2010 10/11

DreaMule: alternativa ad eMule senza il problema dell’ID Basso

emule id bassoCogliamo l’occasione data dalla pubblicazione, qualche tempo fa, della lista server eMule aggiornati all’ultimo mese per tornare a parlare del peer-to-peer (P2P per gli amici). E questa volta non intendiamo illustrare i trucchetti da quattro soldi che si trovano in giro per la rete per velocizzare eMule. No, abbiamo deciso di affrontare il problema alla radice e risolvere una volta per tutte il problema dell’ID basso  di eMule e dei server spia e dei file fake o infettati da virus, malware, spybot o di quant’altro. Come? Usando un nuovo programma che si appoggia alla rete di eDonkey ma supera i limiti di eMule: DreaMule.

Più informazioni su: ,

DreaMule: non c’è trucco, non c’è inganno

Scarica DreaMule

presentazione dreamule

Perdonateci il titolo ad effetto ma, superata la diffidenza iniziale, l’impressione è di trovarci di fronte ad un piccolo gioco di magia. Invece inaspettatamente DreaMule si è rivelato essere molto di più di un semplice clone di eMule. Va bene, forse eravamo un po’ prevenuti, ma è stata una piacevole sorpresa scoprire che esiste un programma di file sharing basato sul protocollo peer-to-peer così evoluto e così veloce. Il tutto integrando la possibilità di personalizzare sia l’interfaccia che le impostazioni rendendo veramente ottimale l’utilizzo da parte di ogni utente.

Caratteristiche per eliminare l’ID Basso di eMule

Non c’è nemmeno da temere per la quantità di file disponibili: il software si appoggia alla rete eDonkey garantendo una condivisione veramente mondiale dei contenuti. Per capirci, è la stessa rete che viene utilizzata da eMule. In aggiunta, però, vi è la possibilità di aggiornare in maniera automatica i server. Aggiornamento sì automatico ma comunque realizzato con coscienza di causa dagli sviluppatori: nessun timore, gli eventuali server spia vengono bannati direttamente dal programma.

Ma non finisce qui: DreaMule ha una routine in grado di riconoscere i file fake da quelli che effettivamente stiamo cercando. Inoltre è stato implementato un sistema di scansione per evitare di scaricare file infetti da virus o malware. Dal punto di vista della sicurezza è certamente un ottimo programma.

Veniamo però al vero cavallo di battaglia di questo “super eMule“: la tecnologia Low2Low. Che vuol dire? Vuol dire gli utenti con ID basso non vengono penalizzati e che tutta la banda disponibile viene utilizzata per lo scambio dei file. La stessa gestione del download è stata ottimizzata permettendo un aumento della velocità e un’ottimizzazione dei tempi di scaricamento.

No, non è finita. Ci sono ancora due piccole chicche, forse non fondamentali ma che fanno comunque piacere. Esiste una chat, integrata in DreaMule, utile per dialogare con gli altri utenti. E’ stato anche implementato un web browser per facilitare la navigazione e un player integrato che permette un’anteprima dei file durante il download.

Come dicevamo sopra, ci pareva tutto troppo bello per essere vero. Abbiamo quindi provveduto a testare DreaMule con vari antivirus: niente da fare, è risultato essere un programma completamente pulito e sicuro.  Di conseguenza, qualcosa ci sta sussurrando nell’orecchio che forse è il caso di abbandonare il caro vecchio eMule e di passare a DreaMule. Anche perché esiste già una versione localizzata apposta per noi: cioè in italiano.

Informazioni autore samuele

Ciao, sono Samuele, un vagabondo analogico nel mare digitale in continua esplorazione: è meglio il reale o il virtuale? Bé, a me piacciono entrambi e quando trovo qualcosa di interessante muoio dalla voglia di dirlo a tutti, anche a costo di scrivere un articolo sugli smartphone Android o una guida sulla fotografia.


Se ti è piaciuto l'articolo puoi ringraziarci con un semplice click. Grazie :)

Lascia un Commento