Come Patchare le ROM dei Giochi del Nintendo DS

di samuele

Patchare le ROM dei giochi Nintendo DSOk, qualcuno storcerà il naso ma vale comunque la pena parlare di come patchare le ROM dei giochi del Nintendo DS. Al di là dell’oramai trito discorso antipirateria resta valida la motivazione: poter conservare una copia di backup dei nostri giochi, e magari poterli utilizzare anche sul PC senza dover ricorrere a trucchi complessi. Poi, sì, lo so, qualcuno penserà di risparmiare qualcosa usando copie pirata. Ma, alla fin della fiera, si tratta di una minoranza. Io, giusto per dire, non ho nessun gioco copiato senza avere anche l’originale. Ma, forse, io sono fissato su queste cose. Conviene perciò passare all’articolo di oggi.

Come Patchare le ROM

Download | Dicastia AP PAtcher

Immagine di alcune cartucce dei giochi per Nintendo DS

Ma cosa vuol dire “patchare una ROM”? Bé, in due parole significa mettere una pezza, correggere degli errori. O, più nello specifico, permettere al Nintendo DS o a un emulatore di riconoscere il file come se fosse un gioco originale. In altre parole Dicastia permette di aggirare i blocchi antipirateria. Potete trovare questo programma seguendo il collegamento qui sopra.

All’interno del file ZIP che vi ho fatto scaricare troverete alcuni file ma solamente uno è quello che ci interessa davvero. Si tratta del file Dicastia-Patch.exe, l’unico file eseguibile nella cartella. Ma aspettate a cliccare sul programma perché non funzionerà direttamente: prima ci serve la ROM da correggere.

Ora, come già saprete, esistono diversi modi di chiamare una ROM, e diverse estensioni possibili. Questo programma ha però dei problemi con alcune tra queste. Non dei problemi insormontabili ma vi consiglio un piccolo trucco: utilizzate solo ROM con estensione .NDS. E, nel caso, rinominatele per ottenere questa estensione.

Immagine dei file Dicastia da scaricare

Fatto questo copiamo la ROM nella cartella di Dicastia. Possiamo ora lanciare il programma? Sì, ma per farlo correttamente dobbiamo trascinare l’icona del gioco sopra l’icona di Dicastia. In pratica stiamo dicendo al PC di copiare questa ROM all’interno dell’applicazione.

Voi lo conoscete il giapponese? Io no, ammesso che il messaggio che vi apparirà sia in quella lingua. L’importante è che clicchiate sul tasto “Yes”, quello a sinistra. E se invece degli ideogrammi vedrete simboli strani o dei quadratini strani non preoccupatevi troppo. Probabilmente non avete mai installato il pacchetto per le lingue orientali di Windows, e di certo non vi serve nemmeno ora.

Qualche istante dopo aver cliccato sul “Sì” la nostra patch sarà pronta. Anzi, a dire il vero un messaggio ci avviserà della fine dell’operazione, messaggio che dobbiamo chiudere cliccando su “OK”. Se osserviamo la cartella di Dicastia noteremo un nuovo file con estensione BAK. Bene, lasciamolo stare, non è altro che una copia di backup della ROM di partenza. Possiamo invece copiare e utilizzare senza più alcun problema il file con estensione NDS.

Come vedete non si tratta di un’operazione complicata, anzi. Prima di chiudere l’articolo devo però ricordare una cosa che già saprete tutti: scaricare e utilizzare ROM pirata è un reato. Di conseguenza utilizzate questa applicazioni solo per le vostre copie personali e non per “rubare” giochi approfittando del grande mare di Internet.