2008 22/10

Test velocità connessione internet (Adsl, Adsl 2, Dsl, Umts, etc..)

Che connessione avete? Adsl? Fibra ottica? Umts? E quanti megabit in download? 2, 4, 7, 20??? Ma ne siete veramente certi? Siete veramente sicuri che la velocità di connessione indicata dal vostro provider corrisponda effettivamente alla reale velocità di cui disponete? Avete mai fatto un test di verifica che misura la vostra effettiva velocità di connessione internet? Se la vostra risposta è no credo che troverete questo articolo molto interessante visto che vi spiegherò come fare e quali siti visitare per effettuare un controllo per testare la velocità della connessione Adsl, Adsl 2, Dsl, Umts, Gprs, Edge, Fibra Ottica, Isdn e 56k.

Esistono tanti siti che offrono un servizio per misurare la velocità della vostra linea. Prima vi parlerò di quello che ritengo più affidabile e vi spiegherò la semplice procedura per effettuare il test velocita, e poi vi elencherò altri siti che offrono lo stesso servizio.

Test velocità connessione internet – Speedtest –

Il sito in questione di nome Speedtest ci presenterà, all’apertura e caricamento della pagina, una mappa dell’Europa dove dovremo andare a selezionare la piramide più vicina a noi. Ci sono quattro piramidi in Italia: Torino, Brescia, Roma e Reggio Calabria. Come potete vedere in figura io sto selezionando quella di Roma che è la più vicina a me:

Fatto ciò partirà il test di velocità di connessione che durerà alcuni secondi. Terminato vi apparirà una schermata ed in particolar modo un riquadro che vi mostrerà i risultati del test della vostra connessione internet.

Semplicissimo! Come potete vedere effettuando il test di velocità della mia Adsl Alice Telecom 7 MegaBit/s ho come risultato 375 Kb/s!

I 7 MegaBit/s che ci promette Telecom dovrebbero corrispondere a 7000 Kb/s.

Ormai sono abituato a vedere risultati del genere con tutti i tipi di Adsl che ho avuto. E contando che sto effettuando il test alle ore 13:00 circa, ormai mi sembra normale avere questi risultati. Infatti in questi orari non si dispone mai della piena banda. In alcuni casi nemmeno della banda minima garantita dal  nostro provider. Se volete fare un test più veritiero della vostra connessione internet dovete farlo sul tardi la sera. Infatti facendo il test verso le 23:00-24:00 avremo dei risultati che più si avvicinano alle reali cifre di download e upload che il nostro provider ci offre.

Vi lascio ora con la lista degli altri siti che ci offrono lo stesso servizio per testare la connessione internet.

Non vi spiego come fare per ogni sito, visto che la procedura è molto semplice ed intuitiva.

Lista siti che effettuano il test della connessione internet:

2008 21/10

FormatFactory, programma per convertire formati audio e video


formatfactoryDa quanto tempo sei alla ricerca di un programma per convertire formati audio e video?

Ecco il programma che fa per te, FormatFactory infatti permette di convertire, gratis, mp4, 3gp, avi, mpg, flv, wmv, swf e tanto altro ancora.

Il programma è completamente freeware, vediamo in particolare cosa è in grado di fare:

Formati supportati:

– Audio: MP3, WMA, AAC, MMF, AMR, M4A, OGG, MP2, WAV

– Dispositivi video portatili; 3GP e MP4 iPhone, PSP,BlackBerry, Zune ed AVI per iRiver e MeiZu

– Video: mp4, 3gp, avi, mpg, wmv, flv, swf

– Immagini: JPG, PNG, ICO, BMP, GIF, TIF, PCX, TGA

– Video CD e DVD: DVD, Video CD,  ISO e CSO.

Per essere ancora più capillari nella conversione il programma mette a disposizione la configurazionedei singoli parametri.

Opzioni Video

– dimensioni

– proporzioni aspetto

– codifica video

– FPS

– bitrate

Opzioni immagini

– etichetta

– dimensioni

– rotazione

Opzioni Audio

– campionamento

– canali e codifica

– bitrate

Supporta la funzione dvd ripper.

Che dire ottimo programmino di conversione audio video per i lavoretti fai-da-te.

2008 20/10

Ottimizzare la memoria Ram sotto un pc windows (xp o vista)


Ormai è risaputo, windows è un sistema operativo ghiotto di RAM, non tanto xp quanto windows vista.

Facciamo un pò di chiarezza, la ram per chi non lo sapesse è la memoria a breve termine del computer dove vengono effettuate la maggior parte delle operazioni, a differenza dell’hard disk, la ram è molto più veloce e permette l’accesso in modo random (random access memory). Questo tipo di memoria viene detta a breve termine perchè non ha la capacità di memorizzare definitivamente le informazioni, infatti quando il pc viene spento i dati verranno persi.

Windows utilizza questa memoria fino all’ultimo blocco disponibile, quando non ha più spazio inizia ad usare l’hard disk come “ram” (swap), quindi voi capirete che l’hard disk è molto più lento in termini di velocità rispetto alla ram e di conseguenza il computer inizia a rallentare le operazioni che andrà ad effettuare.

Dato che la ram è un punto cruciale per un sistema operativo, è cosa saggia quando comprate un pc, far mettere più ram possibile, specialmente se volete installarci sopra windows vista.

Windows ha la gestione della ram un pò incasinata, dico questo perchè per più di 3 anni ho utilizzato linux e mi sono accorto della differenza abissale che passa tra il pinguino e il prodotto di casa microsoft.

Ora, per cercare di correggere questo problema e ottimizzare la  ram sotto un sistema operativo windows in modo da avere un pc più performante, vi consiglio di utilizzare questo semplice tool che funziona un pò come uno spazzino, Cleanmem, si avvia in modo automatico e in background quindi voi non noterete niente, consuma pochissima memoria ram ed effettua la pulizia ritornando al sistema operativo la memoria dei processi non più utilizzati.

Questo è un tool da usare per sistemi un pò vecchiotti, infatti con pc nuovi si noterà pochissimo la differenza perchè ormai quasi tutti sono equipaggiati di 4 giga di ram.

2008 18/10

Recupero password dimenticata di Msn Messenger e simili

password recuperoNome utente, password, codice di autorizzazione e chi più ne ha, più ne metta! Sappiamo che oggi avere a che fare con internet e con il computer in generale richiede da parte nostra una gran memoria per ricordare tutti i parametri con i quali ci iscriviamo ad un determinato servizio. Almeno che non ci segnamo sempre tutto da qualche parte diventa davverto difficile memorizzare ogni nome utente e password. Alzi la mano chi non ha mai dovuto fare un recupero password o ha dovuto riscriversi a qualche servizio perchè aveva dimenticato la password. Vi voglio dunque dare la mia dritta odierna per rimediare almeno in parte al problema in questione.

Grazie a MessenPass infatti potrete recuperare le password dei principali programmi di messaggistica istantanea. MessenPass è un semplice strumento di recupero dati, un programma per trovare password delle seguenti applicazioni:

* MSN Messenger
* Windows Messenger (In Windows XP)
* Windows Live Messenger (In Windows XP e Windows Vista)
* Yahoo Messenger (Versions 5.x and 6.x)
* Google Talk
* ICQ Lite 4.x/5.x/2003
* AOL Instant Messenger v4.6 or below, AIM 6.x, and AIM Pro.
* Trillian
* Miranda
* GAIM/Pidgin
* MySpace IM
* PaltalkScene
* Digsby

Usare MessenPass è semplicissimo, non necessita neanche dell’installazione. Potete direttamente far partire il piccolo programma trova password semplicemente cliccando sul file mspass.exe contenuto nel file zip che scaricherete.

Programma per il recupero password dimenticata di Msn Messenger e simili:

 

MessenPass Download

Scaricate il file mspass.zip, estraetelo e cliccate su mspass.exe. Si aprirà una piccola finestra come questa qui sotto che vi mostrerà quattro colonne contenenti i nomi dei programmi di messaggistica istantanea che utilizzate, il relativo protocollo, il nome utente e la password.

Semplice no? Ora potete anche salvare tutti questi dati in un file Html o in un file di testo (txt) cliccando sull’icona con il famoso dischetto per il salvataggio. Qualcuno potrebbe pensare di poter utilizzare questo programma per rubare le password di Msn Messanger o degli altri instant messenger ma vi dico subito che MessenPass può scoprire le password solo sui computer dove risiede. Quindi almeno che non vi portiate il programma con voi e lo usiate sul computer del malcapitato, trovare le password altrui con MessenPass non è possibile.

Se ritenete di aver fatto una buona scoperta grazie a questo articolo e volete continuare a seguire le mie “dritte” vi consiglio di iscrivervi ai Feed Rss del sito.

2008 17/10

Che cos’è il phishing e come difendersi dai malintenzionati

phishing

Dopo l’articolo della mail phishing, voglio informare i lettori di ElettroAffari e metterli in guardia davanti a un fenomeno che froda migliaia di persone. Purtroppo in Italia risultano parecchi casi di pishing per il solo fatto che gli utenti non sanno riconoscere questa tecnica fraudolenta.

 

Definizione Phishing:

In ambito informatico il phishing (“spillaggio (di dati sensibili)”, in italiano) è una attività illegale che sfrutta una tecnica di ingegneria sociale, ed è utilizzata per ottenere l’accesso a informazioni personali o riservate con la finalità del furto d’identità mediante l’utilizzo delle comunicazioni elettroniche, soprattutto messaggi di posta elettronica fasulli o messaggi istantanei, ma anche contatti telefonici. Grazie a messaggi che imitano grafico e logo dei siti istituzionali, l’utente è ingannato e portato a rivelare dati personali, come numero di conto corrente, numero di carta di credito, codici di identificazione, ecc.  

Il funzionamento del phishing è molto semplice, infatti i malintenzionati mandano una mail all’utente con il logo e tutti i particolare della società presa di mira, dove suggeriscono un link da seguire per poi inserire i dati personali, come password  di carte di credito. Vi faccio un esempio lampante, una e-mail mi è stata recapitata nella mia casella di posta elettronica proprio qualche settimana fa, che ora vi riporto per farvi rendere conto da dove prendere spunto per capire che si tratta di phishing:

1) l’indirizzo del mittente non è assolutamente veritiero, infatti non è un indirizzo di poste.it

2) Prima di cliccare sul link senza pensarci su due volte, controllate il metodo di trasferimento dei dati sul link proposto. I link protetti, come dovrebbe essere in questo caso, devono avere come metodo di trasferimento https:// e non http://, “s” sta per security.

3) Di solito queste e-mail contengono parecchi errori ortografici e semantici.

Come difendersi:

Ricordate che le grandi società quali banche, poste, ebay, paypal non richiedono mai l’inserimento della vostra password tramite mail, al massimo vi manderanno una lettera cartacea informandovi del problema.

I nuovi browser di navigazione usano il filtro anti-phishing che vi blocca nel qualcaso abbiate cliccato su uno di questi links.

Se vi arriva una mail del genere non cliccate assolutamente sul link, ma contattate il diretto interessato chiedendo maggiori informazioni a riguardo!

Per essere costantemente aggiornati su questo fenomeno, fate riferimento ad un noto sito italiano in materia, al suo interno troverete tutte le ultime tecniche fraudolente: Clicca qui per il Link!

Spero di essere stato d’aiuto a qualcuno, in caso ci siano altri particolari da sapere potete suggerirli nei commenti.

2008 16/10

Trucchi GTA San Andreas per PS2, per PC e per XBox

trucchi gta

Sono molto affezionato al famoso videogame Grand Theft Auto. Ricordo che ci giocavo fin dal primo episodio con il mio pc che montava un pentium 1. Ho poi continuato con tutte le serie nel corso degli anni. Non me ne sono persa una. Di solito cominciavo con il single player, terminavo tutte le missioni e poi, una volta che la città era mia, cominciava per me il vero spasso. Cercavo sul Web la lista di tutti i trucchi,  la stampavo e cominciavo a provarli tutti.

Facevo dei veri e propri massacri di poliziotti e civili utilizzando tutte le più potenti armi che GTA metteva a disposizione. Esplosioni, incidenti, inseguimenti, c’è davvero da divertirsi! Non prendetemi per un potenziale serial killer, GTA è questo. Avere a disposizione l’intero arsenale devastante e contemporaneamente potersi proteggere con armature, oppure far spuntare mezzi corazzati, elicotteri, veicoli speciali e tanto altro ancora, era ed è decisivamente da provare se comprate ed installate Grand Theft Auto. Tutto questo è possibile naturalmente utilizzando dei trucchi. Non troverete infatti tutto quello che vi ho descritto dietro il primo palazzo, pertanto è necessario utilizzare i trucchi se volete divertirvi con tutto quello che mette a disposizione ogni capitolo della serie di GTA. Qui vi illustrerò tutti i trucchi per l’ultimo GTA.

Vi elenco dunque tutti i trucchi di GTA San Andreas per PS2, per PC e per Xbox.

Poichè la lista che seguirà è lunghissima, e sicuramente se state leggendo questo articolo sarete interessati ai trucchi di una sola delle tre piattaforme con cui è possibile giocare a GTA, vi scrivo qui tre link per raggiungere con rapidità quella che vi interessa:

Trucchi GTA San Andreas per PS2

Trucchi GTA San Andreas per PC

Trucchi GTA San Andreas per XBox

Fonte: GTAnetwork

2008 16/10

Come Spiare le conversazioni di Windows Live Messenger (msn)

Ormai con Window live messenger è possibile fare molte cose, tra queste spiare le conversazioni msn che avvengono tra due contatti con la collaborazione di uno dei partecipanti nella conversazione di windows live messenger.

Cosa serve per spiare, prima di tutto abbiamo bisogno di Messenger Plus Live! che serve per espandere le funzionalità di windows messenger live, scaricato basta cliccare 2 volte sull’icona e parte l’installazione, secondo passo da fare è scaricare questo file e durante l’installazione spulciare “confermo l’importazione di questo script”

Perfetto ora siamo in grado di spiare le conversazioni con il nostro msn windows live messenger plus!.

Come funziona, se durante una conversazione in msn vogliamo spiare i messaggi della persona con la quale stiamo parlando basta cliccare, sempre nella stessa finestra di conversazione, sull’icona mostrata in figura “i tre quadratini blu arancione e verde“.

scegliamo dal menù link this chat e si aprirà una nuova finestra

dove sceglierò il contatto al quale mandare tutti i messaggi msn scambiati col contatto originale con cui stavo parlando, basta cliccare su link e da adesso in poi il contatto scelto riceverà tutti i messaggi.

Per disattivare lo spionaggio di msn, basta cliccare su unlink nella finestrella che appare dopo aver cliccato su link.

2008 15/10

Microsoft Windows 7 (seven), tra pochi giorni la prima beta (addio windows xp)

Tra pochi giorni dunque (stando agli annunci in rete) verrà rilasciata la pre-beta di Microsoft Windows seven (se7en), il successore di windows vista.

Si attendono con trepidazione i due appuntamenti che microsoft ha indetto, la Professional Developers Conference (PDC) ela Windows Hardware Engineering Conference (WinHEC), dove verrà trattato il caso windows seven molto a fondo.

Quindi chi volesse effettuare l’upgrade da windows xp o vista basta aspettare ancora qualche giorno. Intanto girano in rete un pò di screenshot:

Vediamo un pò le novità apportate cercando di creare un mini riassunto di quello che sarà windows seven:

1) Kernel:

purtroppo, in Windows 7 non troveremo il “MinWin“, ma una versione pro del kernel di Vista, con un’implementazione delle API di .Net Framework 4.0.

2) Virtualizzazione:

avanzate funzionalità di virtualizzazione.

3) Nuovo UAC:

In Windows 7, sarà presente una versione riveduta e corretta dell’UAC, estremamente personalizzabile e caratterizzata dalla disponibilità di quattro livelli di “attenzione“.

4) Workspaces:

desktop virtuali, che verranno introdotti in Windows 7.

5) Windows PowerShell V2:

integrata nel sistema

6) Credenziali:

password manager di Microsoft migliorata

7) Nuovi programmi:

aggiornati i “classici” Paint, WordPad, calcolatrice eccetera, apportando l’interfaccia Ribbon di Office 2007.

8 ) HomeGroup:

miglioramento delle funzionalità di rete, utile a condividere facilmente documenti e file multimediali tra più macchine.

9) Multi-touch:

il nuovo Windows 7 supporta i monitor multi-touch.

[youtube]GqDQ0wUcSPQ[/youtube]

10) Centro diagnostico problemi:

Controllare lo stato di firewall, UAC, antivirus, aggiornamenti, protezione di accesso alla rete, backup, manutenzione del sistema etc…

11) Nuovo Explorer:

qualche  variazione, renderanno più gradevole l’ esplora risorse di Windows 7.

E voi che come me ancora usate windows xp professional, che sopravviverà ancora fino al 2010 🙁 , cosa farete? cambierete mettendo seven in modo da abituarvi o aspetterete fino all’ultimo giorno di vita di xp?

2008 15/10

Scaricare gratis le copertine per CD musicali e film in DVD

Oggi voglio parlarvi di un servizio utile e gratuito presente sul Web. Scommetto che a tutti voi è capitato di cercare le copertine per CD musicali. Magari per poter dare un’occhiata alla cover dei CD del vostro gruppo preferito oppure per poter scaricare l’immagine di una copertina da poter poi stampare e sostituire ad una vostra andata persa o rovinata. Stesso discorso vale per le copertine dei film in DVD o anche per quelle dei videogiochi o dei software.

Bene, ora voglio semplificarvi la vita (esageratoooo) proponendovi il link di un sito scoperto durante una delle mie tante “nuotate” sul Web.

Si tratta di un sito che possiamo mettere un gradino sopra gli altri che offrono lo stesso servizio. Questo

grazie alla sua semplicità e velocità di utilizzo, all’ottima qualità delle immagini e alla grande fornitura di copertine. Ci troverete dalle copertine per CD musicali a quelle dei film in DVD, dalle copertine dei software a quelle dei videogiochi.

Sito per scaricare gratis le copertine per CD musicali e film in DVD

AllCDCovers

Ora vi spiego e vi illustro i semplici passi da seguire per ricercare e scaricare gratis le copertine.

Per cercare una copertina andiamo ad inserire il nome del cantante o di quello che ci interessa (gruppo musicale, titolo del film, titolo del videogioco o titolo del software) nel campo presente in alto a destra nella home del sito e clicchiamo sul tasto “Search”.

Effettuata la ricerca vedrete comparire nella parte centrale del sito il risultato che si presenta in questo modo

Nel mio caso ho cercato le copertine del gruppo inglese “Radiohead” e la ricerca mi ha mostrato nella colonna “Title” la lista degli album e nella colonna “Parts” le immagini trovate per ogni album e cioè se è presente il front, il back, l’immagine del CD e l’inside che corrisponde alla parte interna della copertina.

Per vedere le immagini basta cliccare sulle freccettine rivolte verso il basso di un determinato album.

Ora clicchiamo sull’immagine che ci interessa. Si aprirà un’ altra pagina nella quale cerchiamo il box “Cover Info” e clicchiamo sul tasto “Download” in giallo.

Una nuova pagina vi mostrerà l’immagine della copertina nel formato giusto. Non ci resta che cliccarci con il tasto destro del mouse e scegliere la voce “Salva immagine con nome” per scaricare la copertina sul nostro computer. Possiamo ora anche stampare le copertine per poterle utilizzare.

Spero di avervi dato una buona dritta! O conoscevate già questo sito?

2008 14/10

Guida: configurare eMule per velocizzare il download

configurare emule

Questo è il terzo articolo su eMule che scrivo nel giro di pochi giorni. Non è che sogno il mulo di notte, ma mi sono accorto solo dopo aver parlato della lista siti da dove scaricare file eMule sicuri e di come aggiornare la lista server eMule con i server più sicuri che forse è giusto spiegare anche le cose basilari da sapere per poterci assicurare un download senza id basso e quindi un download veloce.

Id basso, per i più profani, equivale ad una configurazione non ottimale delle impostazioni di connessione di eMule e viene segnalato con il mulo bendato nelle piccole icone sulla barra giù a destra di Windows.

Pertanto ora vi descrivo con una piccola guida come configurare eMule per velocizzare il download ed avere quindi un id alto.

Per assicurarci di avere un id alto con eMule di solito bisogna aprire le porte del router. Nessuna paura, non è nulla di complicato. Prima di tutto voglio che siate certi di stare utilizzando un router per connettervi e non un semplice modem. Se vi connettete ad internet manualmente, ovvero avviate la connessione tramite l’icona del vostro ISP (alice, tiscali, libero, tele 2, etc..) allora state utilizzando un modem e quindi non c’è bisogno di aprire le porte e di conseguenza dovreste già potervi connettere con eMule con id alto. Se al contrario non avete bisogno di effettuare nessuna connessione per utilizzare internet ma siete già connessi in automatico quando accendete il vostro computer, allora state utilizzando un router.

Quello che bisogna fare è quindi andare a modificare la configurazione del vostro router (aprire le porte). Prima di procedere andiamo nella scheda “Opzioni” di eMule e nella categoria “Connessione” andiamo a segnarci su un pezzo di carta le porte TCP e UDP (mostrate in figura).

Bene, ora dal nostro browser dobbiamo accedere al nostro router digitando nella barra degli indirizzi l’IP del router che di solito è uno dei seguenti:

http://192.168.1.1 ; http://192.168.1.10 ; http://192.168.0.1 ; http://192.168.0.10

Se non riuscite ad accedere con uno di questi indirizzi vi consiglio di cercare sul manuale del vostro router l’IP giusto da inserire. Una volta trovato vi saranno chiesti i dati per accedere che di solito sono:

user:”admin” e password:”admin”

Logicamente questi dati possono cambiare da router a router e quindi vale lo stesso discorso fatto poco fa, se non coincidono andate a cercarli sul manuale del vostro router.

Adesso andiamo a vedere come aprire le porte del nostro router. Per una migliore comprensione durante la spiegazione vi mostro le immagini del pannello del mio router che è un Alice Gate Voip 2 Plus Wi-Fi, che è un router molto comune. Eccolo in un immagine:

Se avete un altro router e volete cercare spegazione dettagliata per il vostro modello potete provare a questo link.

Aprire le porte del router Alice Gate Voip 2 Plus per avere un id alto per eMule

Ecco come si presenta l’interfaccia del pannello del modem Alice Gate Voip 2 Plus Wi-Fi

Ora bisogna cliccare su “Port Mapping” e dal menù “Applicazione” selezioniamo eMule come mostrato in figura:

Vedrete comparire in corrispondenza dei campi “Range porte TCP abilitate” e “Range porte UDP abilitate” rispettivamente i numeri delle porte TCP e UDP aperte per l’applicazione eMule.

In seguito inseriamo l’indirizzo IP del nostro computer nel campo “IP Destinazione” e premiamo su attiva alla destra di quest’ultimo. Quello che otterrete è questa schermata:

Non ci resta che andare nelle “Opzioni” di eMule e nel menù “Connessione” che avevamo visto inizialmente ed impostare le porte TCP e UDP restituiteci dal menù di configurazione del router Alice Gate. Fatto ciò riavviate eMule e se volete essere sicuri della buona riuscita dell’operazione ritornate nel menù “Connessione” e cliccate sul tasto “Testa Porte” che trovate a fianco dei valori delle porte che avete inserito. Se tutto è andato per il verso giusto vi si aprirà una pagina web contenente l’esito del test.

Eccola qui di seguito:

Onestamente questo sistema di Alice che vi da in automatico le porte non l’ho mai incontrato nei settaggi degli altri router da me posseduti. Con altri router infatti è di solito possibile decidere quali porte assegnare e perciò se avete la possibilità di scegliare le porte da utilizzare vi consiglio di impostare direttamente quelle che avevamo visto nel menù “Connessione” di eMule in modo da risparmiare tempo.

Siamo giunti alla conclusione, ora potete scaricare velocemente con eMule e vedere finalmente il mulo sbendato 😛

Se riscontrate problemi chiedetemi pure aiuto attraverso i commenti.