Software per Rintracciare un Cellulare Rubato o Perso

di samuele

Software per rintracciare un cellulare rubato o persoCi sono degli articoli da non scrivere mai. O, per lo meno, da sperare non vengano mai letti, da nessuno. Posso mettere da parte, per un po’, la mia personale vanità e sperare non serva mai, a nessuno tra voi, utilizzare il software che recensisco oggi. Perché? Perché vorrebbe dire dover recuperare, o per lo meno rintracciare, un cellulare che non si trova. Che può essere stato rubato o semplicemente perso. In entrambi i casi, però, non è una cosa bella. Anche perché nei nostri smartphone conserviamo foto, messaggi, numeri e spesso anche password: vuol dire che chi ritrova il nostro telefono può tranquillamente avere accesso alla nostra vita. Il software di cui voglio parlarvi oggi permette di rintracciare un cellulare e, alla peggio, eliminare a distanza i nostri dati più sensibili. Vediamo come.

Trovare un cellulare rubato

Download App | Free Anti-Theft for Mobile

Free Anti-Theft for Mobile

Il programma di oggi è pensato per essere installato direttamente su cellulare. Rispetto ad altri prodotti simili di cui ho già parlato in queste pagine il software di F-Secure ha due pregi. Il primo è palese: si tratta di un programma gratuito, a disposizione di tutti. Il secondo è un po’ meno pubblicizzato, e penso che la stessa azienda non capisca l’importanza della sua impostazione. Di che si tratta? Della possibilità di bloccare qualsiasi cellulare anche se non abbiamo un computer sotto mano, o un dispositivo connesso ad internet. L’unica cosa indispensabile è poter spedire un paio di SMS: cosa che si può fare tranquillamente da un qualsiasi altro smartphone, anche prestato.

La prima cosa da fare, dopo essere sicuri di aver perso in maniera irreparabile il nostro cellulare, è bloccare il numero di telefono. Questo lo possiamo fare solo telefonando al nostro operatore. Non c’è altra via, per lo meno in Italia. Di solito la chiamata è gratis e permette di rifare una nuova SIM mantenendo il nostro numero. Fatto questo cominciamo a pensare alle cose accessorie ma non meno importanti.

La prima cosa è cancellare tutti i nostri dati personali salvati nella memoria del cellulare. Lo possiamo fare rapidamente anche a distanza e pure se qualcuno ha sostituito la nostra SIM con un’altra. Com’è possibile? Bé, ogni cellulare ha un unico codice identificativo, unico a livello internazionale. Questo codice permette di rintracciare ogni dispositivo in qualsiasi angolo del mondo si trovi. E’ lo stesso codice utilizzato per le intercettazioni dell’anti-terrorismo, o per software a pagamento che permettono di rintracciare un cellulare rubato o perso. Come questo programma, solo che in questo caso è gratis.

Possiamo scegliere di eliminare tutta la rubrica, tutti i messaggi, le foto e la musica salvata. Come? Spedendo un SMS da un altro cellulare indicando il codice del nostro smartphone da ripulire. Facile, e immediato. E se utilizziamo degli account online collegati con il nostro smartphone?  Bé, in questo caso il software di F-Secure non può intervenire. Dobbiamo, per forza di cose, andare a cambiare le nostre password direttamente da PC. Cosa da fare comunque regolarmente, giusto per evitare furti d’identità digitale. Ma di questo parleremo un’altra volta.

Bloccare un cellulare rubato o perso

Interfaccia del software per rintracciare i cellulari

Adesso parliamo di un’altra funzione utile: la possibilità di bloccare, sempre a distanza, il nostro cellulare. Sia che l’abbiamo perso sia che ci sia stato rubato è bene bloccare l’utilizzo generale del nostro smartphone. Oltre ad un umanissimo sentimento di ripicca (cioè, se vi rubano il nuovo Samsung, o iPhone, che nemmeno avete finito di pagare penso non vogliate venga utilizzato dal ladro, no?) è anche una questione di sicurezza. Come dicevo sopra ogni cellulare è individuabile in maniera univoca e alcuni servizi online utilizzano questa caratteristica per semplificare tutta una serie di operazioni. Pensate anche solamente ai vari market online da cui possiamo scaricare applicazioni a pagamento semplicemente con un click. Se perdiamo il cellulare e non blocchiamo i vari account sarà possibile fare shopping online direttamente con i soldi della nostra carta di credito, aggiungendo danno a danno.

Quindi blocchiamo anche tutto il telefono. Come? Bé, il meccanismo è sempre lo stesso: si spedisce un messaggio e si blocca in maniera inesorabile il nostro cellulare rubato. Vuol dire impedire l’utilizzo delle varie applicazioni installate, e l’accesso a tutte le funzioni fondamentali di un telefono. C’è sempre la possibilità, per il ladro, di formattare tutto quanto e di installare una nuova versione di Android, Symbian o iOS ma la procedura è macchinosa e non è proprio alla portata di tutti. E comporterebbe comunque la perdita di tutti i dati inseriti nel telefono. Cosa che a noi andrebbe comunque bene.

Rintracciare un cellulare

Interfaccia che ci mostra la posizione del nostro cellulare

Infine l’ultima funzione di cui voglio parlare oggi. Si tratta della possibilità di rintracciare la posizione del nostro cellulare. Sì proprio individuare il punto preciso con tanto di mappa. La mappa è quella classica di Google Maps, e penso sia abbastanza conosciuta. Il meccanismo (tanto lo avrete già capito) è sempre lo stesso: si spedisce un SMS. In questo caso avremo un messaggio di risposta contente un link. A noi non resta altro da fare che aprirlo e scoprire dove si trova il nostro cellulare.

E’ precisa la localizzazione? Bé, in realtà dipende. Se il telefono possiede un modulo GPS, e questo modulo è attivo, allora potremo individuare la posizione precisa del nostro smartphone. Altrimenti avremo una stima basata sulle celle telefoniche con un margine di errore che può anche essere di qualche centinaio di metri nelle situazioni peggiori. Comunque anche nel caso pessimista avremo un’idea di dove si trova il nostro cellulare: se vicino a casa o se all’altro lato della città.

Forse prima di bloccare il nostro numero, cancellare tutti i nostri dati e poi bloccare il cellulare è meglio provare a rintracciarlo. Giusto per essere sicuri che non sia rimasto sotto il divano, in ufficio o a casa di qualche amico. Sapete, non è bello bloccare e cancellare tutto e poi accorgersi di averlo semplicemente lasciato attaccato al caricabatterie in ufficio, o cose così. Alla fine si tratta semplicemente di spedire un SMS per poter rintracciare un cellulare perso. Non una gran fatica, tutto sommato.