Come Scaricare File Torrent con l’iPad

di samuele

Come scaricare file torrent con l'iPadGeneralmente non do troppo peso alle recensioni eccessivamente entusiaste. Come quelle che si trovano sulle copertine dei libri, elogianti affermazioni da autori già affermati che, il più delle volte, per dovere di contratto esprimono giudizi positivi su opere mai lette. Se è così nella vita reale spesso, per qualche meccanismo a me incomprensibile, anche nella vita della rete si ritrova lo stesso fenomeno. E’ raro, per me, dare peso a recensioni che non riportano nemmeno un aspetto negativo. Provate a immaginare il peso che posso dare quando le recensioni sono citate dagli sviluppatori stessi. Eppure, nonostante tutti i miei pregiudizi, l’applicazione di oggi funziona. E, come dice il titolo stesso dell’articolo, ci permette di scaricare file torrent con l’iPad, legalmente e senza dover fare operazioni strane.

Come usare i torrent con l’iPad

Link | Torrific

Aggiornamento: il sito in questione non esiste più.

Servizio web per scaricare file torrent con l'iPad

Al di là del titolo, che cita torrent e iPad, il metodo che verrà illustrato in questo articolo può essere utilizzato tranquillamente con smartphone Android. E, parimenti, senza assolutamente nessun problema possiamo sfruttare questo trucco per scaricare torrent senza dover installare alcun programma. Tipo in ufficio, o a scuola, per capirci.

Ma com’è possibile? Bé, il meccanismo in realtà è abbastanza semplice. E si può riassumere così: facciamo scaricare il file da qualcun altro e poi ce lo facciamo passare. Nella fattispecie il nostro cavalier servente sarà Torrific. Tramite questo sito possiamo scaricare qualsiasi cosa e poi farcela spedire nella nostra posta. Ma proviamo con un esempio pratico, giusto per capire bene il  funzionamento di questo trucco.

La prima cosa che ci serve è un file torrent. Liste di siti con torrent ce ne sono molte, anche qui, in questo sito. Scegliete un programma, un film o un libro qualsiasi: non c’è nessun problema, nessuna limitazione alle dimensioni del file che vogliamo scaricare. Poi, dopo aver fatto la nostra scelta, entriamo in Torrific. Per farlo dovremo iscriverci, almeno la prima volta. Le volte successive useremo, ovviamente, il nostro nickname e la nostra password.

Il sito è molto semplice, oserei dire minimalista. E, a parte la pessima idea delle recensioni pubblicate, è anche elegante. Ma non ci interessa la grafica, non oggi. Andiamo direttamente nella casella di testo e incolliamo il link al nostro torrent. Poi, come è facilmente intuibile, clicchiamo su get.

E poi c’è l’attesa, generalmente proporzionale alle dimensioni del file da scaricare. Possiamo chiudere tranquillamente il sito, possiamo anche chiudere il nostro iPad senza nessuna preoccupazione se vogliamo. Perché? Perché quando Torrific avrà finito di caricare sui propri server il nostro file riceveremo una mail. All’interno della mail troveremo un link. Bene, potremo usare questo link per scaricare direttamente sul nostro iPad il file. Però attenzione: il link funzionerà solamente per 24 ore.

Penso sia facilmente comprensibile come questo metodo per scaricare torrent con l’iPad funzioni in realtà benissimo anche con uno smartphone Android o un PC. L’unica cosa che mi sento di consigliare, prima di chiudere questo articolo, è di fare bene attenzione al nostro piano tariffario. Il rischio è di trovarci con una bolletta immane per la quantità di materiale scaricato sul nostro dispositivo. Quindi, se possibile, è consigliabile scaricare il file quando siamo sotto copertura WiFi.

Ti potrebbe interessare

1 commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *