2008 15/11

Programma gratis per convertire file avi, mpeg e divx in DVD

A volte può tornarci utile convertire file avi in DVD. Penso sia capitato a tutti di avere un video in divx e di volerlo vedere in TV tramite il lettore DVD; di voler sfruttare al meglio le potenzialità del sistema audio Home Theatre stando comodamente seduti sul proprio divano. Gli esempi che potrei fare sono tanti. Disporre, quindi, di un programma semplice da usare e soprattutto di un programma gratis per convertire in DVD i nostri file video (che siano in formato avi, mpeg o altri ancora) è molto importante. Andiamo a vedere pertanto dove scaricare e come usare un programma di nome Free Videos To DVD della Koyote Soft che mette a disposizione vari software gratuiti per la conversione video ed audio.

1. Convertitore gratis di file video in DVD: Free Videos To DVD

In uno degli articoli precedenti abbiamo già parlato di un programma gratis della Koyote Soft per convertire i file video in mp4. Devo dire che tutti i programmi che mette a disposizione questa software house sono di una gran facilità di utilizzo e funzionano tutti perfettamente. Free Videos To DVD permette partendo da un file in formato avi, xvid, mpeg, mp4, vob o wmv di creare e volendo anche di masterizzare un DVD. Se il video che volete trasformare ha un formato non supportato potete prima convertirlo con un altro programma. Inoltre questo programma vi permette di creare facilmente un menù per il vostro DVD.

2. Scaricare ed installare Free Videos To DVD

Scegliete Free Videos To DVD nel menù a sinistra e cliccate su dowload.

Se non disponete di tutti i codec video ed audio necessari vi consiglio di scaricarli ed installarli.

Una volta scaricato, installate Free Videos To DVD. Dopo aver avviato il setup tra le altre cose vi verrà proposta l’installazione opzionale di una toolbar aggiuntiva che io non ho installato e vi consiglio di fare altrettanto se non vi interessa.

3. Come usare il programma per convertire in DVD

Lanciate Free Video To DVD. Questa è la finestra iniziale:

Seguite le freccie:

Freccia numero 1: Inserite qui il nome che volete dare al vostro DVD

Freccia numero 2: Scegliete qui se volete che il vostro DVD sia in formato 4:3 o 16:9. Se siete più esperti di me riguardo alle altre opzioni modificatele pure, io ho lasciato quelle di default.

Freccia numero 3: Create e selezionate una cartella nella quale vorrete che lavori il programma

Cliccate su Next.

Ecco la seconda finestra:

Trascinate il file video che volete convertire nello spazio bianco e cliccare su Next.

Terza finestra:

Da questa finestra potrete creare un simpatico menù per il vostro DVD. Scorrete le schede Title Settings, Chapter’s titles e Chapter’s Settings per cambiare le varie opzioni del testo. A destra in basso invece (Background) potrete inserire un’immagine di sottofondo. Se non desiderate creare un menù selezionate semplicemente DVD Without menù in alto a destra e cliccate su Next per proseguire.

Quarta finestra:

convertire file video in dvd

Qui potete scegliere se una volta creato il DVD volete masterizzarlo direttamente, in questo caso dovete inserire un DVD vuoto nel vostro masterizzatore, oppure se volete creare il DVD e salvarlo sul computer come file immagine (ISO), o ancora potete salvare il DVD sul computer creando i file IFO e VOB. In caso scegliate le ultime due opzioni dovrete inserire il percorso nel quale volete vengano salvati i file.

Fatto ciò non vi resta che premere su Start e vedrete comparire un’ultima finestra nella quale potrete seguire l’avanzamento della conversione in DVD.

Come avete avuto modo di vedere, usare il programma Free Videos To DVD è semplicissimo e in pochi passi vi permette di creare il vostro video DVD per gustarvelo con il vostro lettore collegato alla TV. Magari potrete vedere un’innumerevole quantità di file video scaricandoli usando i siti per file eMule sicuri o i siti per file torrent sicuri.

Se riscontrate problemi nell’uso di Free Videos To DVD potete usare i commenti per espormi i vostri dubbi. Cercherò di aiutarvi 😉

2008 13/11

Esplorare Roma antica in 3d con Google Earth

Pare proprio che Google abbia messo mano a una delle nostre città più antiche, Roma.

Con Google Earth, infatti è possibile esplorare Roma antica in 3d. La ricostruzione si aggira intorno a 1600 anni fa.

Vi riporto un pò di storia romana ripresa da wikipedia.

Con Augusto la città venne divisa in 14 regioni. Venne istituito il corpo dei vigiles, con compiti di vigili del fuoco e polizia urbana, e vennero delimitate le rive e l’alveo del Tevere, con la creazione di nuovi acquedotti.

Si completarono alcuni degli interventi di Cesare e si avviarono nuovi grandi progetti urbanistici, che sebbene non avessero la grandiosità e la radicalità di quelli cesariani, si raccordarono direttamente ad essi, a partire dalla costruzione di un nuovo Foro di Augusto e dalla regolarizzazione della piazza del Foro Romano con la costruzione del tempio del Divo Giulio e della basilica Giulia e il rifacimento della basilica Emilia. L’antica sede della vita politica cittadina diventava così una piazza monumentale acquistando il suo aspetto definitivo….

[via]

Con Google Earth potete:

– Volare sulla città come appariva nel 320 d.C.

Esplorare gli interni di edifici famosi.

Visitare luoghi come il Foro Romano, il Colosseo e il Foro di Cesare in 3D.

Scoprire come vivevano gli antichi Romani.

Per fare ciò basta recarvi su Google Earth e scaricare il programmino (completamente gratuito). Avviate il software e digitate nella casella di ricerca Roma Antica in 3D.

2008 13/11

Convertire file video in mp4 (ogni formato – programma gratis)

L’ormai famoso mp4 è un rivoluzionario formato di compressione video. Esso permette di diminuire la dimensione dei file video senza una grande perdita di qualità. Con una conversione in mp4 si può ridurre la grandezza di un DVD standard dell’80-85%. Difatti viene usato in svariati campi, da internet per i video sui siti, ai supporti mobili quali cellulari, lettori mp3, iPod, iPhone, PSP e tanti altri.

Vediamo pertanto come possiamo convertire i file video di qualsiasi formato in mp4 utilizzando un programma gratis, semplice da usare ed in italiano.

1. Il convertitore di file video perfetto: Koyote Free Video Converter

Il software in questione oltre ad essere completamente free e molto “leggero” per il nostro computer, dispone di un interfaccia intuitiva e completa. Inoltre può convertire qualsiasi formato video. Tra i formati d’uscita Koyote Free Video Converter offre anche alcune configurazioni predefinite per dispositivi diffusi, come iPhone o PSP. Dalla finestra principale è inoltre possibile vedere un’anteprima del video, anche durante l’operazione di conversione.

Ecco tutti i formati supportati da Koyote Free Video Converter: AVI, DIVX, MOV, MP4, FLV, 3GP, WMV, ASF, MKV, VOB, MPEG, MPG, M1V, 3G2, 3GP, ASF, MP3, AVI, DVD, FLV, MP4 (iPod, iPhone, PSP, Zune), MPEG1, MPEG2, WMV.

2. Scaricate il convertitore mp4

3. Come convertire in mp4 i file video con Koyote Free Video Converter

Scaricate ed installate il software. Durante l’installazione il programma propone l’installazione opzionale di una toolbar aggiuntiva che io non ho installato e vi consiglio di fare altrettanto se non vi interessa.

Lanciate il programma. Questa è la schermata principale nella quale dovrete trascinare o aggiungere dal menù il file che volete convertire in mp4:

Una volta aggiunto il file selezioniamo mp4 come “Formato Output”.

Impostazioni Video:

– Codec = MPEG-4

– Grandezza = consiglierei 320×240 se vi serve per un dispositivo con un piccolo display; tenete presente che aumentando queste dimensioni aumenterà anche la grandezza del file in output

– Aspetto = 4:3 o 16:9 a seconda dell’uso che dovete farne

– FPS = 25

– Bitrate = 528

Impostazioni Audio:

– Codec = ACC

– Frequenza = 44100

– Canale = stereo

– Bitrate = 96

Queste sono le impostazioni che vi suggerisco di usare se dovete convertire un video in mp4.

Non ci resta che premere sul pulsante “Converti Video” per concludere la conversione.

Davvero un ottimo programma se vogliamo fare una conversione semplice e veloce. In caso vi interessano opzioni più avanzate potete provare il convertitore Prism.

Se riscontrate problemi chiedete pure aiuto attravero i commenti.

2008 12/11

Accesso Google Gmail da altro indirizzo

A volte può capitare che l’indirizzo standard per accedere a Gmail di Goolge non funzioni per qualche motivo.

Per risolvere il problema dell’accesso Google Gmail da un altro indirizzo ho trovato su Googlisti URL alternativi che potrebbero risolvere il problema.

Vediamo quali sono:

Safe mode: mail.google.com/mail/?labs=0
Ci permettere di effettuare il login alla versione senza le funzioni sperimentali dei Gmail Labs, nel caso alcune di esse contangano bugs che impediscono l’accesso.

Secure mode: mail.google.com/
Consente l’accesso a Gmail in modalità sicura, nel caso, ad esempio, di accesso da pc pubblici, reti wifi aperte e così via.

Versione vecchia: mail.google.com/mail/?ui=1
La vecchia versione di Gmail, sostituita qualche tempo fa, è ancora perfettamente funzionante, con qualche opzione in meno, ma un po’ più veloce.

Versione base: mail.google.com/mail/?ui=html
Da questo URL accediamo alla modalità HTML di Gmail, priva di molte caratteristiche, dalla chat all’autocomplete, ma con tempi di loading decisamente minori.

Versione mobile: mail.google.com/mail/?ui=mobile oppure m.gmail.com/
E’ la versione di Gmail con interfaccia semplificata per l’accesso da dispositivi mobili.

Versione iPhone: mail.google.com/mail/x/gdlakb-/gp/
Un’alternativa ancora più user-friendly dell’interfaccia di Gmail, sviluppata con framework Webkit.

iGoogle gadget: www.google.com/ig/gmailmax
Questo URL ci porta alla versione “gadget” di Gmail, ovvero quella inclusa nella nuova versione di iGoogle.

Modalità “no browser checking”: mail.google.com/mail?nocheckbrowser
Se si utilizza un nuovo browser e Gmail, ad esempio, continua a caricarsi nella versione HTML; questo URL è utile per aprire Gmail bypassando il rilevamento del browser.

2008 11/11

Trucchi per the sims 2 EA

The sims 2 della casa produttrice di videogames Electronics Arts, è un gioco che simula la vita reale. Infatti i personaggi del gioco invecchiano, si innamorano, crescono e muoiono.

Spesso però per mancanza di simoleon o per colpa della vecchiaia non si riesce a fare quello che ci eravamo prestabiliti.

Per questo esistono dei trucchi per the sims 2, vediamo quali sono:

Denaro ottenuto

– motherlode – 50.000 simoleon

– kaching – 1.000 simoleon

– rosebud – 10.000 simoleon

Modificare l’invecchiamento:

– IntPropsukkingRingVec true – Permette a bambini/adolescenti di innamorarsi degli adulti

– aging on – Abilita l’invecchiamento dei personaggi

– aging off – Disabilita l’invecchiamento dei personaggi

Modifiche alle impostazioni di gioco:

– intprop censorgridsize 0 – Elimina la censura quando i personaggi si spogliano

– slowMotion [0-8] – Imposta la velocità del gioco al valore specificato

– intProp maxNumOfVisitingSims [numero] – Imposta il numero massimo di visitatori per le feste

– moveObjects on – Elimina i limiti di posizionamento degli oggetti

– moveObjects off – Ripristina i limiti di posizionamento degli oggetti

– intprop censorgridsize 1 – Riattiva la censura

In fine questo trucco che permette l’accesso a parecchie impostazioni di the sims, rendendolo di una facilità inaudita:

– boolprop testingcheatsenabled true

Con questo trucco se selezionamo un Sim tenendo premuto il tasto Shift abbiamo una vastissima quantità di opzioni.

Per inserire i trucchi dobbiamo far comparire il prompt, per questo premiamo la combinazione di tasti Ctrl + Shift + C.

Sito italiano di the sims per eventuali chiarimenti.

2008 10/11

Download guide, manuali e istruzioni gratis per i prodotti di elettronica


Manuali d’uso, grandi guide, libretti d’ istruzioni, ma li conservate proprio tutti? Quando acquistate un elettrodomestico o un qualsiasi altro prodotto tecnologico, stipate con cura tutti i libretti che saltano fuori insieme all’oggetto dalla scatola? E soprattutto riuscite sempre a trovarli nel momento del bisogno? Se fate parte del circolo degli “sbadati” come me allora questo articolo potrà esservi utile. Vi sto per dire infatti quali siti visitare per trovare e scaricare gratis manuali, guide ed istruzioni di migliaia di prodotti di elettronica.

Ecco il miglior sito per il download gratis di guide, manuali e istruzioni:

Qui potrete, inserendo il marchio e il prodotto, scaricare le istruzioni che cercate in formato pdf.

Al momento su Diplodocs sono presenti oltre 1.200.000 manuali, guide e istruzioni e con più di 5000 marchi. Inoltre avrete la possibilità di inserire i vostri manuali d’uso.

Selezionate il marchio o il prodotto e cliccare sul bottone “Search”

Dopo aver trovato quello che cercate potete visualizzare un’anteprima del pdf che andrete a scaricare. Non tutti i manuali presenti sul sito sono in italiano.

Per maggiori informazioni sul sito potete consultare le FAQ.

Vediamo ora un’altro sito che offre lo stesso servizio:

Altro sito per il download gratis di guide, manuali e istruzioni:

Su quest’ultimo sono presenti altri 700.000 manuali d’uso da scaricare. Anche qui potrete inserire le vostre guide. La ricerca è altrettanto semplice, dovrete inserire prima il marchio e poi il modello:

Il sito è purtroppo tutto in inglese. Quindi se avete difficoltà con la traduzione vi consiglio di usare il primo sito. Per altre informazioni su ManualsMania potete consultare le sue FAQ.

Le guide, i manuali e le istruzioni che potete scaricare sono in formato pdf. Se vi serve averle in formato word (doc) potete consultare il mio articolo su come convertire i pdf.

2008 10/11

Fotoritocco, eliminare oggetti indesiderati dalle foto

Wire Pilot Lite è un ottimo programma gratis online di fotoritocco. Permette di modificare foto digitali in una manciata di minuti.

Il tool, serve principalmente per eliminare oggetti indesiderati dalle foto. Quante volte vi è capitato di scattare la foto di un bel paesaggio e di scoprire poi che nell’immagine ci sono oggetti misteriosi?

Ora, con questo semplice programma freeware puoi eliminare quasliasi parte della foto e renderla unica e perfetta, proprio come volevi tu.

Il software è semplicissimo nel suo utilizzo. Infatti basta caricare la foto colpevole di qualche imperfezione e passarci sopra con il pennellino magico, et voilà l’intruso sparisce come per magia.

Vi rimando al sito per scaricare Wire Pilote lite. Esistono molti plugin ma purtroppo sono a pagamento, quindi se non volete sborsare soldi potete scaricare la versione freeware.

Sito ufficiale Wire Pilot

Download fotoritocco WirePilot (2.5 Mega)

2008 08/11

Lista episodi video Naruto Shippuden ita: download o streaming

Oggi usciamo fuori tema. Non vi parlerò di argomenti legati al computer ma bensì di un cartone animato: Naruto, un’ anime giapponese arrivato in Italia qualche anno fa su Italia 1. Il successo che ha avuto nella nostra nazione e non solo, è strepitoso. Anche se sono un po’ vecchiotto per queste cose, mi sono appassionato anche io a Naruto guardandolo durante l’ora di pranzo. In Italia è stata trasmessa solo la prima serie mentre in Giappone proprio due giorni fa hanno trasmesso l’ 83° episodio della seconda serie chiamata Naruto Shippuden. Della seconda serie mi sono pazzamente innamorato tanto da seguirla in lingua giapponese e con i sottotitoli in italiano.  Da martedì 12 Novembre parte anche in Italia Naruto Shippuden e verrà trasmesso alle 14.05 su Italia 1il martedì e il giovedì. Ma per chi come me è interessato a tutti gli episodi velocemente e vuole gustarselo in anteprima anche se con i sottotitoli, può visitare il link che vi indicherò per trovare la lista di tutti gli episodi di Naruto Shippuden usciti fin ora in Giappone e da dove accederà alla visione online in streaming delle puntate che potrà naturalmente anche scaricare seguendo i miei consigli su come fare.

Continua a leggere

2008 07/11

Firefox, navigare in modo anonimo con Minefield (Porn mode)

Dopo il rilascio del private browsing da parte di Microsoft , integrato in Internet explorer, ecco che mozilla rilascia il suo Firefox Prrivate Browsing.

Questa tecnica permette di navigare in modo anonimo in rete.

Tutti i browser senza questa tecnologia memorizzano file temporanei, cookie e altri dati direttamente sull’hard disk. Con il Private browsing i dati vengono memorizzati sulla RAM utilizzando un ambiente virtuale chiamato sandbox. Quindi una volta riavviato il sistema operativo saranno cancellati. Questo sistema permette dunque di non lasciare nessuna traccia in locale.

Il progetto si chiama Minefield.

Per navigare in modo anonimo in rete potete scaricare tutto il pacchetto, disponibile per vari sistemi operativi.

Buona navigazione!

[via]

2008 07/11

Recuperare file windows cancellati definitivamente

La paura più grossa per gli informatici e anche per tutti coloro che hanno a che fare con i computer è appunto la cancellazione accidentale di files importanti. Ormai tutti prendono delle precauzioni a riguardo, chi effettua un backup, chi sistema gli hard disk in RAID 1 in modo da avere due copie parallele dei dati, chi usa periferiche usb e chi più ne ha più ne metta.

Ora, se casualmente cancelli un file di vitale importanza per te come fai a recuperarlo? son dolori, ma non tutto è perso. Facciamo una premessa di come funziona la cancellazione dei file su windows.

Una volta cancellato un file, windows lo sposta nel cestino che non è altro che una cartella.

I file vengono eliminati solo quando andiamo a svuotare il cestino. Falso!

Svuotato il cestino i file risiedono ancora sull’hard disk anche se noi non riusciamo a vederli, vengono cancellati solo quando si verifica una nuova scrittura sul blocco che contiene il file eliminato, fino ad allora siamo in grado di ripristinare il file con dei tool dedicati. Va ricordato che più tempo passa e maggiore sarà la possibilità che quel blocco venga scritto.

Recuperare file windows cancellati definitivamente

Un programma molto semplice da usare è Recuva.

Questa utility è molto veloce nella scansione del nostro hard disk. Una volta scaricata basta far partire l’installazione e seguire i semplici passi che il tool ci propone.