Come navigare anonimo in rete

Oggi navigare anonimo in rete è importantissimo, ci sono parecchi provider specialmente stranieri che bloccano le connessioni di rete in entrata.

Se volete navigare senza lasciare traccia del vostro indirizzo IP, e totalmente in anonimato, potete utilizzare i suggerimenti che seguono:

1. Il primo metodo per navigare in anonimo in rete consiste nel raggiungere questo indirizzo Megaproxy Web SSL VPN, inserite il sito web che volete visitare in anonimato e il gioco è fatto, infatti il sito vi assegna un altro indirizzo IP.

2. Il secondo metodo per navigare anonimo sul web è quello di scaricare un semplice programmino free, che installato sul vostro computer, funzionerà da proxy, vi viene assegnato un indirizzo ip  che risiede solitamente in America, il programma è ultraeach.

Buona navigazione in anonimato!

Continua...

Primo aggiornamento Google Chrome Browser

chrome

Dopo il rilascio del browser Google Chrome trattato in questo articolo, molti utenti si sono lamentati di parecchie lacune che il neo browser Chrome si portava dietro. Gli sviluppatori hanno lavorato sodo e in pochi giorni lo staff Google rilascia il primo aggiornamento che vede trasformare la versione da 0.2 a 0.3.

Secondo le note rilasciate, vediamo che la funzione di ricerca è stata migliorata inserendo i suggerimenti e sono stati corretti alcuni bug sull’interfaccia grafica, ma questi sono solo alcuni piccoli aggiornamenti.

Gli aggiornamenti principali sono:

  1. L’uso del plugin flash a volte comportava il blocco di Google Chrome occupando la CPU al 100%
  2. Aggiornamento alle prestazioni dei plugin , in particolare al plugin video
  3. Aggiornamento all’uso dei plugin video in iframe esterni.

E’ doveroso dire che l’aggiornamento Google Chrome non è ancora disponibile per gli utenti comuni, ma diventando “sviluppatori” della community in modo fittizio e scaricando questa utility e scegliendo dev Google Chrome rileverà automaticamente l’aggiornamento del browser e lo scaricherà.

Continua...

Sendit, plugin per newsletter 1.2 rilasciato

sendit

Sendit, Giuseppe Surace ha rilasciato la seconda versione del plugin per wordpress, ottimo nelle sue nuove funzioni ed è finalmente conforme agli standard che il W3C richiede. Vi riporto le nuove caratteristiche:

Nuove funzionalità versione 1.2

  • Sistemati diversi bug di visualizzazione e di invio segnalati dagli utenti
  • il plugin è stato modificato e ottimizzato per essere utilizzato come WIDGET per sidebar, permette ora di cambiare il titolo del box del widget (es: newsletter), e scegliere dal widget stesso a quale lista far iscrivere i lettori tramite la form di iscrizione.
  • Crea automaticamente durante l’installazione una mailing list di default
  • NEW: Si possono finalmente estrarre i contenuti dei POST per inviarli come newsletter
  • NEW: Il plugin è INTERNAZIONALIZZATO e conforme con le specifiche dettate dalla PLUGIN DIRECTORY di WordPress
  • NEW: Funzione di importazione email dai commenti (wp-comments)
  • NEW: Widget da inserire nelle pagine modificato
  • NEW: Interfaccia di amministrazione iscritti / mailing list ridisegnata
Continua...

Google Chrome e l’id nascosto

chrome

Google ne escogita di tutti i colori per scoprire la tendenza dell’utente.

Nel nuovo browser Google Chrome trattato in questo articolo, infatti vi è una funzione che assegna alla postazione dove viene installato un id univoco, quindi installandolo dallo stesso setup su diversi computer google è in grado di identificare la postazione in modo da tracciare la navigazione di ogni singolo utente.

Per ovviare a questo una compagnia tedesca ha rilasciato UnChrome, un piccolo tool che ripulisce l’id installato sul computer.

Quindi chi ha installato Chrome, se vuole eliminare l’id, basta eseguire una sola volta questo file.

Continua...

Antivir, ottimo antivirus free

antivir

Antivir è un’ottimo antivirus gratuito disponibile in lingua inglese. Dopo l’uscita è stato testato e  classificato come uno dei migliori al mondo .

Antivir rileva virus, troyan, malware e funziona anche da AntiPhishing; una delle sue poche pecche è cheno scansiona la posta elettronica

Per ovviare a questo, esistono delle versioni a pagamento che proteggono la posta elettronica, rilevano gli spyware, includono una WebGuard, AntiSpam, FireWall ,Backup-System e AntiBot, il costo è di 19.95 € per la versione base e 39.95 € per la versione completa.

Scarica Antivir free

Continua...

Firefox: Cambia tab con Foxtab

Vuoi cambiare velocemente ed elegantemente le schede in Firefox ma non sempre allo stesso modo? FoxTab è ancora sperimentale, è un nuovo add-on per Firefox, e rende il passaggio tra le schede un’ esperienza unica.

È possibile visualizzare le schede in svariati modi:

  • Wall – come un negozio televisivo. seleziona la scheda desiderata da un muro.
  • Griglia – le schede sono allineati su una griglia.
  • Row – le schede disposti in una fila.
  • Ciclo – ruota  le schede.

Attivarlo è facile. Premi il tasto nella barra degli strumenti che installi o tieni premuto il tasto Ctrl+ TabCtrl + D centra la scheda. Da opzioni, è  possibile impostare la dimensione della scheda switcher (solo nel caso in cui non ti piace a schermo intero).
FoxTab attualmente è solo per gli utenti di Windows, ed è un add-on sperimentale. Scaricabile da QUI

Continua...

Accordo tra Microsoft e 3 Italia

E’ stato siglato un accordo tra Microsoft e 3 Italia secondo il quale i clienti possessori di videofonini 3 potranno accedere ai servizi MSN Mobile.

Pertanto attraverso MSN Mobile gli utenti potranno accedere a tutti i servizi del mondo Windows Live per controllare il proprio account di posta su Windows Live Hotmail, chattare con Windows Live Messenger, aggiornare il proprio blog su Windows Live Spaces o fare ricerche sul Web con Live Search, nonché accedere alle notizie diffuse da ApCom e Sportal.

Per i nuovi clienti 3 il servizio sarà completamente gratuito, mentre per i vecchi utenti sarà a pagamento e in specifico potranno attivare il servizio WWW3 al costo di 6 euro al mese, 2 euro a settimana o un euro al giorno, fino ad un massimo di 50 Megabyte di navigazione inclusi al giorno.

Oppure potranno scegliere il servizio X-Series al costo di 9 euro/mese, 6 euro/settimana o un euro al giorno, fino ad un massimo di 100 Megabyte di navigazione inclusi al giorno.

Continua...

Guida Brandford Magazine [1° parte], file “ui.tabs.php”

Oggi guardando le statistiche del mio blog ho notato che parecchi blogger sono alla ricerca di una guida per la configurazione di questo fantastico template “Brandford Magazine”, sono circa due mesi che ci smanetto e credo che qualcosa mi sia entrata in testa :), ok allora passiamo alla configurazione, ho voluto dividere questa guida in 3 parti in modo da non sovraffollare le idee, oggi tratterò la configurazione del file “ui.tabs.php” (lead article).

ui.tabs.php

Questo file si occupa della gestione dei tab presenti in alto cioe’ questi:

Ora come prima cosa vediamo come è strutturato il codice da modificare per personalizzare al meglio immagini testo e il resto.

Andiamo in amministrazione—>design—>editor—temi dunque aprire il file ui.tabs.php che si trova in fondo a tutti.

Vi riporto solo una voce, le altre sono simili:

<li><a class=”ui-tabs” href=”#fragment-1″>In Rilievo</a></li>

Questo è il titolo del primo tab, vediamo “href=”#fragment-1” è un riferimento a come si dovra’ comportate quel tab, si trova sempre nello stesso file. (sul mio blog questo tab è “in rilievo”)

<div id=”fragment-1″>
<ul id=”leadarticle”>

<?php
// Lead Story module begins
query_posts(‘showposts=1&cat=12’); //selects 1 article of the category with ID 1 ?>
<?php while (have_posts()) : the_post(); ?>

Ora vi chiederete bene ma io come faccio a visualizzare una categoria piuttosto che un’altra nel tab leadarticle (In rilievo nel mio caso)? In wordpress tutte le categorie vengono associate a un numero, la funzione da modificare è certamente:

query_posts(‘showposts=1&cat=12’);

ora scannerizziamola megio, showposts=1 indica quanti post vogliamo visualizzare all’interno di quel tab (vi consiglio di lasciare sempre 1), cat=12 indica quale categoria deve essere visualizzata all’interno di quel tab, ora come facciamo a capire quale id viene associato a una determinata categoria? Io utilizzo un metodo probabilmente molto spartano, infatti mi posiziono sul link della categoria con il mouse e leggo il numerino che si trova subito dopo cat=, ci saranno sicuramente altri metodi ma per adesso mi trovo bene con questo. Se vogliamo visualizzare piu’ categorie all’interno del tab basta aggiungere il numero delle categorie separati dalla virgola in questo modo

cat=12, 1, 34, 56…

Bene, ora passiamo all’inserimento dell’immagine nel tab lead article, è una procedura un po’ macchinosa, ma col passare del tempo ci si abitua.

Prima cosa da fare è caricare l’immagine tramite client ftp sul server, occhio all’immagine non deve essere troppo grande altrimenti viene visualizzata solo lei e niente articolo, io utilizzo sempre 300×250, l’immagine và caricata nella cartella uploads che si trova in /wp-content/uploads/, una volta caricata si ritorna nella pagina dell’editor degli articoli e in basso si trova Campi personalizzati

Come prima cosa si deve aggiungere in Chiave la voce “leadimage” e in valore il nome dell’immagine caricata precedentemente in uploads.

Ok credo di essere stato chiaro in caso contrario sono aperti i commenti per qualsiasi critica, correzione o consiglio.

A breve la 2° guida sulla configurazione del corpo principale del template, rimanete sintonizzati.

A presto.

Continua...

Samsung annuncia nuovi schermi Amoled

Samsung ha mostrato oggi in anteprima un computer portatile (prototipo) che integra alcune soluzioni che potrebbero essere adottate nei portatili futuri. Profilo estremamente sottile, tastiera sensibile al tocco e soprattutto un innovativo schermo da 12 pollici con tecnologia AMOLED. La sigla deriva dalle parole inglesi Active Matrix Organic Light-Emitting Diode, in pratica una evoluzione degli schermi ad alta qualità fino a oggi visti in alcuni cellulari e nelle macchine fotografiche digitali. La tecnologia Oled offre prestazioni di visualizzazione eccellenti e consumi energetici ridotti, purtroppo il costo di produzione cresce esponenzialmente rispetto alle dimensioni dello schermo: per questa ragione fino a oggi gli schermi Oled sono stati integrati solo in dispositivi di piccole dimensioni.

La nuova tecnologia sviluppata da Samsung offre rapporti di contrasto 20 volte superiori rispetto ai tradizionali LCD, inoltre non necessità di retroilluminazione. Gli innovativi schermi AMOLED possono essere costruiti con un nuovo processo di fabbricazione che riduce sensibilmente i costi rispetto alla tecnologia OLED. Dalla foto è possibile ammirare il profilo ultrasottile del prototipo mostrato da Samsung: la tastiera sensibile al tocco, lo schermo ultrasottile perché privo di retroilluminazione e infine le scelte stilistiche appaiono interessanti. Al momento però non si sà se Samsung adotterà queste caratteristiche per un portatile da commercializzare o se invece il prototipo mira esclusivamente a proporre nuove soluzioni e indirizzi per altri costruttori che adotteranno queste tecnologie.

Continua...