2012 17/02

Download, Installazione e Configurazione di aMule per Mac

Dowload, installazione e configurazione di aMule per Mac Uno dei software P2P ancora più utilizzati in assoluto per scaricare file è sicuramente eMule, famoso client ed2k per Windows; se siete su piattaforma Mac OS X però non avrete nulla da rimpiangere perché esiste aMule, client opensource che ci permette di sfruttare a dovere le reti ed2k e Kad. Con questo articolo vedremo dove scaricalo, installarlo e una configurazione base per poterlo utilizzare quotidianamente su Mac; è richiesta un minimo di dimestichezza, non avrete problemi se avete già utilizzato in passato eMule per Windows perché i due applicativi sono molto simili e piuttosto semplici da utilizzare.

Download e installazione

Download | aMule

Iniziamo con scaricare l’ultima versione disponibile di aMule; usate il link qui sopra per scaricare la versione disponibile. Vi verrà scaricato un formato compresso, con un doppio click lo scompattate (potrebbe esserci un ulteriore file compresso all’interno, se così fosse scompattate anche questo): ora dovreste avere un singolo file chiamato aMule, copiatelo o trascinatelo nella vostra cartella Applicazioni (facilmente richiamabile col Finder attivo con SHIFT+CMD+A). Ora siete pronti per il primo avvio di aMule.

Primo avvio

Ora avviate aMule dalla vostra cartella Applicazioni: vi si aprirà il programma, potrebbe impiegarci qualche secondo in più delle solite applicazioni per avviare correttamente le proprie librerie; se avete utilizzato più volte eMule non avrete difficoltà a utilizzare aMule perché è strutturato in maniera molto simile. Se non vi appare nessun wizard o qualche finestra per una configurazione iniziale non vi preoccupate, ora vediamo insieme le principali configurazioni.

Configurazione

Una volta avviato, iniziamo ad aprire il pannello per le varie configurazioni: in alto vedrete una icona con la classica chiave inglese e cacciavite, chiamata Preferenze, cliccateci sopra; ora nelle finestra che vi appare potrete configurare aMule a vostro piacimento.

Interfaccia grafica del pannello di configurazione di aMule

In Connessione controllate che vi siano le spunte a entrambi le reti (ed2k e Kad) e settate il limite di download a 0, mentre quello di upload a circa 10/20 KB/s, a seconda della vostra linea ADSL; non settate valori sotto i 10 KB/s per l’upload o la vostra velocità massima di download verrà limitata.

Controllate bene anche le porte che utilizza aMule e provvedete ad aprirle sul vostro router o alternativamente spuntate l’opzione Abilita l’UPnP per il port forwarding del router; ovviamente scegliete solo una opzione ovvero o aprite le porte manualmente o usate l’UPnP.

Spuntante infine anche le voci Connetti automaticamente all’avvio e Riconnetti dopo perdita di connessione così vi basterà avviare aMule e non perderete mai la connessione per i vostri download; ora alla voce Cartelle potete selezionare dove scaricare i vostri file e dove mantenere i file temporanei, ovviamente questo a vostro piacimento.

Alla voce Server invece togliete ogni spunta tranne a Usa sistema di priorità, Usa controllo intelligente dell’ID basso in fase di connessione e Connessione sicura; le altri voci potete spuntarle se lo ritenete necessario.

In File vi consiglio di spuntare l’opzione Salva 10 fonti per i file rari che vi aiuterà a riprendere i download di file con pochissime fonti.

In Sicurezza assicuratevi di avere l’opzione Supporta offuscamento del protocollo attiva e se volete settare un filtraggio IP per la vostra sicurezza spuntate Filtra i client, Filtra i server e in URL incollate questo link: http://www.bluetack.co.uk/config/level1.gz e cliccate su Aggiorna ora e successivamente su Ricarica lista.

Consigli extra

Questi sono i principali settaggi o almeno quelli che vi consiglio personalmente per far funzionare in maniera corretta il programma, ovviamente liberi di provare altre opzioni e di configurare aMule secondo le vostre esigenze. Se siete esperti di eMule non avrete nessuna difficoltà a importare gli stessi settaggi che usavate su eMule.

Nonostante le premesse, aMule ma più in generale anche eMule non sono software P2P immediati e ci vuole pazienza sia per settarli che per trovare le migliori combinazioni per le proprie esigenze. Inoltre possono essere frequenti anche i problemi: nello specifico per Mac, potreste riscontrare due problematiche, ovvero i crash del software e la rete Kad che non vuole connettersi. Per quest’ultimo problema abbiamo visto recentemente un articolo su come risolvere, in particolare il 1° e il 3° metodo dovrebbe essere sufficienti; per i crash del software, fate attenzione se usate il preallocamento dei file, quando mettete un file in download l’applicazione deve preallocare il file e se date nel frattempo molti input all’app in maniera veloce potrebbe non riuscire “a starvi dietro” e questo ne determina il crash. Se volete potete togliere il preallocamento dei file da Preferenze –> File; altri crash sono rari, se sono troppo frequenti piuttosto disinstallate il programma, cercate l’ultima versione disponibile (evitando la beta) e riconfiguratelo con calma.

Download, Installazione e Configurazione di aMule per Mac ultima modifica: 2012-02-17T17:25:26+00:00 da Massimo

Potrebbe interessarti anche:

2 Commenti su "Download, Installazione e Configurazione di aMule per Mac"

  • un ringraziamento per la qualità delle informazioni presenti su questa pagina web, grazie per l’aiuto che mi avete dato, finalmente il mio aMule si è messo a funzionare.

    Tanti auguri per un felice 2015

Lascia un commento