Matematica: Calcolare Funzioni, Derivate, Integrali, etc…

di samuele

calcolare funzioni, integrali ederivateDopo la Divina Commedia e gli articoli speciali sulla letteratura italiana mi concedo un piccolo regalo, parlando di matematica. No, non temete, non vi racconterò la storia di questa scienza, storia che io trovo più che interessante ma non per questo da tutti amata, apprezzata e coltivata. Ma, che ci volete fare?, sono gusti e attitudini personali verso cui poco posso fare. Una cosa, invece, la posso fare: presentare un’interessante software, gratis, per i calcoli matematici, come il calcolo di funzioni, derivate e di integrali. A differenza della calcolatrice scientifica di cui abbiamo già parlato, e del programma per lo studio di funzioni matematiche che abbiamo presentato un anno fa, queesto software free è reso disponibile da un big dell’informatica: Microsoft.

Come calcolare funzioni, derivate e integrali

Scarica Microsoft Mathematics 4.0

esempio di calcolo

Sì, avete letto bene: è proprio la Microsoft a lasciare il download gratuito di un ottimo software per il calcolo delle funzioni, derivate, integrali e quant’altro. Il prezzo da pagare, se così si può dire, è la necessità di possedere un computer con sistema operativo Windows. Sfortunatamente non è ancora possibile farlo girare in ambiente Linux: anche con Wine presenta qualche problema di stabilità. A questo bisogna aggiungere un peso del programma a mio parere esagerato, e uno spazio occupato sul disco fisso pari a 65 MB: ma, questo oramai lo sappiamo bene, le applicazioni targate Microsoft tendono ad essere obese.

Ma, al di là del suo peso e delle specifiche necessarie per farlo funzionare, questo nuovo rilascio di Microsoft Mathematics si rivela essere uno strumento performante e adatto a risolvere molti problemi, anche scolastici. Ovviamente lo strumento in sé, reso pubblico il 12 gennaio 2011, non ha primariamente uno scopo didattico: serve a risolvere problemi veri in ambiti lavorativi veri. O di studio, ma di alto livello.

Per questo l’interfaccia pare complessa, ma temo che  sia inutile sperare in una sua semplificazione: stiamo pur sempre parlando di matematica non elementare. Anche se, bisogna ammettere, che l’impatto estetico dell’applicazione è positivo: elegante e con dei bei colori pare una plancia di comando pronta a guidare una fantastica astronave in un viaggio d’esplorazione nel pianeta della matematica. E no, non solo nella Flatlandia di Abbott ma anche nel mondo variegato pluridimensionale su cui i fisici moderni del nuovo acceleratore di Ginevra del CERN stanno esplorando. Non penso che uno strumento così ci possa aiutare a capire i misteri dell’universo; ma può essere, e anzi sicuramente lo è, uno strumento più che valido per gli studenti di superiori e università.

Ovviamente il mio consiglio è di scaricarlo, anche perché è gratis, e di testarlo: non è detto che Microsoft Mathematics 4.0 sia il programma adatto per tutti, anzi. Ma sicuramente vale la pena di giocarci un po’, e di stupirsi nello scoprire come appare una funzione: ci pensa il software stessa a disegnarla, e a colorarla.

Certo, non penso che tutti quelli che stanno leggendo questo articolo possano trovare bella un’equazione; anzi, forse è solo una minoranza della nostra specie ad avere sviluppato un senso estetico che coinvolga l’eleganza della matematica. Ma a chi adora questa materia voglio dare un consiglio; non scaricate questo programma: rischierete di perderci molte ore.

Ti potrebbe interessare

1 commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *