2011 15/11

Come Collegare il PC alla TV con HDMI, VGA, DVI e DisplayPort

  • Scritto da Alessandro Nicotra
  • 5 com
  • Categoria: Guide
Link sponsorizzati

Collegare il PC alla TVGià in passato ci eravamo occupati di come collegare un dispositivo esterno ad un televisore, tramite la guida su come usare Xbox 360 o PS3 per vedere film e video, e oggi ritorniamo a parlare di interfacce con il proposito di collegare il PC ad una TV. I vantaggi derivati da questo collegamento, sono principalmente legati alla visione dei film acquistati (infatti, c’è una licenza drm, che vincola a vedere i film solo su uno o due computer), per giocare e perché no, per avere uno schermo gigantesco dove navigare nell’oceano del world wide web. Gli schermi dei computer nel corso degli ultimi tempi hanno fatto passi da gigante: eredi della tecnologia a cristalli liquidi, oltre a ridurre sensibilmente i consumi, risultano notevolmente meno ingombranti con le loro dimensioni sempre più snelle e il peso leggero, permettono di avere una qualità notevolmente migliorata rispetto ai vecchi monitor CTR (dove era necessario attivare lo screensaver, salva schermo, proprio per non rovinare il delicato monitor).

Più informazioni su: , ,

Nonostante tutti questi vantaggi, la qualità comparata ad un televisore in alta definizione risulta deficitaria, anche nel caso che si tratti di un HD Ready anziché un Full HD. Per risolvere questo problema, vi basta collegare il computer alla televisione, con una delle interfaccia che spiegheremo nel corso di questa guida.

1. Quale tipo di collegamento scegliere?

Osservate sul retro del vostro computer quale tipo di porte sia stata montata. Generalmente sui desktop, i computer fissi da scrivania, sono presenti le seguenti porte: VGA (fondamentale per il collegamento al monitor); DVI; DisplayPort e in taluni casi una porta HDMI. Le stesse porte, probabilmente possono essere presenti su uno dei due lati del vostro portatile.

VGA

La connessione tramite questa porta, si può fare solo in analogico e non veicolando il segnale audio bisognerà compiere un ulteriore collegamento tra le uscite audio del PC con quelli della televisione o altro impianto. E’ un connettore trapezoidale blu. Presente su tutti i televisori di ultima generazione e sui computer sia fissi che portatili.

HDMI

Cavo HDMI

Se l’USB ormai si è affermata come standard universale per far comunicare tra di loro periferiche diverse, l’HDMI è sulla buona strada per diventare la porta essenziale per collegare dispositivi in tecnica digitale. HDMI è l’acronimo di High-Definition Multimedia Interface (HDMI) . Rispetto alla VGA, il collegamento in alta definizione consente di veicolare anche il segnale audio sullo stesso cavo, senza la necessità di usare nuovi collegamenti. Inoltre è compatibile con High-bandwidth Digital Content Protection (HDCP) e consente quindi di riprodurre i film HD con il drive Blu-ray del PC. Presente su tutti i televisori di ultima generazione e sui computer sia fissi che portatili.

DISPLAYPORT

E’ un tipo di collegamento poco conosciuto tra l’utenza comune, nonostante possa rappresentare la scelta migliore per realizzare la connessione in termini di qualità, compatibilità, funzionalità e caratteristiche fisiche del cavo. Si presenta con le medesime caratteristiche che abbiamo appena descritte per l’interfaccia HDMI. Presente su alcuni televisori e computer di ultima generazione.

Link sponsorizzati

DVI

DVI è l’acronimo di Digital Visual Interface. Vale lo stesso discorso appena spiegato per il DisplayPort, è un tipo d’interfaccia poco diffuso. E’ disponibile in DVI-A (solo analogica, ormai sparita), DVI-D (solo digitale) e DVI-I (digitale+analogica). Necessita di un collegamento a parte per sfruttare la scheda audio del PC. Presente su alcuni televisori e computer.

2. Come si effettua il collegamento?

Osservate sul retro del vostro computer fisso o ai lati del vostro portatile quale delle porte sopra descritte sia presente. Fate altrettanto con il vostro televisore, in quest’ultimo caso sarà necessario acquistare il cavo che spesso non è fornito nella confezione. Nel caso eccezionale che non riuscite a trovare l’adeguata corrispondenza delle interfacce, è possibile compiere dei collegamenti misti, nel modo qui di seguito descritto:

  • DisplayPort: può essere collegata direttamente agli ingressi HDMI e DVI (però assenza di segnale audio);
  • HDMI: può essere collegata direttamente agli ingressi DisplayPort e DVI (però assenza di segnale audio);
  • DVI: nelle specifiche DVI-I e DVI-A, può essere collegata direttamente agli ingressi VGA. DVI-I e DVI-D sono invece compatibili anche con le entrante DisplayPort e HDMI DVI (però assenza di segnale audio);
  • VGA: può essere collegato direttamente alle entrante DVI-I e DVI-A.

Collegare un computer tramite cavo

Collegare il cavo prescelto alla porta del computer. Nel caso che state collegando il computer ad un monitor LCD vi basterà inserire il rispettivo cavo incorporato nello schermo alla porta del PC.

Diversamente, se il collegamento che dovete compiere è verso un televisore, è fondamentale acquistare separatamente il cavo più appropriato, infatti, questo genere di cavi non viene mai fornito in dotazione al televisore.

Nel caso di un computer fisso: dopo aver collegato i due dispositivi, se usate Windows, fare clic su Start -> Pannello di controllo -> Schermo -> Risoluzione e scegliete il secondo monitor.

Nel caso, invece di un portatile, per il collegamento alla TV è necessario individuare sul notebook o netbook, il tasto FN, dall’inglese Function, infatti ha la funzione di attivare alcuni tasti legati specificatamente al modello di portatile. Poi c’è un altro tasto importante da individuare ed è generalmente rappresentato sulla tastiera con il simbolo di due monitor (si trova nei tasti di funzione speciale, compreso tra F1 e F12).

A questo punto per completare l’operazione bisogna tenere premuto il tasto FN e contemporaneamente tenere premuto il tasto con l’icona del monitor. Noterete, che l’immagine si trasferirà dal portatile alla TV, premendolo nuovamente si compierà l’operazione inversa.

3. E l’audio?

Adesso che abbiamo uno schermo più grande manca l’ultimo passaggio per completare correttamente la configurazione: l’audio. Infatti, delle quattro porte trattate nel corso di questa guida, solo la metà di esse (HDMI e Display Port) consentono con un unico cavo di veicolare anche l’audio. Invece per le restanti (VGA e DVI), se non vi accontentate dell’audio integrato nel portatile o delle sue casse, è necessario fare un collegamento a parte.
Cosa vi serve? Semplice, un cavo RCA, con un uscita minijack da 3.5 mm e due ingressi (generalmente indicati dai coloro rosso e bianco).

Collegare l'audio del PC alla TV con cavo RCA

Non mi rimane che augurarvi buon divertimento.

5 Commenti su "Come Collegare il PC alla TV con HDMI, VGA, DVI e DisplayPort"

  • Molto ben fatto,specialmente
    per una persona molto anziana come me.
    Ringrazio e saluto cordialmente

  • Buongiorno, ho un piccolo problema, dietro al mio pc ho la presa VGA e invece dietro la tv c’è l’attacco HDMI. Esiste il cavo x collegare il pc al tv che sia VGA –> HDMI? è possibile collegarli? Grazie!

  • ciao,ho il pc fisso ma senza monitor, ho provato a collegarlo alla tivu con presa dvi ,come faccio a fare la procedura premendo START e e via dicendo se non vedo nulla?AIUTATEMI grazie

  • Ciao io ho un pc portatile e il cavo DVI ma non riesco a connettermi alla tv!!

  • Ciao io ho un pc portatile con scheda vga . Ho comprato un cavo vga hdmi lo collego ma niente non si vede. sapete perche’ ? grazie

Lascia un Commento