Come Impostare un Indirizzo IP Statico su Mac OS X

di Massimo

Impostare un indirizzo IP statico su Mac OS XCon questo articolo vedremo brevemente come impostare un indirizzo IP statico su Mac OSX; un indirizzo IP statico è un indirizzo IP assegnato al proprio computer che non cambia ogni volta che ci connettiamo alla rete come accadrebbe con un normale indirizzo IP dinamico e spesso è una vera e propria comodità nelle reti locali o in ufficio. Se vi interessa, invece, abbiamo già parlato di come impostare un indirizzo IP statico su Windows 7. La breve guida che vedremo è riferita a Mac OS X 10.7 Lion ma è valida anche per i precedenti sistemi Mac come Snow Leopard 10.6 o Leopard 10.5 in quanto le impostazioni sono praticamente uguali.

Procedura

Iniziamo con aprire Preferenze di Sistema: se non ricordate come avviarlo vi basta semplicemente cliccare sulla mela in alto a sinistra e scegliere Preferenze di Sistema.

Fatto ciò avviamo il pannello chiamato Network come mostrato nella seguente immagine:

Immagine del pannello Preferenze di Sistema di Mac OS X

Solitamente le preferenze di default, sia che siate connessi via ethernet che WiFi, sono settate per l’utilizzo di DHCP; ora, per non perdere le impostazioni e poter successivamente scegliere in qualsiasi momento tra indirizzo IP statico e dinamico, settiamo una nuova locazione (un set di preferenze in sostanza) cliccando su Posizione –> Modifica Pozioni, quindi clicchiamo in basso sul simbolo più e diamo un nome alla nuova posizione (ad esempio IP statico). Ora per prima cosa in Configura IPv4 selezioniamo Manualmente:

Selezione del metodo Manualmente per l'indirizzo IP

A questo punto dovremmo introdurre diverse informazioni manualmente; se non siete perfettamente a conoscenza di queste info vi riportiamo un esempio di impostazioni corrette:

Esempio di impostazioni corrette per l'inserimento dell'indirizzo IP statico

In Indirizzo IP dovrete inserire l’indirizzo IP che desiderate ottenere in maniera statica, ovvero l’indirizzo che rimarrà sempre lo stesso per quel vostro Mac dove state operando. La maschera di sottorete solitamente è quella che vedete indicata, ma se siete in un ufficio ad esempio o in una rete locale un po’ più ampia contattate l’amministratore di rete per sapere gli indirizzi corretti da inserire.

Infine l’indirizzo del router dovreste conoscerlo, altrimenti cercatelo sul suo libretto di istruzioni (nella maggiorparte dei casi è 192.168.1.1).

Inserite le informazioni corrette clicchiamo su Applica e se tutto è andato bene dovreste poter avere l’accesso ad internet. Provate quindi a navigare o accedere alla rete locale per verificare il funzionamento; altra breve prova da eseguire è cliccare sul simbolo del WiFi sulla top bar di Mac OSX e selezionare Apri Preferenze Network o da Preferenze di Sistema –> Network: se siete connessi correttamente alla rete a sinistra dovreste vedere la scritta Connesso col pallino verde sotto al mezzo scelto e a fianco alla scritta Stato oltre a connesso dovreste leggere l’indirizzo IP statico che avete scelto in precedenza.

Se riscontrate problemi vi consigliamo di chiedere le informazioni corrette da inserire a chi amministra la rete o di ricavarle mentre siete connessi in DHCP e di procedere per tentativi; se siete a conoscenza delle informazioni corrette da inserire come potete vedere l’impostazione di un indirizzo IP statico è molto semplice e veloce da fare in Mac OS X e le impostazioni e operazioni da svolgere sono pressoché identiche per tutti i sistemi più recenti.

Ti potrebbe interessare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *