2011 14/09

Come Dividere un File Grande in File Più Piccoli

dividere file grandeProprio ieri stavo discutendo con un mio amico di una questione particolare, forse da molti considerati più filosofica che materiale. La discussione verteva su come risolvere problemi, in linea generale. Al contrario del mio amico io sostengo una tesi ottimista: se ci concentriamo, serenamente, su un problema una soluzione la possiamo trovare. Magari non sarà quella ottimale, magari non sarà la migliore ma i problemi tendono a venire risolti. La cosa buffa è che stamattina al lavoro mi sono trovato di fronte ad un problema che speravo di non dover più affrontare: com’è possibile dividere un file più grande in file più piccoli, e poi riunire nuovamente tutti i pezzi? Possibilmente in maniera automatica e senza spendere una lira. All’inizio l’impresa pareva disperata, poi ho trovato un programma che faceva proprio al caso mio. E poi un secondo. E anche un terzo. Insomma, alla fine mi sono fermato: ho troppe soluzioni al problema. Soluzioni che voglio condividere con voi.

Come dividere un file grande

gsplit

Faccio così, vi presento tutte e tre le opzioni che ho trovato. Ovviamente con i rispettivi punti di forza e corrispondenti aspetti negativi. Poi ognuno sceglierà in base alle proprie necessità.

La prima soluzione che ho provato è utilizzare 7Zip. 7Zip è un programma di compressione file completamente gratuito. Una delle sue funzioni è la possibilità di dividere un file in più parti semplicemente: basta utilizzare il comando che troviamo nella barra dei menù. Possiamo scegliere vari metodi di divisione, a partire dal classico “tante parti uguali” fino a personalizzare ogni singolo pezzo. E’ comodo, veramente, se vogliamo dividere un file grande in tanti file più piccoli. Un po’ più scomoda l’operazione contraria. O, meglio, se abbiamo installato sul nostro computer 7Zip basta utilizzare un altro semplice comando e il software si arrangerà. Ma se non utilizziamo 7Zip la cosa diviene complicata, e per certi versi impossibile.

Come risolvere questo problema? Bé, una soluzione può essere la creazione di archivi autoestraibili. Sono dei file speciali che si assemblano da soli, come se fossero dei piccoli programmi di installazione. A noi basta lanciare il primo dei file e poi aspettare che facciano automaticamente il loro dovere. Sfortunatamente 7Zip non permette la creazione di file di questo tipo. Ma c’è un’alternativa: WinRar. WinRar è il celebre successore dell’ancor più celebre WinZip. E permette di fare praticamente tutto quello che vogliamo con un archivio compresso, compreso il dividere un file grande in tanti file più piccoli. E di unire automaticamente le varie parti di un archivio in un’unico file. Ma qual’è il problema di WinRar? Che non è gratis, non completamente. E a noi interessa una soluzione gratuita, se esiste.

Ed effettivamente una soluzione gratis al problema esiste. E si chiama GSplit. Cosa possa fare questa applicazione penso sia facilmente intuibile: possiamo dividere un file in più parti, riunire i vari pezzi e tutto senza sborsare un soldo e tutto senza dover impazzire tra le varie opzioni. Ed è anche facile da usare, senza particolari complicazioni. Lati negativi? Bé, per il momento non ne ho trovati, anche se probabilmente qualcosa che non funziona salterà fuori con un utilizzo più frequente. Per il momento, comunque, è la soluzione che mi sento di consigliare.

Come Dividere un File Grande in File Più Piccoli ultima modifica: 2011-09-14T17:07:46+00:00 da samuele

Potrebbe interessarti anche:

Lascia un commento