2015 19/02

Come Configurare il Parental Controls su Mac

Una delle difficoltà maggiori di internet è proteggere i propri figli. Internet è un posto ricco di opportunità, è vero, ma è anche un luogo pericoloso, per grandi e piccini. Girano virus, software malevolo, tentativi di phishing, frodi e anche peggio. La protezione di un buon antivirus è fondamentale, così come un firewall ben configurato. Ma da soli non bastano, sopratutto se si hanno bambini che utilizzano il PC o il Mac. Occorre, in questo caso, prendere alcune misure precauzionali per proteggerli dalle insidie del web.

Il modo migliore è configurare il parental control su Mac, ovvero implementare tutti quei meccanismi che permettono di controllare, verificare e limitare la navigazione online. Inoltre, e non sottovaluterei affatto questo secondo consiglio, va affrontato il discorso in maniera aperta con i propri figli, spiegando i rischi della rete e facendo comprendere il perché di alcuni controlli o limitazioni. Di questa seconda parte, però, non abbiamo le competenze adatte per approfondire i particolari. Della prima, invece, di come configurare il parental control su Mac, possiamo parlare con cognizione di causa.

Il Parental Control su Mac

configurare il parental control su mac

Il punto da cui partire è la creazione di un nuovo utente su Mac. Lo si può fare facilmente dalle impostazioni di sistema cliccando sull’icona a forma di lucchetto e poi sul simbolo “Più”. Si imposta il nome da assegnare al nuovo account e si imposta una password: importante, non lasciate vuoto il campo della password. Fatto questo si può anche impostare un suggerimento per rendere più facile il recupero della password in caso la si dimentichi. Fatto questo si può cliccare su “Crea Utente”.

aggiunta di un nuovo utente su mac

Il passo successivo è delicato. Bisogna togliere la spunta dalla voce “L’utente può amministrare il computer” e aggiungerla ad “Abilita il parental control”.

inibire l'uso come amministratore

Si può già aprire, subito, la maschera per controllare le impostazioni del parental control. Ci sono 5 categorie disponibili su cui è possibile intervenire: Applicazioni, Web, Persone, Tempo, e Altro.

La scheda Applicazioni

impostazioni del parental control

Si può anche impostare un desktop semplificato, utile sopratutto per i bambini più piccoli. Si può anche decidere se abilitare o meno la limitazione dei programmi disponibili. Non c’è un consiglio valido per tutti, se sul computer sono installati solo programmi base, di disegno e ufficio, e giochi, allora non è necessario bloccare nulla.

desktop semplificato

Per quanto riguarda il desktop semplificato, come si può vedere in questo screenshot, si ottiene un finder con icone semplici, con solo le applicazioni disponibili e meno opzioni. Vale sia per i più giovani ma anche per chi è meno esperto e permette di rendere più semplice l’utilizzo di Mac Os X.

limitare le applicazioni disponibili

Limitare le applicazioni disponibili è semplice. Tutti i programmi sono raggruppati in categorie (App Store, Altre Applicazioni, widget e Utilities). Per ogni categoria si può decidere cosa lasciare attivo e cosa no, personalizzando completamente l’uso del computer. Se si lascia attivo l’App Store si può decidere di limitare, o meno, il download e l’installazione di elementi in base all’età.

L’opzione “Impedire il Dock venga modificato” evita di cancellare in maniera accidentale i collegamenti ai programmi e alle applicazioni. E’ utile sopratutto per i bambini perché impedisce loro di eliminare i link e di fare pasticci, lasciando comunque grande margine alla loro curiosità e alla loro voglia di sperimentare.

La scheda Web

limitare l'accesso ai siti web

Nella sezione “Web” è possibile impostare quali siti rendere visibili e quali no. Ci sono tre gradi di controllo. Il primo non impone nessuna limitazione e permette di accedere a qualsiasi sito web. Il secondo livello impedisce l’accesso ai siti per adulti ma lascia comunque la navigazione libera per tutto il resto della rete. Il terzo livello limita la navigazione solo ai siti che indichiamo noi. Consiglieri questo livello solo per i bambini più piccoli mentre per chi è già grandicello non c’è nulla di male nel lasciare impostato il livello due.

limite dei siti

Si possono comunque personalizzare entrambe le opzioni, sia aggiungendo siti permessi sia bloccando siti cui non si vuole permettere l’accesso.

messaggio di un sito web bloccato

Quando si prova ad accedere a un sito bloccato si riceve un messaggio di errore. E’ comunque possibile segnalare il sito irraggiungibile e richiedere il permesso di accedervi. Poi sta a noi valutare se il sito è adatto al bambino oppure se non lo è.

La scheda Persone

gestione dei diversi utenti sul sistema

Dalla scheda “persone” è possibile gestire l’iterazione tra l’utente e gli altri utenti. In pratica è possibile decidere se permette la partecipazione ai giochi multiplayer, oppure se lasciare o meno aperta la possibilità di chattare, messaggiare o scrivere e ricevere mail. Come già visto per i siti web, è possibile sia bloccare completamente ogni funzione che calibrare i vari particolari. Si può, per esempio, decidere gli utenti con cui è possibile comunicare, e gli indirizzi mail da cui è possibile ricevere e spedire posta.

La scheda Limiti di Tempo

impostare un limite di tempo sul parental control

La gestione dei limiti di tempo in cui usare il Mac è abbastanza semplice anche se non perfetta. Si può decidere una quantità di ore massime disponibili durante i giorni feriali, e una quantità diversa per i giorni festivi. Personalmente trovo questo aspetto del parental control su Mac gestito male: se il bambino o il ragazzo usa il computer per studiare e fare i compiti oltre che per giocare si corre il rischio di ottenere il risultato contrario a quello voluto.

range di orario dellutilizzo di internet

Molto meglio, allora, impostare l’orario di coprifuoco oltre il quale è impossibile accedere al Mac e navigare. Questo serve sopratutto per permettere di dormire senza perdere tempo a navigare, giocare o fare altro al PC. E, onestamente, servirebbe anche per molti adulti.

La scheda Altro

altre impostazioni del parental control su mac

L’ultima scheda comprende altri controlli da effettuare. Si può decidere se permettere o meno la possibilità di cambiare password, di scattare foto con la webcam, di stampare, masterizzare CD e così via. Ovviamente la scelta è individuale e dipende da caso a caso.

Controllare

controllo periodico del parental control

L’ultima cosa da fare, però, riguarda noi. Dopo aver impostato il parental control il nostro lavoro di controllo e prevenzione prevede delle verifiche periodiche dell’effettivo funzionamento. Si possono, ed è consigliabile, controllare i log delle varie attività. In questo modo ci si fa un’idea sia del tempo passato su ogni singola applicazione, sia dei contatti con cui vengono scambiati mail e messaggi, e dei siti web cui si è provato ad accedere senza successo.

E, di conseguenza, decidere se ricalibrare i parametri del parental control. Fermo però restando il secondo punto accennato all’inizio: se ci sono problemi o questioni vale sempre la pena affrontarli e risolverli con i propri figli, senza credere che basti una censura rigida per evitare cattive esperienze e guai.

Come Configurare il Parental Controls su Mac ultima modifica: 2015-02-19T18:23:55+00:00 da samuele

Potrebbe interessarti anche:

Lascia un commento