Come Cancellare la Cache su iPhone e Liberare Spazio

di Gabriele Li Mandri

Diciamocelo chiaramente: è impossibile vivere con sol 16 GB di spazio liberi sulla memoria dell’iPhone: nonostante l’uscita di un modello con 34 GB di memoria, infatti, tanto non basta per permetterci di vivere sereni e di utilizzare un dispositivo veloce e ottimizzato. Eppure, questi problemi possono essere alleggeriti scoprendo come cancellare la cache su iPhone e liberare così un discreto spazio sul tuo dispositivo.

Come fare? Oggi vedremo esattamente le migliori app per questo obiettivo, così che potrai finalmente utilizzare al massimo il tuo cellulare.

Cancellare la cache su dispositivi senza Jailbreak

cancellare la cache su iphone

Ci sono diversi file manager che ti consentono di navigare nei file del tuo iPhone utilizzando il tuo sistema Windows o Mac. La maggior parte dei software di gestione dei file viene poi fornito con uno strumento di pulizia della cache. Da questo punto di vista, il nostro software preferito è iMyFone.

Dopo aver scaricato iMyFone, ti basta semplicemente collegare il tuo iPhone tramite il cavo a Windows o Mac. Fatto questo, potrai avviare un pannello simile al Prompt dei comandi e cliccare su “Trust”. Adesso i dati del tuo iPhone saranno accessibili dal computer connesso. Vai alla sezione “libera spazio” di iMyFone e inizia la scansione del dispositivo.

Dopo pochi minuti di scansione, verrai informato sulla quantità di cache che può essere eliminata sul tuo iPhone. Puoi anche eliminare i file temporanei e la cache generata dai dati delle tue app. Purtroppo, il suddetto applicativo nella versione gratuita ti consente di fare un numero limitato di scan.

Cancellare la cache utilizzando app di terze parti

cancellare la cache su iphone tramite una app

Esistono delle app che riescono ad accedere alla cache degli altri applicativi e ad eliminarla: non sono consentiti dalla Apple, dunque solitamente hanno vita breve. Tu ad ogni modo puoi fare un tentativo, ad esempio con l’app Battery Doctor: un applicativo per l’ottimizzazione della batteria che riesce anche ad intrufolarsi nella cache, tramite l’opzione “Junk clear”. Se quando leggerai queste righe l’app sarà ancora disponibile sullo store, potrai scaricarla ed utilizzarla tranquillamente.

Cancellare la cache reinstallando le app

Reinstallare app e cancellare la cahce

Un altro sistema molto efficace per cancellare la cache dell’iPhone è disinstallare e reinstallare le app più pesanti, come ad esempio Facebook o Instagram. Una volta fatto questo, il sistema operativo cancellerà automaticamente anche i loro file spazzatura insieme alla cache, così da liberare molto spazio sul tuo iPhone.

E poi potrai nuovamente scaricare le suddette app dallo store: non si tratta ovviamente del metodo più comodo, ma si dimostra comunque una valida alternativa. Prima di cancellare un’app, però, accertati che non ti dia la possibilità lei stessa di cancellare la sua cache: sennò perderesti tempo prezioso.

Cancellare la cache su iPhone con Jailbreak

cancellare la cache tramite jailbreak

Se hai effettuato il jailbreak per avere accesso ai diritti da super-user, puoi utilizzare alcune app per cancellare la cache e per liberare spazio. Ad esempio, CacheCleaner ha esattamente questo obiettivo in quanto ti consente di eliminare la cache per ogni app installata, senza dover disinstallare e reinstallare le applicazioni.

Il motivo? Aggiunge un’opzione per cancellare la cache direttamente nelle impostazioni dell’app, al punto da sembrare una opzione nativa dell’iPhone. La medesima operazione può essere effettuata con iCleaner: molto utile se stai cercando una app stand-alone. Grazie a questa applicazione potrai ad esempio eliminare la cache di Safari, gli allegati dei messaggi, i file temporanei, e naturalmente la cache di tutti gli applicativi che hai installato sullo smartphone.

Ti potrebbe interessare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *