2009 08/07

Cerca file su eMule: vediamo come funziona la ricerca

ricerca-file-emule

Quante volte avete cercato con eMule un file da scaricare? Suppongo tantissime e suppongo anche che, come me, molti di voi non si sono mai soffermati sulla funzione Cerca di eMule senza mai capire bene a cosa servino tutte le opzioni selezionabili in questa scheda. Proprio per questo motivo ho deciso di documentarmi meglio ed oggi voglio spiegarvi bene come funziona la ricerca file su eMule analizzando nei particolari ogni singola funzione della scheda Cerca di eMule.

Prima di tutto vi ripropongo l’immagine del campo Cerca di eMule principale (quella dove si inseriscono i nomi dei file da ricercare) in modo da renderci conto meglio di cosa stiamo parlando andando ad analizzare poi i dettagli delle sue componenti.

1.Il pannello di ricerca di eMule

cerca-emule

1.1 Nome

Questo è il campo dove bisogna inserire i nomi dei file da ricercare. Per fare delle ricerche più precise possiamo inserire più parole che identificano quello specifico file oppure servirci degli operatori logici (booleani) che descriveremo più avanti.

1.2 Tipo

Tramite questo menù a tendina possiamo scegliere il formato del file da ricercare in modo da restringere ancora di più il campo di ricerca ed avere così dei risultati ancora più precisi. Vediamo nel particolare quali sono i formati dei file che ci verranno mostrati dopo la selezione di una di queste voci:

  • Qualsiasi: tutti i formati
  • Archivio: .ace, .arj, .gz, .hqx, .lha, .rar, .sea, .sit, .tar, .tgz, .uc2, .zip, .7z
  • Audio: .669, .aac, .aif, .aiff, .amf, .ams, .ape, .au, .dbm, .dmf, .dsm, .far, .flac, .it, .mdl, .med, .mid, .midi, .mod, .mol, .mp1, .mp2, .mp3, .mp4, .mpa, .mpc, .mpp, .mtm, .nst, .ogg, .okt, .psm, .ptm, .ra, .rmi, .s3m, .stm, .ult, .umx, .wav, .wma, .wow, .xm.
  • Immagine: .bmp, .dcx, .emf, .gif, .ico, .jpeg, .jpg, .pct, .pcx, .pic, .pict, .png, .psd, .psp, .tga, .tif, .tiff, .wmf, .xif
  • Immagine CD: .bin, .bwa, .bwi, .bws, .bwt, .ccd, .cue, .dmg, .dmz, .img, .iso, .mdf, .mds, .nrg, .sub, .toast
  • Programma: .bat, .cmd, .com, .exe, .ace, .arj, .gz, .hqx, .lha, .rar, .sea, .sit, .tar, .tgz, .uc2, .zip, .bin, .bwa, .bwi, .bws, .bwt, .ccd, .cue, .dmg, .dmz, .img, .iso, .mdf, .mds, .nrg, .sub, .toast, .7z
  • Video: asf, .avi, .divx, .m1v, .m2v, .mov, .mp1v, .mp2v, .mpe, .mpeg, .mpg, .mps, .mpv, .mpv1, .mpv2, .ogm, .qt, .ram, .rm, .rv, .vivo, .vob, .wmv

Nelle ultime versioni di eMule sono state aggiunte altre due voci che sono Collezione (.emulecollection) e Documenti (.doc, .docx,  .pdf, .txt, .rtf, .htm, .nfo, .ppt, .xml).

1.3 Metodo di ricerca

Con questo campo possiamo selezionare le aree di ricerca file di eMule e nello specifico possiamo scegliere tra:

  • Server: la ricerca viene effettuata solo sul server al quale siamo connessi
  • Globale (Server): la ricerca viene effettuata su tutti i server in lista
  • Kad Rete: la ricerca viene effettuata solo sulla rete Kademlia
  • FileDonkey: la ricerca viene effettuata su un motore di ricerca sul Web

Nell’ultimo caso i risultati vi verranno mostrati sul vostro browser.

2. Filtri

filtri-emule

I filtri sono presenti al fianco del pannello di ricerca di eMule e servono a restringere ancora di più il campo di ricerca per una precisione quasi “maniacale” dei file da cercare. Vediamo nei particolari soltanto i filtri più usati:

Dimensione Minima/Massima: inserendo questi valori possiamo ricercare file in base alla loro dimensione. Se al numero inserito non facciamo corrispondere un’ unità di misura, eMule interpreterà il valore come Megabyte. Le altre possibili abbreviazioni da inserire per cambiare unità di misura sono per il Byte b, byte e bytes, per il KiloByte k, kb, kbyte e kbytes, per il MegaByte m, mb, mbyte e mbytes e per il GigaByte g, gb, gbyte e gbytes.

Disponibilità: indica il numero minimo di fonti per ogni singolo file.

Estensione: con questo valore possiamo scegliere di ricercare solo un tipo di formato file inserendo l’estensione senza il “.” e quindi ad esempio scrivendo solo avi.

3.Ricerca Booleana

Gli operatori booleani che possono aiutarci ulteriormente nelle ricerche sono NOT, AND e OR. Essi vanno inseriti nel campo Cerca insieme alle parole da ricercare e vanno scritti in maiuscolo altrimenti vengono interpretati come parole da ricercare. Possiamo inserirne anche più di uno in una singola ricerca e proprio per questo essi sono dotati di un tipo di priorità in modo che sarà facile capire quale operazione verrà presa prima in considerazione. Vediamo ora il significato dei tre operatori booleani:

NOT: una parola preceduta da un NOT non verrà presa in considerazione nella ricerca e quindi ad esempio una ricerca con i termini “Parola1 NOT Parola2” ci restituirà tutti i file che contengono la Parola1 ma non la Parola2. NOT ha la priorità più alta.

AND: questo operatore inserito tra due parole da ricercare comporterà la restituzione dei risultati che contengono entrambe le parole così come in realtà funziona normalmente la ricerca di eMule. Esso ha priorità media.

OR: se inseriamo OR tra due termini da ricercare ci verranno mostrati i risultati contenenti o una delle due parole o l’altra. OR ha priorità bassa.

4. Interpretazione dei risultati

Il valore più importante per determinare la scelta di un file da scaricare è la disponibilità dello stesso, ovvero le fonti per ogni file. Infatti andrebbe scelto sempre il file con maggiori fonti per assicurarci un download più veloce e sicuro. Il valore compreso tra parentesi tonde (), invece, indica il numero delle fonti che sono direttamente inseribili come fonti, senza che eMule le debba ricontattare.

Un’altro sistema che ci aiuta ad interpretare i risultati è la colorazione dei nomi dei file secondo la quale possiamo velocemente interpretare le seguenti informazioni:

  • Nero: ci sono da 1 a 3 fonti per quel file;
  • Blu scuro: ci sono da 4 a 9 fonti per quel file;
  • Blu chiaro: ci sono 10 o più fonti per quel file;
  • Rosso: il file è già stato inserito nella lista trasferimenti per il download;
  • Verde: il file è già stato scaricato completamente.

Vi ricordo inoltre che i file su eMule sono identificati solo dal codice hash e non dal nome e pertanto una ricerca può restituire file che hanno più di un nome. In questo caso il file sarà preceduto da un “+” sul quale cliccando potremo visualizzare tutti i nomi del file ed in questo modo capire anche se si tratta di un file falso (fake) se notiamo nomi diversi.

Con questo è tutto! Spero di avervi fatto capire meglio come funziona la ricerca file su eMule. Ricordatevi che per tutto il resto che riguarda eMule potete trovare tantissime guide nella nostra apposita sezione per poter configurare al meglio eMule e per scaricare al massimo delle nostre possibilità.

P.S. Per un corretto funzionamento di eMule usate sempre l’ultima versione disponibile.

Cerca file su eMule: vediamo come funziona la ricerca ultima modifica: 2009-07-08T12:15:10+00:00 da LaZar

Potrebbe interessarti anche:

3 Commenti su "Cerca file su eMule: vediamo come funziona la ricerca"

Lascia un commento