Come Nascondere Applicazioni o Cartelle su iPhone e iPad

di samuele

Ci possono essere molte buone ragioni per voler nascondere una cartella o un’applicazione dalla lista applicazioni del proprio iPhone o iPad. La più banale, comune a molti, è mantenere riservate alcune cose, dalle foto ai documenti privati. Ma c’è anche chi utilizza questo trucco per nascondere alla vista i programmi preinstallati che non servono, o quelle cose inutili che non si possono eliminare senza ricorrere al jailbreak. In questa guida vedremo come nascondere facilmente cartelle e app, senza fare fatica e senza correre rischi sfruttando un bug di iOS 7.

Creare una cartella nidificata

cartella nascosta su iphone e ipad

Il trucco per poter nascondere cartelle e applicazioni su iPhone e iPad è legato a un bug di iOS 7. Quindi funziona e funzionerà finché questo “problema” non verrà risolto, e magari sostituito da una funzionalità ufficiale.

La prima cosa da fare è trovare tutte le applicazioni che si desidera nasconderle e raggrupparle in una cartella, che per semplicità chiameremo “Cartella A“. Per crearla è sufficiente trascinare un’app sopra un’altra, e poi aggiungere tutte le altre applicazioni.

trascinare applicazione o cartella da nascondere

Poi bisogna creare una seconda cartella in cui inserire la cartella con le app che intendiamo nascondere. Per farlo bisogna essere rapidi: si trascina un’app sopra un’altra ma appena prima che la finestra della nuova cartella si apra a schermo bisogna toccare la “Cartella A“. In questo modo abbiamo la possibilità di trascinare la cartella da nascondere all’interno di un’altra cartella creando così due cartelle nidificate una nell’altra.

Sì, lo so, da dire è difficile ma di per sé l’operazione è semplice, e il concetto ancora di più. La nuova cartella contenitore che abbiamo ottenuto la chiamiamo “Cartella B”.

Nascondere la cartella e le applicazioni

creare cartelle e applicazioni nascoste

Adesso abbiamo la cartella B con all’interno la cartella A e due applicazioni. Tiriamo fuori le due applicazioni e posizioniamo la cartella B nella home screen.

camuffamento cartella alternativa

Adesso bisogna aprire ancora una volta la cartella B e selezionare la cartella A. Poi la si trascina verso la dock, in basso e la si rilascia andare.

Appena solleviamo il dito la cartella B sparirà dalla home screen, e con essa tutte le applicazioni conservate nella cartella A. Ovviamente non viene cancellato nulla, semplicemente il sistema non riesce a capire come rappresentare graficamente la loro posizione e di fatto le rende invisibili, nascondendone l’esistenza a tutti.

cartelle nascoste esempio

Questo può essere sufficiente se non abbiamo assolutamente intenzione di utilizzare quelle applicazioni. Però può anche esserci il caso in cui vogliamo sì nasconderle ma poterle comunque utilizzare. In questo caso basta usare la funzione “Cerca” e inserire il nome della cartella o applicazione nascosta: da lì è possibile scrivere il loro nome, trovarle e lanciarle. E quindi utilizzarle.

C’è anche un altra cosa da sapere, e che in parte compromette l’utilità di questo trucco: quando il telefono viene spento e riacceso la cartella B riappare, e con essa la cartella A contenuta al suo interno. Non è un problema per chi tiene l’iPhone sempre acceso, e che non si ritrova a chiuderlo in particolari occasioni. Ma se siete di quelli che la notte lo spengono, o a scuola non lo possono tenere acceso, beh, allora bisogna per forza ricorrere a qualche altro trucco o rassegnarsi a trascinare la cartella A sul dock ogni mattina.

Per altre informazioni su iPhone e iPad consigliamo di dare uno sguardo alle molteplici recensioni fatte in precedenza.

Ti potrebbe interessare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *