Lista dei Migliori Siti Torrent del 2014

di samuele

Lista dei migliori siti torrent del 2014Ti ricordi qualche anno fa quando ancora si discuteva su quale fosse il migliore tra eMule e µTorrent? Beh, ho sbagliato, alla fine la mia tesi sulla superiorità del mulo è stata smentita dai fatti. E non è la prima volta che prendo un abbaglio. Ma tant’è, e gli ultimi anni hanno visto uno sviluppo sempre più grande dei torrent sia in volume di dati scambiati che in quantità e in qualità. Con due effetti al contempo paradossali ma comunque significativi. Il primo, prevedibile, il traffico pubblicitario generato dai principali siti torrent genera guadagni, per i siti stessi, sull’ordine dei milioni di dollari (qui i particolari). Il secondo, molto più divertente, vede i siti stessi usati come parametro dalle major per decidere dove investire i soldi. Ma quali sono questi siti torrent talmente ben fatti da influenzare essi stessi il mercato che piratano?

Una premessa

Immagine generica usata per la premessa dell'articolo

Quando si parla di siti internet è spesso difficile stilare delle classifiche. Se alcuni siti, o servizi, sono assolutamente da non consigliare al contrario a volte diventa difficile capire quale consigliare per primo. Partire dalla propria esperienza è una buona cosa, sempre. Per dire, io uso molto EZTV perché ricco di torrent dedicati alle serie TV. E io adoro le serie TV. E uso ancora di più le release del TNTvillage.

Anzi, visto che ci sono lo dico subito, nella classifica dei migliori siti di Torrent non rientra questo forum perché è piccolo, perché non pubblica le ultime novità e perché ha una politica “diversa”. Ho usato la parola “pubblica” per una ragione ben precisa: tutti (beh, quasi tutti) i torrent che possiamo trovare su questo forum sono curati dagli utenti stessi, verificati e senza virus. Non solo, alcuni volenterosi hanno digitalizzato opere altrimenti introvabili. E io, che oltre alle serie tv divoro fantascienza come fosse noccioline, ho saccheggiato le loro edizioni digitali, spesso frutto di scan. Quindi anche se non rientra nella classifica secondo i canoni oggettivi che mi sono imposto merita comunque una nota, e una sua evidenza in questo articolo.

Immagine del sito di torrent TNTvillage

Ma c’è un’altra ragione per mettere in evidenza il TNTvillage: è uno dei pochissimi siti torrent raggiungibili senza problemi dall’Italia. Tutti gli altri, o quasi tutti, sono bloccati. Un po’ dalla guardia di finanza italiana, un po’ dai gestori di telefonia stessi. A volte c’è un intervento diretto al blocco del traffico stesso di tipo P2P, con risultati paradossali: è impossibile scaricare dei programmi o dei video acquistati legalmente perché diffusi attraverso questo protocollo. E allora bisogna ricorrere a trucchi, o a cambiare operatore telefonico.

Personalmente, come si vede nell’immagine in alto, preferisco usare direttamente un browser modificato da PirateBay. Si chiama PirateBrowser, lo si trova a questo link e sfrutta una combo tra Vidalia, Tor e Firefox. Si possono anche installare singolarmente, o usare un browser diverso, ma scaricando il file da questo indirizzo non si deve impostare nulla: basta installare e aprire il browser con il file “Star Pirate Browser”.

Immagine del browser PirateBrowser

L’apertura del browser è lenta, potrebbero volerci anche alcuni minuti. Giusto per dire, ho fatto in tempo a prendere la reflex, settarla, scattare l’immagine usata in apertura, e un altro paio che ho poi scartato. E solo dopo il terzo scatto è partito Firefox. Però adesso sto scrivendo, e navigando tranquillamente. E scaricando Linux Mint tramite il torrent, torrent che non riuscivo a scaricare altrimenti.

E quindi, quali sono i migliori siti per torrent?

Immagine di Alexa Rank

Tornando invece al tema dell’articolo, ovvero la classifica dei migliori siti Torrent del 2014, ebbene, l’indicatore più semplice da usare è il numero di visite piuttosto che il numero di torrent presenti. Perché? Perché più persone utilizzano gli stessi torrent più alta è la velocità di download, cioè si scarica più velocemente. Estremizzando, meglio un sito con mille torrent e un milione di utenti piuttosto di uno con un milione di torrent e mille utenti: non riusciremmo a scaricare nulla, nel secondo caso. Ma è anche vero che, grosso modo, quando un sito raggiunge una certa soglia critica quantità e qualità vanno di pari passo. E quindi, sul primo, su PirateBay, ci sono sia molti torrent che molti utenti.

Calcolare il numero di visite fatte da ogni sito non è cosa facile, sopratutto di quelli bloccati in diversi stati del mondo. Si tratta di stime, e spesso sono stime grossolane. Per ovviare il problema ho sfruttato un’idea di TorrentFreak: usare l’Alexa Rank combinandolo al Compete Rank. In questo modo, combinando i due risultati, è possibile ottenere una prima scrematura e una parziale classifica. E lo so bene, entrambi i metodi non sono accurati al cento per cento. E lo screenshot in alto mostra bene il perché non considero troppo affidabile il Compete Rank!

Battute a parte, penso che la combinazione delle due valutazioni sia un buon parametro. E quella che segue è la lista, o classifica, ottenuta.

1. The Pirate Bay (Alexa RAnk: 79 – Compete Rank: NA)

Immagine del sito The Pirate Bay

2. Kickass Torrents (Alexa RAnk: 103 – Compete Rank: 452)

Immagine del sito Kickass Torrents

3. Torrentz (Alexa RAnk: 153 – Compete Rank: 1377)

Immagine del sito Torrentz

4. Extra Torrent (Alexa RAnk: 363 – Compete Rank: 2286)

Immagine del sito Extra Torrent

5. YIFY Torrents (Alexa RAnk: 809 – Compete Rank: 6245)

Immagine del sito YIFY Torrents

6. EZTV (Alexa RAnk: 1050 – Compete Rank: 10790)

Immagine del sito EZTV

Un’ultima cosa

Immagine sulla legalità dei torrent

Voglio riprendere il discorso fatto all’inizio, quello dei milioni di dollari guadagnati dai siti di torrent. E’ impressionante pensare come i primi siti di questa lista siano in grado di fruttare ai loro proprietari circa 6 milioni di dollari ogni anno grazie alla pubblicità. Se questo è la dimensione del mercato legato ai torrent è facile intuire il perché major cinematografiche, discografiche, case editrici e software house lottino così strenuamente. Da un certo punto di vista scaricare torrent è sbagliato. E, in molti casi, è un reato, meglio non dimenticarlo. Anche perché non ho di certo scritto questo articolo per invogliare la pirateria. Però è anche vero che scaricare serie TV di cui nessuno possiede i diritti in Italia, o libri fuori catalogo da anni non è reato. Come non lo è scaricare una distribuzione Linux legale dal sito legale della stessa tramite il torrent legale messo in rete legalmente da chi ne detiene tutti i diritti. Ma questo evidentemente è un discorso troppo difficile per il mio provider…