Come Scaricare Pagine di Wikipedia sul PC in PDF

di samuele

scaricare pagine wikipedia in pdfOramai è innegabile: Wikipedia si è ritagliata un posto di diritto nella storia della diffusione della cultura. Certo, forse paragonarla a quella grandiosa opera che fu l’Enciclopedia per antonomasia, quella dei rivoluzionari francesi, è assolutamente fuori luogo. Anche perché lo scopo di questa nostra enciclopedia multimediale non è certamente una questione di lotta della classe oppressa contro la classe parassitaria, com’era all’epoca della monarchia francese.

Ma resta innegabile come Wikipedia sia stata in grado di riunire in un’unico luogo, seppur virtuale, molta conoscenza. E questo impiegando un tempo relativamente brevissimo. Come l’Enciclopedia originaria resta il problema di una consultazione difficile;  o almeno era così fino a qualche tempo fa. Ora le cose sono cambiate.

Portare wikipedia con se scaricandola in PDF

Inizia a scaricare le pagine in PDF

esempio wikipedia su CD

Il problema dell’enciclopedia è sempre stata l’impossibilità pratica di consultarla in maniera semplice quando si è lontani da casa o da una biblioteca. Wikipedia aveva in parte risolto e in parte aggravato questa situazione: essendo disponibile online è possibile consultarla ovunque, previo avere una connessione attiva. Appunto: se non abbiamo una connessione internet consultare wikipedia diventa impossibile. Per risolvere, almeno in parte, questa situazione era nata una versione off line di wikipedia su cd e dvd. Ma il problema è stato nuovamente spostato e non risolto: serviva un computer per consultare la moderna enciclopedia.

Fortunatamente il progresso avanza. Non saranno le “magnifiche sorti e progressive” cantate dai poeti, ma è pur sempre l’innovazione tecnologica a rendere la cultura sempre più accessibile e fruibile. Stiamo parlando dell’avvento degli smartphone e dei tablet pc (come l’iPad e il Samsung Galaxy Tab, per intenderci): sono dispositivi nati per essere sempre connessi alla rete, e quindi in grado di farci consultare posta, news e anche Wikipedia in ogni dove e in ogni tempo.

Wikipedia e lo studio: stampare e modificare le pagine

studiare con wikipedia in PDF

Quindi Wikipedia è divenuto lo strumento perfetto per lo studio e la conoscenza? No, non ancora. A prescindere che reputiamo o meno la conoscenza e la scienza un percorso di scoperta per successive approssimazioni della realtà, e quindi per sua stessa natura un infinito avvicinarsi alla verità.

Ma, tornando all’uso quotidiano e lasciando perdere, almeno per ora, considerazioni di carattere più generale, una delle maggiori comodità dello studio su carta è la possibilità di evidenziare e prendere appunti direttamente sul testo. Fare questo con la versione online di wikipedia è affare complesso. Fino ad ora ci si era arrangiati con dei semplici “copia incolla” dal web verso un’ elaboratore di testi. O, tutt’al più, a stampare le pagine che ci interessano e poi sottolineare con matita e evidenziatori.

I volontari di Wikipedia hanno però integrato, anche nella versione italiana, due piccole funzionalità che, unite alla crescente diffusione degli e-book reader e dei tablet pc, permetteranno di rendere lo studio e l’approfondimento molto più semplice. Parliamo delle funzioni che si trovano sulla barra a sinistra nel sito, sotto l’etichetta “Stampa ed Esporta“.

Scarica le pagine come pdf permette di scaricare la voce enciclopedica che ci interessa come file in formato PDF. Questo ci permette di stampare e, meglio ancora, studiare direttamente sullo schermo sia di un computer che della maggior parte dei moderni dispositivi portatili.

Ma quello che noi reputiamo più utile è la funzione Crea un libro. Una volta attivata permette di creare un vero e proprio e-book contente le voci che ci interessano. Come? Semplicemente cliccando sul pulsante dal nome chiarissimo “Aggiungi questa pagina al tuo libro“. E, una volta finito, sceglierne il titolo attraverso il link “Mostra libro“.

Ora il libro è scaricabile. Ma c’è ancora una piccola, bella, sorpresa. Possiamo si avere i nostri articoli ordinati in un file PDF, ma non solo. C’è la possibilità di fare un download dell’ebook in formato ODF (Open Document Format). E quindi? Quindi poter disporre delle voci scelte in un  formato libero e facilmente modificabile e integrabile con OpenOffice o programmi simili. Soluzione che, secondo il nostro umile parere, semplifica molto lo studio e l’approfondimento.