Programma per Unire Video e Creare DVD, DivX (AVI) e altro

di samuele

creare dvd e unire videoHo appena finito di scrivere un articolo che spiga come mixare più tracce audio per ottenere una sola, e quindi un’unica canzone o melodia. E quindi?, vi starete chiedendo. Quindi, mi sono detto che dopo aver visto come unire la musica la par condicio impone che illustri un programma, gratis, per unire video e creare DVD o DivX. Tra le varie possibilità che offre la rete, molte delle quali valide e utili, la mia scelta è ricaduta su Kate’s Video Joiner: non è un software famoso, ma è semplice da usare e, giunto alla versione 4.4, e non presenta troppi problemi. Vediamo, in una rapida e veloce guida, come utilizzarlo per creare un DVD unico unendo video diversi.

Come unire video diversi per creare il DVD

Scarica il programma

kate's video joiner

Dopo aver scaricato il programma, che, tra le altre cose, non pesa nemmeno 10 MB, e aver finito la procedura di installazione possiamo dedicare qualche secondo a studiare l’interfaccia grafica. Personalmente la trovo elegante e semplice, forse troppo semplice: ci si può accorgere fin da subito che questo è un software creato per svolgere, bene, il suo lavoro ma che non lascia ampi margini nella personalizzazione. A chi lo consiglio? Sicuramente non a chi ha necessità, o velleità, di utilizzare uno strumento professionale: con Kate’s Video non possiamo creare un film o un videoclip complesso. Lo consiglio, invece, a chi ha, come me, semplicemente la voglia di unire in un unico filmato i video girati durante le vacanze, in modo da ottenere una specie di videodiario, o per esigenze simili: la semplicità nel suo utilizzo e il non perdersi in fronzoli inutili lo rendono perfetto per casi come questo.

Ma la saggezza popolare ci insegna che un esempio vale più di mille parole: vediamo, allora, praticamente, come sia possibile unire i nostri video. Cominciamo con l’inserire nel programma, senza curarci dell’ordine, i vari video; per farlo clicchiamo su Add e selezioniamo i file che ci servono. Dopo aver inserito nella lista tutto il materiale che ci serve passiamo all’ordinamento: basterà cliccare sui pulsanti Up e Down per spostare un filmato rispettivamente in alto o in basso. Visto che sono in argomento, chiarisco subito a cosa servono gli altri due pulsanti; con Remove eliminiamo dalla lista il video selezionato mentre Clear serve a pulire completamente l’elenco.

Concentriamoci ora sulla parte bassa della finestra: tramite Output Format possiamo scegliere come salvare il nostro video. Le opzioni disponibili sono 7, e anche se non coprono tutti i formati garantiscono, comunque, una buona compatibilità con la maggior parte dei dispositivi in circolazione al momento.

Per unire effettivamente i vari file è sufficiente cliccare su Join: al termine dell’operazione avremo il nostro bel filmato unito, pronto per essere masterizzato su un DVD o copiato sul nostro smartphone per farlo vedere proprio a tutti. Ovviamente, prima di fare partire l’azione di unione possiamo guardare un’anteprima del risultato finale, in modo da poter apportare le eventuali modifiche necessarie. Come? Cliccando su Preview, semplicemente.

E con questo la guida è conclusa, rimangono da fare solo alcune considerazioni. Innanzitutto, come molti dei software in circolazione, Kate’s Video è stato sviluppato per sistemi Windows: con Mac OS non parte e con Ubutu, tramite Wine, presenta ogni tanto dei rallentamenti preoccupanti. Nel complesso il giudizio è positivo, il lavoro che deve fare lo svolge bene e su questo non mi posso lamentare; avrei, personalmente, preferito comunque qualche opzione in più, giusto per poter personalizzare meglio il filmato finale.

Ti potrebbe interessare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *