Come recuperare dati cancellati dall’iPhone

di samuele

Come recuperare file cancellati dall'iPhoneLo so, lo so, di fare i backup e della loro importanza abbiamo già parlato. Penso non serva nemmeno perdere troppo tempo a ricordare quanto sia importante fare una copia dei nostri dati, perché l’informatizzazione è sì una bella cosa ma rovinare una penna USB è molto più facile che distruggere un libro o un raccoglitore. Ed è anche più facile cancellare un file, una foto, un documento da un PC, da un telefono, da un tablet. D’altro canto, a volte, possiamo anche riuscire a recuperare dati e file cancellati accidentalmente e di cui non conserviamo una copia. Non sempre funziona, a volte ci sono problemi, ma se proprio non possiamo farne a meno possiamo facilmente trovare in rete alcuni programmi per recuperare dati e file cancellati dall’iPhone.

Recuperare file e immagini cancellate

Download | MobiSaver

Immagine del software MobiSaver per iPhone

Prendiamo il caso più complicato, i file cancellati da dispositivi Apple, e nella fattispecie dall’iPhone. Il più complicato perché con gli smartphone Android basta una ricerca sul Google Play, il negozio di applicazioni del robottino, per trovare alcune applicazioni gratis e ben fatte. E per Windows c’è l’onnipresente cestino da cui ripescare i file eliminati per errore. Ma per iPhone le cose sono un po’ più complesse, anche se non di molto.

Ovviamente io sto dando per scontato che sia un incidente, l’aver cancellato e perso dati dall’iPhone, e che, di conseguenza, ci serve una procedura semplice, veloce e, sopratutto gratis. Perché se non è un caso isolato, se cancellate sempre i file sbagliati, bé, allora onestamente la questione più che nel telefono va risolta su un altro livello: la nostra attenzione.

Questo per dire cosa? Bé, che io vi consiglio di scaricare un programma gratuito, MobiSaver. O, meglio, gratuito per un periodo di prova dopo di ché dovremo comprare una licenza a pagamento. Ma tanto noi dobbiamo usarlo solo una volta, no? Quindi, scarichiamo e installiamo il programma sul nostro Mac. O su un PC Windows, è lo stesso, ne esiste una versione funzionante anche per il sistema operativo della Microsoft.

Schermata del software con la lista dei file recuperati

Dopo aver avviato il programma dobbiamo indicare che genere di file vogliamo recuperare, se foto, documenti, contatti o che altro. Da un certo punto di vista è una scelta limitante, non possiamo usare questo programma per recuperare davvero ogni cosa, ma dall’altro lato è anche il modo migliore per ricostruire i file perduti. Dopo di ciò il software analizza il contenuto dell’iPhone, del computer e di iTunes alla ricerca dei file cancellati per errore, file che mostrerà in una lista con a fianco alcune informazioni utili a identificarli. A questo punto a noi non resta che evidenziare e selezionare i file che ci interessano e ripristinarli.

Tutto bene, quindi? Bé, no, perché ci sono alcuni problema che il software non riesce a risolvere. O per lo meno problemi che io ho avuto quando ho usato EaseUS MobiSaver: non sono riuscito a recuperare le foto cancellate. Con i contatti della rubrica, i messaggi, la cronologia di Safari e alcuni file è andato tutto bene ma non con le foto. Onestamente non so se è una cosa voluta, magari una limitazione nella versione gratis e non presente in quella a pagamento, ma il risultato non cambia: se cancellate le foto per errore potreste non riuscire più a recuperarle.