Come Bloccare Siti Internet Senza Usare Programmi

di samuele

bloccare siti internetA volte le cose semplici sono le cose migliori. In tutto, anche quando parliamo di informatica, di programmazione, di sicurezza. Sicurezza. Sì, anche nella sicurezza che può essere intesa sia come difesa da attacchi che come prevenzione. Ma senza scivolare per la china della pirateria informatica pensiamo un attimo ad internet, e alla moltitudine di siti a cui possiamo accedere in un click. Può essere, come capita di frequente, che ci interessi impedire l’accesso di un computer ad alcuni siti. Può servire, se siamo genitori e vogliamo difendere i nostri bambini dai pericoli che anche nel web, purtroppo, ci sono. O se siamo dei dirigenti e vogliamo impedire ai nostri impiegati di passare le giornate su Facebook (o su Google Plus). Per riuscirci possiamo ricorrere a programmi sofisticati, e costosi. O sfruttare un piccolo trucco di Windows.

Usare i file Host per bloccare un sito

bloccarli tramite file host

Lascio perdere, per il momento la questione Parental Control e lotta agli impiegati fannulloni. C’è un terzo motivo per voler impedire l’accesso dei nostri computer ad alcuni siti: i virus. Inutile negare che alcuni siti sono delle vere e proprie fucine di malware, e non sempre riusciamo a starci alla larga: i link fraudolenti esistono ancora. Usando i file Host possiamo bloccare questi siti, facilmente e in tutta sicurezza.

Ma cos’è un file Host? E’ un file che viene precaricato dal browser e che permette di indirizzare la navigazione. In pratica se io voglio andare a visitare il sito www.esempio.com il browser prima di tutto controlla il proprio file di Host e poi decide il da farsi. Può essere che, in qualche momento passato, abbiamo già provato ad accedere a www.esempio.com, ma il sito già allora era stato spostato ad un altro indirizzo, tipo www.esempio2.com. Bene, il file di host memorizza questo e al secondo tentativo di accesso ci indirizza direttamente verso il sito giusto.

Non è questo, però, l’utilizzo che vogliamo fare del file di Host di Windows. Possiamo usare questo file per spiegare al browser di non aprire proprio i siti contenuti in una lista. Come? Bé, modificando il file con il blocco note. Sì, proprio il blocco note, il programma di scrittura base che esiste in tutte le versioni d Windows. Solitamente il file di Host si trova nella cartella

C:\Windows\System32\drivers\etc

Prima di modificare il file devo ricordare 2 cose. Innanzi tutto dobbiamo lavorare come amministratori per poter modificare il file: Windows lo considera un file di sistema. In secondo luogo per poterlo aprire con il blocco note dobbiamo visualizzare tutti i tipi di file (*.*) e non file di testo nel menù apri.

Per inserire un indirizzo dobbiamo scrivere in questo modo:

nomedominio indirizzoIP

Ad esempio, se volessimo bloccare l’accesso a Google possiamo scrivere

google.com 127.0.0.1

Dove google.com è l’indirizzo di google, e 127.0.0.1 è un IP locale, fuori da internet.

Ma dove possiamo trovare delle liste di siti da bloccare? Ovviamente perché a rischio virus. Personalmente utilizzo questi 2 siti:

Dopo aver scaricato le liste possiamo usare il comando copia e incolla  per spostare gli indirizzi all’interno del nostro file Host. E navigare con un po’ di più sicurezza, e maggiore tranquillità.

Ti potrebbe interessare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *