Creare suonerie per cellulare online gratis

di Danilo

creasuonerie

Oggi vi propongo un servizio web che permetterà a ogni persona ricca di fantasia musicale di creare gratuitamente suonerie polifoniche per il proprio telefono cellulare.
Il sito che ci offre questo servizio si chiama Bimtones, e in pochi clic vi farà creare delle melodie composte da 1 a 4 strumenti diversi, la registrazione è gratuita e non obbligatoria, infatti potrete dare sfogo alla vostra fantasia da subito.

Vediamo come funziona…

Creare suonerie per cellulare

L’interfaccia del sito è a dir poco spartana, consiste in una griglia che sulla sinistra ha la tastiera del piano disegnata, e sulla destra ha una cella per ogni nota. Per inserire le note, basta selezionare uno tra i quattro strumenti in basso e cliccare su una delle celle. Gli strumenti disponibili nei menu a tendina in basso, sono circa 130, ma purtroppo per la composizione di ogni suoneria se ne possono scegliere al massimo quattro contemporaneamente.

crea suonerie

Se volete creare delle suonerie più lunghe, avete a disposizione una griglia di dimensioni maggiori cliccando sul link “big” in basso, oppure per gli amanti della tastiera classica, cliccando sul link “Keyboard” c’è un’interfaccia diversa che permette di scrivere le note cliccando sul tasto apposito della tastiera del piano, e consente di creare suonerie polifoniche utilizzando fino a 6 strumenti differenti, e per ogni strumento potrete scegliere l’ottava e aumentare o diminuire la velocità.

immagine-3-15-03-57

Dopo aver creato le vostre melodie personalizzate, potrete salvarle e scaricarle dal sito, oppure potrete scaricarle direttamente sul vostro telefono cellulare accedendo al seguente indirizzo tramite il vostro dispositivo mobile “http://bimtones.com/rt” e inserendo il codice indicato nella pagina della vostra suoneria.

Se non siete molto abili musicalmente, e non siete riusciti a creare una bella suoneria, non rattristatevi, Bimtones vi permetterà lo stesso di scaricare le suonerie create dagli altri utenti della rete, che le hanno salvate rendendole disponibili a tutti.

Ti potrebbe interessare

2 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *