Come Sincronizzare Audio e Video con VirtualDub

di samuele

sincronizzare audio e videoDi VirtualDub abbiamo già parlato, più volte. Di fatto, volenti o nolenti, stiamo pubblicando una guida a puntate su come utilizzare questo strumento. Che, per puro caso, è uno dei migliori a nostra disposizione per ritoccare, modificare e migliorare video. Riassumendo, abbiamo imparato come unire più video in un unico filmato, come modificare la velocità di riproduzione di un video e come nascondere un viso. Oggi affrontiamo un problema particolare: come possiamo sincronizzare il video e l’audio di un filmato? Se usiamo un PC è facile, basta sfruttare a dovere un programma come VLC. Ma se vogliamo farlo per la TV? Bé, possiamo utilizzare VirtualDub per sincronizzare audio e video prima di masterizzare il filmato su CD o su DVD. Vediamo come.

Come si sincronizzano l’audio e il video di un film

Scarica VirtualDub

sincronizzazione con virtualdub

Non è difficile farlo. Anzi, da un certo punto di vista è di una facilità sconvolgente. Sopratutto per chi è abituato a pensare ancora alla vecchia maniera, quella analogica. Ma dobbiamo imparare, dobbiamo capire che non siamo più nel ventesimo secolo, siamo entrati nel XXI. E la nostra epoca, tra tutti i danni e i malanni che provoca, ha anche una serie gigantesca di aspetti positivi. E la cultura digita è tra questi.

Se ci pensiamo un’attimo è praticamente ovvio. Qualche anno fa solamente per aggiungere l’audio ad un video era necessario avere a disposizione un’attrezzatura specialistica, non certo alla portata di tutti. E il lavoro di sincronizzazione dell’audio con il video era uno degli aspetti più importante, e più difficili da seguire. Oggi non è più così. Anche con un computer domestico, di quelli più economici, è possibile effettuare del videoritocco. Ma vediamo praticamente come utilizzare VirtualDub per sincronizzare audio e video.

Faccio conto che oramai tutti sappiano aprire VirtualDub, e caricare una traccia audio. Alla peggio rileggetevi le guide precedenti, dove abbiamo già affrontato la questione. Possiamo risolvere la questione in due passaggi, semplici. Ve li elenco così, nudi e crudi, confidando sulla loro facilità:

  1. andiamo sul menù video e selezioniamo l’opzione direct stream copy;
  2. clicchiamo sul menù audio e scegliamo interleaving.

Ok, sulla finestra che appare possiamo spendere due parole. Tramite questa maschera possiamo modificare direttamente l’attimo in cui l’audio comincia. In che senso? Immaginate di avere due traccie: una per riprodurre l’audio, l’altra per il video. Cosa vuol dire che non sono sincronizzate? Può voler significare che una traccia comincia prima dell’altra. O che comincia troppo tardi. Può essere un problema di montaggio, o di registrazione delle varie traccie. Ma, alla fine, a noi non interessa conoscere la causa ma solamente capire qual’è la soluzione al problema.

La soluzione è tutta nel compilare la voce interleave: se inseriamo un valore negativo anticiperemo l’esecuzione dell’audio. Al contrario un valore positivo ritarderà il momento in cui l’audio si inserirà nel video. Effettivamente la cosa difficile è calcolare il momento esatto, al millisecondo. Per farlo possiamo utilizzare VLC oppure andare a orecchio. Io, se devo dire il vero, vado per tentativi. Anche perché un video fuori sincrono con l’audio di qualche millesimo di secondo  non lo trovo così fastidioso. Certo, se audio e video sono scollegati per uno o più secondi è molto brutto, ma quando parliamo di millesimi, sopratutto se stiamo parlando di video amatoriali, è una questione più che accettabile.