2014 17/11

FreeStyle Libre: Misurazione del Diabete senza Punture

Oggi voglio fare una segnalazione importante, di un prodotto particolare che sta cominciando a cambiare radicalmente la vita di milioni di persone. Letteralmente: il 2.8% della popolazione mondiale soffre di diabete. Non esiste una cura per questa patologia, non ancora per lo meno. Esistono però delle terapie, e la necessità di tenere costantemente sotto controllo il glucuosio presente nel sangue. Molte aziende stanno investendo per migliorare la qualità di vita dei diabetici, alcune anche con progetti dal sapore avveniristico. Quella che ha fatto più scalpore, recentemente, è stata Google quando ha annunciato di essere impegnata nello studio di particolari lenti a contatto pensate per monitorare il diabete sfruttando i dotti lacrimali. Meno scalpore mediatico, ma più utile, è invece un prodotto della californiana Abbott. Più utile perché permette di avere sotto controllo il diabete senza ricorrere a mezzi invasivi (quindi niente punture né aggeggi inseriti negli occhi), 24 ore su 24, e – sopratutto – perché dal 1 ottobre è in vendita anche in Italia. Forse qualcuno ne ha sentito parlare, si tratta di FreeStyle Libre.

Come funziona FreeStyle Libre

Prezzi:

  • Starter Kit venduto a 169,90 € (comprende 1 lettore e due sensori)
  • 1 Sensore venduto a 59,90 € (dopo 14 giorni va sostituto)
  • 1 Lettore venduto a 59.90 €

Infografica di FreeStyle Libre

FreeStyle Libre è composto da due parti: un sensore da collocare sul braccio e un lettore da utilizzare per… leggere i valori del glucosio. Il sensore funziona automaticamente e registra i valori in ogni momento della giornata con intervalli di 15 minuti tra una rilevazione e l’altra. Riesce a memorizzare 8 ore consecutive di valori e dopo ogni lettura da parte del lettore ricomincia da capo. Il lettore permette di leggere i valori in maniera molto semplice, basta avvicinarlo al sensore e guardare lo schermo. Può contenere dati di 3 mesi, mostrando grafici, picchi, tendenze e altri valori.

La cosa più interessante è che il sensore è piccolo, più o meno quanto una moneta da due euro. Va applicato sul braccio e lasciato lì. Può essere usato sempre, sia in casa che all’esterno, è resistente all’acqua (quindi ci si può lavare senza problemi, e anche andare in piscina) e resta attaccato senza problemi. Va però cambiato ogni 14 giorni e sostituito con uno nuovo.

L’acquisto del sensore, e di eventuali altri lettori, può essere fatto direttamente dal sito. Non c’è bisogno di ricette, né di particolari questioni: basta pagare e si riceve a casa il sensore. Si può anche comprare uno starter kit venduto a prezzo agevolato, però al momento non si possono ordinare più di due sensori per ordine. Non è nemmeno possibile mutuare l’acquisto anche se probabilmente in futuro sarà possibile farlo.

Va comunque ricordato che l’unica terapia disponibile per il diabete è comunque l’insulina, anche se strumenti come il FreeStyle Libre contribuiscono a migliorare la qualità della vita.

Alcune curiosità personali

FreeStyle Libre durante l'utilizzo

Infine, per chi fosse interessato a un’esperienza diretta, posso riportare alcune risposte ad alcune domande abbastanza frequenti nei vari forum in giro per internet. Innanzi tutto, perché il Libre va messo sul braccio? Beh, semplicemente perché per ottenere rapidamente l’approvazione da parte delle autorità sanitarie europee ed americane l’azienda produttrice (la Abbott) ha preferito concentrarsi su unica collocazione. Però sono in corso studi ance per delle altre collocazioni e nel giro di qualche tempo sarà possibile utilizzare i sensori anche in altre posizioni.

E se il sensore viene posizionato in modo sbagliato? Semplicemente non funziona. Per accorgersene basta avvicinare il lettore al sensore stesso e non si riceverà nessun dato. Quindi il controllo è immediato e si può posizionare correttamente il sensore in un istante. Può anche capitare che il sensore arrivi rovinato, o rotto, o che si guasti prima dello scadere dei 14 giorni: nessun problema, sono coperti da garanzia e possono essere sostituiti (o si può richiederne il rimborso). E, a proposito di prezzi, anche se al momento è possibile acquistare solo due sensori alla volta in futuro con l’aumentare delle disponibilità verranno attuati degli sconti su acquisti di più sensori per ordine.

Dal punto di vista della vita quotidiana ho già detto che è possibile utilizzare il FreeStyle Libre sia in piscina che in doccia. Va però tolto in caso di risonanza magnetica o di radiografie. O, meglio, Abbott dice che il sensore non pare interferire con i raggi X però meglio non rischiare. Inoltre non ci sono problemi con gli aerei: si può passare tranquillamente attraverso gli scanner degli aereoporti e utilizzare durante il volo.

Come dicevo all’inizio, non è né la cura né qualcosa di fantascientifico. E’ però un modo per affrontare con più serenità il diabete, da subito, nell’attesa della cura che prima o poi troveremo.

Abbott FreeStyle Libre
Articolo Sponsorizzato

FreeStyle Libre: Misurazione del Diabete senza Punture ultima modifica: 2014-11-17T19:35:39+00:00 da samuele

4 Commenti su "FreeStyle Libre: Misurazione del Diabete senza Punture"

  • Capisco la semplicità e la comodità dell’ uso di questo prodotto, ma spendere 120 euro al mese per i sensori mi sembra un po’ eccessivo.. io continuo con le strisce tre che ancora sono gratuite. Il diabete è a vita ricordiamolo. .. il freestyle diventerebbe un mutuo a vita

  • Buona sera condivido con il Sign. Giuseppe

  • Sono daccordo con te Giuseppe ..

  • E’ vero Giuseppe costa un po’ caro ma come nel mio caso (diabetica da 48 anni) con un andamento glicemico mai uguale, glicemie da 5 quando va bene a 8-10 quando va maligno che a volte nemmeno bastava il quantitativo dato per me è stata una benedizione. Ovunque la fai senza paura di essere guardato stranamente. Ora devo studiare dove poter mascherare meglio in altre parti del corpo il sensore visto che è estate. Ciao

Lascia un commento