Calcola la Rata del Mutuo Online e Gratis

di samuele

calcolare la rata del mutuo onlineNel nostro mondo ci sono dei problemi apparentemente insolubili. Sì, c’è la fame nel mondo ed epidemie che infestano parti del nostro pianeta; sì, ci sono guerre e massacri all’ordine del giorno e crisi di sovraproduzione sempre più ravvicinate le une alle altre. Ma oggi teniamo lo sguardo un po’ più a terra e affrontiamo uno dei problemi più comuni delle famiglie, occidentali o no: come faccio a conoscere la rata del mutuo che devo pagare? La questione pare semplice e banale ma chiunque abbia avuto la ventura di accendere un mutuo sa che non è così facile rispondere. Vediamo di risolvere, una volta per tutte, la questione.

Come calcolare la rata a tasso variabile e a tasso fisso

Inizia a calcolare adesso

esempio mutuo casa

Abbiamo già provato a risolvere il dilemma utilizzano i fogli di calcolo di Excel, ma esiste, in realtà, una soluzione più semplice e immediata per calcolare la rata del mutuo: CalcoloRata.org è un sito, leggero ed elegante, che permette di effettuare i calcoli necessari in maniera rapida, precisa e semplice. Non solo simula l’andamento futuro del nostro mutuo tramite tabelle e sfilze di numeri ma, sopratutto, ci restituisce i risultati con una serie di grafici ben fatti.

Ma vediamo praticamente come è possibile calcolare la rata del mutuo. Osserviamo la pagina del sito e cominciamo ad inserire i dati che ci interessano.

esempio mutuo di 150 mila euro

Come possiamo ben vedere sulla sinistra sono presenti delle caselline (form) da compilare. Ipotizziamo, a titolo di esempio, di voler accendere un mutuo ventennale per un importo di 150.000 euro. Cominciando quindi con inserire nella casellina Importo la cifra desiderata, ovvero 150.000. Passiamo poi a scrivere 20 sulla form Durata. Dobbiamo tenere presente che generalmente i mutui vengono calcolati in anni e non in mesi. Quindi, attenzione: se qualche istituto di credito vi propone un mutuo calcolato su base mensile potrebbe esserci sotto qualcosa di non proprio chiarissimo. Però chiudiamo qui la parentesi e continuamo.

Ora comincia la parte difficile: cosa significano quelle parole strane? QCP sta a significare “Quota Capitale Prefissato”. Ovvero? Ovvero la domanda a cui dobbiamo rispondere è se quando cambiano i tassi di interesse deve essere ricalcolata solo la quota interessi o anche la quota capitale; semplice, no? Onestamente non trovo chiarissima questa distinzione, comunque vi basti sapere che se la casellina è selezionata la rata sarà costante e muterà solo l’interesse da rimborsare alla banca. Come sapere qual’è il nostro caso? L’unico modo è consultare la banca, o l’istituto di credito, con cui abbiamo intenzione di accendere il nostro mutuo.

Ma continuiamo con la nostra impresa: la prossima scelta che ci si para davanti è il tipo di mutuo che ci interessa. Qui le possibilità sono quattro:

  • Variabile: tasso variabile puro
  • Con Cap: tasso variabile con tasso massimo bloccato
  • Rata fissa: tasso variabile con tasso costante ed eventuale maxirata finale
  • Fisso: tasso fisso puro

Il nostro coniglio: prima di scegliere il nostro mutuo conviene fare un po’ di simulazioni, giusto per farci un’idea dei vari scenari possibili.

Arriviamo allo Spread: è, praticamente, il guadagno della banca. Sostanzialmente è quello che la banca aggiunge al tasso base (Euribor) per calcolare l’interesse reale. Se non viene riportato dalla banca, la formula per il calcolo dello spread è:

Spread = tasso – euribor

Siamo, infine, giunti all’ultimo dilemma: che scenario prevediamo per il futuro? Qui abbiamo l’eterna questione: il bicchiere è mezzo pieno o mezzo vuoto? Ecco, possiamo dire che lo scenario ci farà vedere come si comporterà il nostro tasso in una situazione media, in una situazione molto positiva e in una pessimistica.

E siamo giunti, ed era anche ora, al tasto Calcola. Clicchiamo e, magia, i grafici sulla sinistra si aggiorneranno automaticamente. Ora, non ci resta che prenderci un po’ di tempo per studiare il tutto, e decidere con calma e sangue freddo.

Ti potrebbe interessare

3 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *