Come Creare una Cartella Nascosta “Bene” su Windows

di samuele

Creare una cartella nascosta su WindowsLavorando spesso con il computer si fanno delle “scoperte” interessanti. Non necessariamente nuove, ma comunque interessanti. Ad esempio in questi giorni ho trovato un paio di trucchi su come creare una cartella nascosta, ma nascosta veramente bene, su Windows, e su come proteggere cartelle (sempre su Windows) senza ricorrere a programmi particolari. Trovo interessante condividere queste due guide (ok, sono corte, ma sono pur sempre delle guide) per due ordini di ragioni; innanzi tutto perché probabilmente saranno utili a qualcuno. In secondo luogo concorrono a dimostrare una posizione da me sostenuta: spesso è possibile ottenere dei buoni risultati, in ogni cosa, solamente con un pizzico di conoscenza e senza sborsare una lira. Ma lasciamo da parte la filosofia spicciola e passiamo direttamente alla nostra guida, quella che spiega come creare una cartella nascosta “bene” su Windows.

Come nascondere una cartella

Riquadro per lanciare il prompt di DOS su Windows

Tutti conosciamo, penso, il metodo base per nascondere una cartella in Windows: si clicca con il pulsante destro del mouse, si va su “proprietà” e si spunta l’opzione “nascosto“. Facile e rapido. Ma non del tutto sicuro. Infatti per vedere le cartelle nascoste in un computer basta selezionare nelle opzioni di “Risorse del Computer” la voce “Visualizza cartelle nascoste“. In pratica potremo vedere tutti i file nascosti nel computer senza nemmeno troppa fatica. Tutti a parte una categoria ben precisa: quelli identificati come importanti per il sistema operativo, i così detti “file di sistema“.

Si tratta, passatemi il termine, di barare: dobbiamo convincere il computer a vedere come “cartella di sistema” la cartella che intendiamo nascondere. Come riuscirci? Facilmente, se utilizziamo la shell, ops in Windows si chiama “riga di comando“. Premiamo, contemporaneamente, i tasti “Win” e R e scriviamo CMD. Dopo l’invio otterremo una finestra simile a quella del vecchio DOS.

Interfaccia grafica del prompt di DOS su Windows

In questa finestra dobbiamo scrivere un comando speciale, quello che serve per cambiare gli attributi della cartella. E sarà in questa forma:

attrib + s + h “C: \ Users \ Taylor Gibb \ Desktop \ Top Secret”

La prima parte specifica l’ordine che vogliamo passare al nostro sistema, la seconda è l’indirizzo della cartella che vogliamo rendere “Top Secret“. Ovviamente il pezzo tra virgolette va sostituito con l’indirizzo corretto, quello della vostra cartella.

La nostra cartella è al sicuro al 100 per 100 in questo modo? In realtà no, perché c’è sempre la possibilità di trovarla. Come? Semplicemente andando nelle opzioni che permettono la visualizzazione dei file e scegliere l’impostazione “Visualizza file di sistema“. Si tratta, però, di un comando abbastanza specifico e di solito non viene mai effettuato. O per lo meno l’utente medio ha troppa paura del messaggio che appare dopo aver fatto questa scelta per confermare l’operazione:

Immagine del messaggio di Windows

Procedimento inverso

E se volessimo tornare indietro, rendere visibile una cartella nascosta “bene”? Il procedimento è lo stesso: torniamo nel prompt di Windows e digitiamo:

attrib -s -h “C:\ Users\ Taylor Gibb\ Desktop\ Top Secret”

No, il comando non è identico: dobbiamo sostituire il segno “più” con il “meno” per togliere un attributo piuttosto che aggiungerlo. In questo modo renderemo la nostra cartella nuovamente visibile a chiunque, e liberamente modificabile (e cancellabile) senza nessun messaggio d’allarme.

Ti potrebbe interessare

2 commenti

  1. ho qualche piccolo problema….inserendo la stringa dopo aver sostituito la parte tra virgolette eseguo ma mi viene detto “formato del parametro non corretto”….qualche suggerimento?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *