Programma per il Backup di Internet Explorer

di Matteo

programma per backup di internet explorerIn questo nuovo articolo tratteremo di un argomento fondamentale per tutti i navigatori di Internet Explorer, un tema fondamentale ed essenziale, per essere sempre coperti da ogni evenienza, stiamo parlando del backup automatico di Internet Explorer, grazie all’utilizzo di un tool che in questi termini vi semplificherà la vita, il tool in questione si chiama BackRex Internet Explorer Backup .

Come vi abbiamo appena introdotto BackRex Internet Explorer Backup è un tool aggiuntvo che permette di effettuare il backup e il ripristino di dati della navigazione in rete per Internet Explorer.

Con BackRex Internet Explorer Backup avrete la possibilità di salvare le vostre configurazioni correnti di Internet Explorer come i preferiti, la cronologia, le impostazioni del proxy, i segnalibri, gli account dialup, password e cookie.

BackRex Internet Explorer Backup consente di eseguire inoltre la migrazione o il trasferimento delle impostazioni di Internet Explorer da un computer all’ altro, anche utilizzando diverse versioni diverse sia di sistemi operativi Windows, che di browser Windows Explorer (per esempio potremmo inviare i nostri dati da Internet Explorer 7.0 a Internet Explorer 8.0 o viceversa, oppure da Windows Vista a Windows 7).

Dove trovare il programma

Scarica Backrex

interfaccia del programma di backup

Guida all’utilizzo di BackRex Internet Explorer Backup

Una volta portata a termine l’installazione di BackRex Internet Explorer, non dovremo fare altro che avviarlo. Ci si presenterà ai nostri occhi con una finestra che vi chiederà semplicemente il tipo di operazione che volete effettuare, ovvero se intende un backup delle impostazione già esistenti, oppure un ripristino di tutti i vostri dati presenti nel browser Internet Explorer.

La terza opzione presente si chiama “Scheduled Backup“, altro non è che l’esecuzione ad intervalli predefiniti di copie di backup dei nostri dati, opzione che vi consigliamo di spuntare perchè quella che ci garantisce maggior sicurezza, in caso di ogni tipo di evenienza.

Una volta scelta il tipo di backup che vogliamo utilizzare bisognerà scegliere, dove poter salvare i dati, quindi all’interno di quale cartella vogliamo che il sistema memorizzi i nostri dati, ed eventuale protezione con chiave di accesso della cartella contenente i dati che vengono immagazzinati dall’operazione di backup.

Questa ultima opzione è molto interessante perchè ci consente di avere un maggior grado di sicurezza, ovviamente se siamo gli unici utilizzatori del computer, questa si tratta di un opzione superflua, però nessuno ci vieta comunque per stare più tranquilli di proteggere i nostri dati con una password.

Successivamente dovremo solamente scegliere gli elementi di cui vogliamo periodicamente effettuare il backup, quindi potremo scegliere tra preferiti, cronologia, impostazioni del proxy, segnalibri, account dialup, password e cookie.

L’ultima insidia prima del traguardo è la scelta della frequenza della realizzazione di copie di backup. Se utilizziamo il nostro computer raramente, possiamo scegliere un backup anche settimanale ma, se siamo dei frequentatori esagerati ed assidui navigatori di Internet sarà più conveniente e sicuro scegliere un backup giornaliero, meglio sempre prevenire che dover curare.

Ricordiamo che gli utilizzatori di Windows Vista dovranno inserire al termine della procedura qui indicata il proprio username e password di accesso, anche in questo caso si tratta di un operazione obbligatoria e richiesta solo in questa fase di configurazione.