Programma per Rimuovere Password da PDF per Windows, Mac e Linux

di samuele

rimuovere password pdf windowsTorniamo ancora una volta sul formato PDF. Qualche giorno fa abbiamo illustrato alcuni servizi online molto utili: abbiamo quindi appreso come convertire un file da PDF in word, e viceversa; abbiamo scoperto come proteggere un file PDF e come rimuovere la password dai nostri documenti PDF, nel malevolo caso in cui l’avessimo dimenticata. Il problema di queste soluzioni, però, è che in mancanza di connessione non c’è possibilità di applicarle. Occorre quindi trovare un programma in grado di funzionare anche senza internet attivo: GuaPDF è esattamente quello che ci serve. E, oltre ad avere una versione free funziona sia con Windows che con Mac e Linux.

Dove trovare il programma

Scarica GuaPDF

Gua PDF

GuaPDF: Come rimuovere le password dai file PDF

La cosa più bella di GuaPDF (a proposito, per i più curiosi il nome completo è Guaranteed PDF Decrypter) è la possibilità di usarlo con più piattaforme. Certo, il fatto che la versione gratuita funziona in maniera egregia ha il suo peso: pochi programmi gratis hanno un livello qualitativo così alto.  La versione in vendita a 25 € aggiunge poche funzionalità, e per l’uso comune basta e avanza la demo disponibile sul sito. Il discorso diviene più complesso nel caso si debba decrittare file di grandi dimensioni: in questo caso acquistare il programma completo può essere una buona idea.

Ma andiamo con ordine. Innanzitutto, una volta scaricato il programma occorre installarlo. Fatto questo, possiamo cominciare a familiarizzare con la schermata di partenza e con le varie opzioni. Non essendo né il luogo né il momento adatto per una trattazione approfondita su GuaPDF o sulle pecche intrinseche della sicurezza del formato PDF, ci limitiamo a spiegare semplicemente la funzione che interessa a noi: rimuovere le password da PDF.

Occorre selezionare il file da decrittare. A questo punto il programma ci chiederà conferma dell’operazione: ovviamente la nostra risposta sarà “YES“. L’operazione vera è propria è generalmente abbastanza rapida; alla fine comunque una finestra ci avviserà del risultato. A questo punto cliccando su “OK” usciremo dal programma e troveremo il nostro bel file PDF finalmente senza password.

Per concludere vorremmo fare due piccole considerazioni.

Innanzitutto occorre prestare sempre attenzione alle password e conviene tenere un registro (cartaceo o meglio ancora digitale) in cui conservare gelosamente le nostre “parole d’ordine“. Alcune semplici accortezze ci risparmieranno tempo e fastidi, sopratutto quando verranno risolti i problemi di sicurezza del formato PDF.

Infine, forse è inutile ricordarlo, GuaPDF va usato solo con i file di cui siamo proprietari. E’ meglio lasciare stare i giochi da piccoli cracker (o hacker) tentando di andare a leggere i file del capo o del collega: oltre a essere illegale non è nemmeno nello spirito di internet.