingombranti per un desktop. Anche perché toglievano quell’intuitività tipica del menù di avvio di Windows.

Per nostra fortuna, però, il team di Windows deve essersi accorto dell’inconveniente provocato da quel design innovativo – ammiccante verso gli utenti tablet ma poco immediato per chi usa il sistema operativo su un notebook o desktop – e ha deciso di creare un menù Start che incontrasse l’esigenza sia di chi usa dispositivi mobili sia di chi usa il PC a casa o al lavoro. Oggi vi accompagneremo alla scoperta di tutte le caratteristiche del nuovo menù Start di Windows 10.

guida menu start windows 10

Accedere al menù Start di Windows 10 è molto semplice: basta cliccare sul tasto Start, o premere il tasto Windows sulla tastiera del PC, e magicamente si aprirà. Il primo aspetto degno di nota è che potete ridimensionare l’aspetto del menù a vostro piacimento.

grandezza menu start

E’ sufficiente posizionarsi sul margine superiore per modificare l’altezza o sul margine destro per andare a regolare la larghezza. Con due soli click il menù avrà l’aspetto da voi desiderato. Un’opzione, quella del ridimensionamento del menù, che rende il nuovo sistema operativo ancora più a misura di utente.

resize

Un’altra caratteristica su cui potete agire è, inoltre, l’impostazione e la visualizzazione del menù Start. Cliccando col tasto destro (o cliccando a lungo, se usate il tablet) sulle icone, è possibile riorganizzare la posizione delle stesse, a seconda delle preferenze e della frequenza di utilizzo di un’app.

organizzazione delle app

Il menù Start è personalizzabile anche nel menù impostazioni, selezionando Personalizzazione.

personalizzazioni del menu start

Una volta aperto Personalizzazione, vi apparirà un elenco di voci. Andate a cliccare su Start. Vi si apre una finestra di dialogo, in cui potete scegliere se mostrare le app più usate e/o quelle più recenti ma non solo: potete anche impostare il menù Start a schermo intero e decidere se mostrare gli elementi aperti di recente in Jump List in Start o nella barra delle applicazioni.

file explorer

Attenzione, se attivate la visualizzazione del menù Start a schermo intero, il menù apparirà come sul tablet. Vi consigliamo, quindi, di attivare questa opzione solo se effettivamente lavorate su un tablet, altrimenti potrebbe risultarvi scomoda.

caratteristiche delle cartelle

In fondo alle opzioni, troverete la voce “Scegli le cartelle da visualizzare in Start”. Come potete vedere nell’immagine qui sopra, ne potete mettere qualcuna.

scelta delle cartelle

Chiudete la finestra e tornate nel menù Start. In fondo c’è “Tutte le app”, che vi consente di vedere l’elenco intero dei programmi installati sul computer.

programmi installati

Fa il suo gradito ritorno anche il tasto Arresta, di cui avevamo tanto sentito la mancanza in Windows 8. Cliccandoci sopra, potete scegliere tra Sospendi, Arresta e Riavvia il sistema.

tasto arresta

In cima al menù c’è il vostro nome utente, sul quale si può agire con le azioni Modifica Impostazioni Account, Blocca e disconnetti.

personalizzazione account

Infine, se volete cambiare i colori del menù, andate in Personalizzazione e cliccate sulla scheda Colori.

account

Impostate il colore principale tra quelli proposti per lo sfondo, attivate o disattivate la trasparenza del menù Start e della barra delle applicazioni e, se non siete ancora soddisfatti, modificate il contrasto.

Ti potrebbe interessare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *