Aumentare il Segnale Wi-Fi e Ridurre l’Interferenza della Rete Wireless

di Massimo

Aumentare il segnale Wi-FiIl segnale Wi-Fi è ormai un sistema di comunicazione senza fili molto utilizzato, presente in quasi ogni ufficio, casa o negozio; questo standard però come ogni comunicazione basata su onde radio può subire parecchie interferenze o perdere segnale attraverso alcuni materiali. Abbiamo già visto come utilizzare un ripetitore Wi-Fi ma spesso è possibile migliorare il segnale e ridurre le interferenze attraverso dei piccoli accorgimenti; nelle prossime righe vedremo insieme alcuni consigli e tecniche per ottimizzare sensibilmente il nostro segnale Wi-Fi.

Posizionamento del router

Innanzitutto partiamo con il posizionamento del router che potrebbe sembrare una cosa banale ma che invece può influenzare parecchio la resa del segnale; il primo consiglio è posizionare questo dispositivo possibilmente al centro dell’edificio, in modo che il segnale possa essere ben uniforme e non risultare debole in alcuni punti solamente per una questione di distanza.

Immagine sul giusto posizionamento del router

Altro accorgimento è tenere l’antenna o le antenne del router in posizione perfettamente verticale: alcune antenne possono rimanere anche sdraiate e il segnale Wi-Fi funzionerà comunque ma in termini di resa le antenne sono progettate per funzionare in verticale; altra nota su dove posizionare il router riguarda l’altezza dal pavimento: un router funzionerà sicuramente meglio su una scrivania tanto per intenderci che sul pavimento.

Infine non da meno bisogna far bene attenzione su cosa è appoggiato il router e i materiali che lo circondano nelle vicinanze: mai posizionare un router su una superficie metallica possibilmente ne tanto meno nelle vicinanze ad esso; in generale i metalli ostacolano le onde radio per cui teniamo a distanza il nostro router da questi possibilmente.

Ridurre le interferenze

Un segnale debole potrebbe essere il risultato di un segnale fortemente disturbato da interferenze; la cosa migliore che possiamo fare in questi casi è analizzare l’uso dei canali wireless per scoprire quali canali Wi-Fi sono completamente liberi. Può capitare in sostanza di andare a usare canali wireless utilizzati da altri apparecchi o altri router e ottenere quindi un segnale debole e disturbato perché in continua competizione con altri.

Per analizzare il proprio Wi-Fi e l’uso dei canali si può ricorrere a diverse app mobili come Analizzatore Wifi per Android. Questi pratici software sono in grado di ottenere dei semplici grafici che ci mostrano come vengono utilizzati i canali wireless e di conseguenza potremo andare a settare dal router l’utilizzo del canale più libero.

Immagine dell'applicazione Analizzatore WiFi per Android

Interferenze generate da apparecchiature

Oltre alle interferenze di altre reti Wi-Fi il nostro segnale potrebbe risultare debole a causa di altre interferenze, quelle generate da apparecchiature presenti in ogni edificio. Ad esempio i telefoni cordless (a 2,4 Ghz), interfoni e forni a microonde possono influenzare e disturbare parecchio la resa del nostro segnale Wi-Fi; il nostro consiglio è quello di posizionare questi apparecchi noti per causare interferenze lontano dal router e possibilmente non tra il router e il dispositivo che usiamo per ricevere il segnale Wi-Fi. Sarebbe da evitare quindi la classica accoppiata che si vede in quasi ogni casa router-telefono cordless a meno che il telefono cordless non operi a frequenze più basse come alcuni che lavorano a 900 Mhz o 1,9 Ghz.

Immagine di un router posizionato vicino ad un telefono cordless

In generale quindi dovremo fare ben attenzione a posizionare nella maniera più intelligente tutte le apparecchiature che funzionino a onde radio, tenendole lontane dal router o assicurandoci che non operino proprio a frequenze simili a quelle del Wi-Fi (2,4 Ghz circa).

Ti potrebbe interessare

3 commenti

  1. ciao massimo, grazie per le dritte, ho spostato subito il cordless e l’ho posizionato in una zona diversa dal router. tuttavia avrei delle domande…al momento uso il router d-link DSL-2740B. cambiando il mio router con uno magari più costoso o di una marca diversa otterrei delle migliorie in segnale wifi o non cambierebbe nulla? (con il mio se mi metto a 4-5 metri di distanza senza nè pareti nè apparecchi che possono causare interferenza, il wifi perde già una tacca di segnale sul pc…)
    nel caso cambiare il router fosse una valida soluzione, potresti consigliarmene un paio?
    esistono programmi per pc che svolgono la stessa funzione dell’analizzatore wifi che hai consigliato per android?
    grazie mille

  2. ciao, ti ringrazio anticipatamente per l’aiuto. Sono veramente un “neonato” nel rapporto con la tecnologia, ho acquistato un modem+router wifi che doveva avere 300mps di segnale ed invece trasmette a 150, non ci sono settaggi che posso fare e l’addetto del negozio dove lo ho acquistato ne capisce meno di me.
    cosa posso fare, è il router o è la potenza del seganle dato dalla linea telefonica (ho alice).
    grazie

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *