I Migliori 10 Giochi per PC Disponibili Anche per iPad (2/2)

di samuele

Riprendo in mano il discorso cominciato, quello sui migliori giochi per PC giocabili anche su iPad. La cosa interessante, dei giochi, è l’idea: se l’idea del gioco è buona, davvero buona, allora si può declinare e adattare a tutte le situazioni e a tutte le console. O, meglio, a quasi tutte perché a volte ci sono dei limiti precisi legati al modo con cui si utilizza un PC o uno schermo touch screen. Però è anche vero che al di là dell’interfaccia grafica il vero scopo del gioco è il divertirsi, lo svagarsi, e il passare del tempo bene. Detto questo passo immediatamente al prossimo gioco della Top 10.

6. Brogue

Anche perché il primo gioco di questa seconda parte di classifica è proprio un classico. O, meglio, il rifacimento del classico Rougue del lontano 1980. Di base è un gioco di ruolo basato sull’esplorazione di 26 dungeons diversi. Ogni livello è generato casualmente, si gioca a turni e se si muore si muore per sempre. La difficoltà nel gioco è data dalla non conoscenza: pozioni, artefatti, tutto quello che troviamo nel gioco può essere d’aiuto o pericoloso. Ma non c’è modo di scoprirlo se non provando. A complicare ancor di più il tutto il fattore casuale può far sì che una pozione guaritrice in una partita nella successiva diventi velenosa, e cose così.

La grafica è basata interamente sui caratteri ASCII, e a primo acchito può apparire incomprensibile. Ma dopo aver compreso il significato dei vari simboli è facile lasciarci coinvolgere nell’esplorazione e nell’avventura. E, nonostante le apparenze, il touchscreen riesce a gestire egregiamente i comandi di gioco e a sostituire la tastiera.

7. Uplink

Tastiera che ogni tanto servirebbe, invece, per godersi pienamente UpLink, uno dei giochi più belli del 2012. O, meglio, la tastiera a schermo dell’iPad si arrangia e permette di scrivere, inserire codici e numeri, e tutto il resto. Però parte del fascino del gioco per PC era immaginare di essere un hacker e digitare rumorosamente sulla tastiera codici incomprensibili a tutti, anche a noi stessi.

Uplink è una via di mezzo tra un simulatore di hacker e uno strategico. Scopo del gioco è gestire una rete di PC zombie e compiere vari exploit verso aziende, multinazionali o semplicemente crackare del software. Ovviamente è un gioco, non si compie nulla di illegale. E anche le tecniche spiegate e utilizzate non funzionano esattamente come nella realtà. Però il gioco è divertente, e se si ama il tema anche appassionante.

8. The Secret Of Monkey Island

Però effettivamente Uplink è un gioco molto particolare che non può, e non vuole, essere apprezzato da tutti. Per questo ci sono dei giochi evergreen, in grado di divertire chiunque. The Secret Of Monkey Island è uno di questi: una classica dissacrante avventura grafica semplice da giocare ma divertente. La grafica, semplicistica, della versione originale è stata aggiornata per sfruttare al meglio il Retina Display dell’iPad ma mantiene intatto tutto il suo fascino. Vale la pena giocarci. E il consiglio vale per tutti, sia per chi non conosce ancora Monkey Island sia per chi ha amato il gioco originale. Anche perché costa meno di 3 euro, davvero poco.

9. Sid Meier’s Pirates!

Quattro anni prima di Civilization, Sid Meier creò Pirates!. Il titolo spiega tutto: ambientato nell’epoca d’oro dei pirati, corsari, bucanieri e filibustieri il gioco permette di indossare i panni di corsaro a capo di una o più navi. Nel gioco si saccheggiavano città, si combattevano avversari, e tutte le altre faccende piratesche rese famose da film, romanzi e fumetti. Ebbe un buon successo, ma poi arrivò Civilization e la serie finì lì. Ma nel 2004 ne uscì una nuova versione, e infine nel 2011 arrivò la prima release per iPad.

Tra tutte quante probabilmente la più divertente è proprio l’ultima, quella venduta per 5 euro su iTunes e giocabile su iPad. Lo schermo touchscreen viene utilizzato sapientemente per rendere divertente e realistica la gestione e del proprio alter ego in versione pirata. E se da un lato magari il gioco manca di rigorosità storica dall’altro ne guadagna in divertimento. E anche in sorprese, ma queste non sta a me svelarle.

10. The Bard’s Tale

Infine uno dei più bei giochi per iPad è The Bard’s Tale, tra l’altro disponibile in italiano solo nella versione per iPad e Android. E vale la pena gustarselo nella nostra lingua perché i dialoghi del nostro scapestrato bardo più interessato a ragazze e ricchezze piuttosto che a salvare il mondo. Le musiche cantate dai vari nemici, la possibilità di esplorare abbastanza liberamente il mondo, il protagonista assolutamente disinteressato alle gesta eroiche, un mondo ricreato tutto sommato bene in grafica 3D: sono tutti punti di forza di questo gioco nato negli anni ’80 e rinato a nuova vita. Ah, non date per scontato il finale.

Ti potrebbe interessare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *