2015 17/06

Come Configurare il Router per una Connessione più Sicura

Le impostazioni di default del proprio router sono un rischio, quasi per definizione. Un po’ per colpa di alcuni errori – grossolani – che in alcuni modelli rendono inutile la password: conoscendo il nome del router è possibile risalire alla password di default in meno di un minuto. Ma anche cambiando la password alcune impostazioni predefinite vanno necessariamente cambiate.

Altrimenti si corre il rischi di ritrovarsi la banda intasata dall’attività di altri o, molto peggio, lasciare libero access alla propria rete – e di conseguenza alla propria identità digitale – a qualsiasi hacker malintenzionato. Fortunatamente non è difficile configurare il proprio router per ottenere una connessione più sicura, per evitare intrusioni da parte di estranei e per non perdere il controllo del pannelli di configurazione e di impostazione del router stesso. Vediamo come fare.

Cambiare la password di amministratore

configurare il router

La prima cosa da fare è, per l’appunto, cambiare la password di amministratore del pannello di controllo del router. Per farlo occorre collegarsi con un cavo LAN al router stesso e digitare l’indirizzo IP del router. Dopo aver ottenuto l’accesso è sufficiente andare nelle impostazioni dell’account di amministratore, inserire la password vecchia e immediatamente dopo la nuova.

Cambiare la password del WiFi

impostare password wifi

La seconda password da cambiare è quella della rete WiFi, ovvero la password che si usa per connettersi a Internet tramite wireless. Conviene usare una frase lunga, complessa e difficile da individuare. Inoltre, assolutamente, va impostato come protezione il livello WPA2: qualsiasi altro è facilmente superabile con un PC nemmeno troppo potente.

Disabilitare il WPS

disattivare il wps

Il sistema WPS è molto comodo: permette di associare un nuovo dispositivo alla rete WiFi in maniera rapida usando un semplice PIN di 4 oppure 8 cifre. Ecco, il problema è proprio questo, che è talmente comodo da essere facilmente bucabile, rendendo praticamente inutile ogni altro accorgimento. Di conseguenza, va disabilitato e non utilizzato.

Cambiare il nome SSID e IP del Router

cambiare nome e ip del router

Il nome SSID di default contiene molte più informazioni rispetto quello che pensiamo. Racconta il produttore, il modello e, di conseguenza, rende facile a qualsiasi che si sia informato un minimo, conoscere eventuali vulnerabilità della rete stessa. Il nome SSID della rete va quindi cambiato e reso peronale.

Al contrario di quanto suggerisce il senso comune, la rete WiFi non va resa invisibile. Un hacker potrebbe creare una finta rete WiFi con lo stesso nome e intercettare tutte le connessioni WiFi al posto del router originale.

Conviene, invece, cambiare l’indirizzo IP di accesso del router per evitare tentativi di accesso non autorizzati, o anche semplicemente attacchi in brute force. Ovviamente cambiare l’IP non può bloccare un tentativo di accesso al 100 per 100: un hacker alla peggio può cercare in tutti gli indirizzi IP prima di compiere un attacco.

Aggiornare il Firmware

aggiornare firmaware

Quando un prodotto esce sul mercato non è mai perfetto, ha sempre qualche problema o bug non conosciuto. Dopo un po’, però, i produttori rilasciano degli aggiornamenti pensati per risolvere i problemi e correggere i bug legati alla sicurezza.

Vale anche per i router. Ogni tanto vale la pena di controllare se sono disponibili degli aggiornamenti del firmware. Se ce ne sono vanno installati immediatamente. Tenendo presente però una cosa: dopo l’aggiornamento il router torna alle impostazioni di default. Di conseguenza occorre ripetere i passi già compiuti per configurare il router per una connessione più sicura (cambiare password di amministratore e del WiFi, disabilitare il WPS e cambiare SSID e IP).

Come Configurare il Router per una Connessione più Sicura ultima modifica: 2015-06-17T12:24:00+00:00 da Claudia Falzone

Potrebbe interessarti anche:

Lascia un commento