I Migliori Modi per Salvare Pagine Web

di samuele

Internet è sterminato, lo sappiamo. E sappiamo altrettanto bene che non avremo mai il tempo necessario a leggere tutte le cose interessanti. Però possiamo fare una cosa, salvare le pagine web che ci interessano e leggerle in un secondo momento. Oppure anche semplicemente conservarle perché sono interessanti, utili, con guide e consigli da avere sempre presenti.

Da anni, oramai, esistono alcuni servizi che permettono di salvare e conservare le pagine internet interessanti, in maniera semplice, veloce  e – sopratutto – funzionale. Che vuol dire, in parole povere, poter usare lo stesso strumento tecnico, la stessa app, sia su PC che su smartphone o tablet. Di seguito vedremo alcuni tra i migliori modi per fare questo.

Pocket per salvare le pagine

salvare pagine web

La portabilità, dicevamo. E’ una delle cose principali, se l’unica cosa davvero importante: la possibilità di salvare su cloud una pagina web per poterla utilizzare in un secondo momento da qualsiasi altri dispositivo, sia esso un computer oppure un’app per smartphone e tablet. Per questo uno dei metodi più comuni per salvare una pagina web è semplicemente salvare un segnalibro su Chrome o Firefox, e poi utilizzare lo stesso browser, ovviamente connessi con lo stesso account, da tutti gli altri dispositivi.

Ci sono due cose in aggiunta che potrebbero servire: la possibilità di spedire la pagina web direttamente su un lettore ebook, tipo un Kindle, e una funzione di lettura che sia elegante e senza pubblicità. Con magari anche qualche funzione in grado di gestire tag e categorie per rendere il tutto semplice da ritrovare anche a distanza di tempo.

Il servizio per salvare pagine Web che più si avvicina a questa descrizione ideale è Pocket. Esiste come applicazione per Android, iOS, Blackberry, Kindle, Windows Phone. Inoltre ha un’estensione per Google Chrome molto ben fatta e funziona sia su Windows che su Mac OS X. Infine ha un supporto planetario, e ci sono oltre 500 app su cui è integrato, compresa la mail: a volte è molto comodo spedire un dossier di pagine web interessanti a sé stessi, o ad altri, semplicemente con un pulsante.

Instapaper

instapaper

Ma Pocket non è l’unica possibilità, c’è anche Instapaper. Instapaper trasforma le pagine web in un documento di testo, tipo una pagina di un libro. Ogni pagina viene salvata nel proprio account ed è possibile recuperarla e leggerla in un secondo momento. A differenza di Pocket ha app solo per Android e iOS. Ha comunque molte opzioni e sfrutta in maniera intelligente e funzionale i segnalibri del browser. E, cosa molto utile, è integrata con IFTTT, il servizio web per automatizzare le operazioni del proprio dispositivo.

E’ possibile, per esempio, consultare a fine giornata tutti gli aggiornamenti di un sito che ci interessa semplicemente leggendo la copia creata in automatico su Instapaper. Tutto sommato è un servizio robusto e affidabile, e se si ha Android in grado di competere con Pocket.

Readability

readability

Come terza opzione c’è anche Readability. Somiglia molto ai due servizi precedenti. Come Pocket e Instapare ha un’estensione per Chrome, e permette sia di leggere gli articoli più tardi che di inviare le singole pagine web al proprio Kindle. Inoltre si integra meglio con alcune applicazioni comuni come Twitter e Flipboard.

Infine, oltre all’app ufficiale per Android, iPhone e iPad esistono anche alcune app compatibili per altri sistemi operativi. Il che permette di personalizzare ancora di più la gestione delle proprie pagine web salvate.

Ti potrebbe interessare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *