Come Nascondere File e Cartelle su Mac

di samuele

Oramai diamo per scontato che utilizzare prodotti Apple sia semplice. Talmente semplice che quando qualcosa non lo è ci ritroviamo stupiti e spaesati. Capita, per esempio, quando vogliamo nascondere file e cartelle su Mac. Attenzione, non intendo nascondere per evitare che qualcuno entri nei nostri documenti; intendo semplicemente far sì che non siano visibili alcune cartelle utilizzati da programmi e applicazioni e che sono solo un ingombro, un fastidio, un intralcio.

Capita, per esempio, con tutti quei giochi e programmi che creano una cartella dentro la cartella documenti, o con i servizi di cloud. Ci sono vari metodi per nascondere file e cartelle su Mac, è vero, ma non tutti funzionano e non tutti sono efficienti. In questa guida vedremo qual’è il modo migliore.

Usare il terminale

nascondere file e cartelle tramite il terminale

Il modo migliore per nascondere file e cartelle su Mac è utilizzare il terminale e una riga di codice. Poi, dopo aver scritto il comando, si trascinano dentro il terminale tutti i file e tutte le cartelle da nascondere. Il comando da digitare è:

chflags hidden

Attenzione, però, ci deve essere uno spazio dopo la parola “hidden”. Trascinare le cartelle e il file nel terminale è come scrivere la loro posizione all’interno del computer. Il risultato è simile a questo:

risultato del comando per nascondere un file da terminale

Anche l’operazione contraria, cioè rendere visibili le cartelle nascoste su Mac, conviene farla tramite terminale. Però in questo caso il comando da utilizzare è

chflags nohidden

seguito dal nome del file o dal nome della cartella da rendere nuovamente visibile. Se non ci si ricorda quali sono i file e le cartelle nascoste è sufficiente digitare il comando

ls

all’interno di una directory. Parimenti, il codice per cambiare directory è

cd

seguito da uno spazio e dal nome della cartella cui si intende accedere.

visualizzazione della cartella

Va notata una cosa, però. Usare il terminale per compiere un’operazione è più difficile rispetto a mettere, o togliere, una spunta su una finestra. Che poi è il metodo utilizzato da Windows per marcare come nascosto, o come visibile, un file e una cartella. Ma è anche vero che dopo aver imparato il codice da usare si può modificare in un solo colpo una grande quantità di file, senza avere tempi di attesa e senza correre il rischio di avere cartelle con solo una parte dei file nascosti e un’altra visibile. Però è pur sempre vero che non è il metodo più elegante possibile, però è quello più efficiente, veloce e sicuro.

Ti potrebbe interessare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *