Come Amplificare il Segnale WiFi del Router o del Modem

di samuele

amplificare sehnare router modemStanno aumentando sempre più, in maniera quasi esponenziale, gli apparecchi che si collegano tramite il Wifi ad internet. E, con l’uso che si amplia emergono sempre più alcuni problemi di questa tecnologia. Uno di quelli più diffusi è la difficoltà, a volte, di ricevere un buon segnale radio, vuoi per una cattiva fonte, vuoi per una distanza superiore al necessario o semplicemente perché le nostre case sono dotate di pareti che attenuano il flusso delle onde wifi. Come possiamo allora amplificare il segnale wifi? In tre modi: da lato software, utilizzando alcuni programmi migliori; dal lato hardware comprando delle antenne di più alta qualità. Oppure, che è quello che interessa a noi, sfruttando un piccolo trucco che ci permette di amplificare il segnale wifi gratis.

Come aumentare il segnale WiFi

esempio antenna

Adesso sono quasi certo che alcuni di voi sono corsi a controllare la forza del proprio segnale wifi e a misurare la velocità della propria connessione. Prima di causare cocenti delusioni premetto subito che stiamo parlando di come amplificare la forza del segnale wifi di router e di modem, ed in particolar modo di quelli dotati di un’antenna. Sfortunatamente, questo piccolo hack non funziona né con cellulari né con smartphone o tablet pc: potete quindi interrompere il test di velocità di connessione del cellulare.

L’origine, e l’inventore, del metodo che sto per illustrarvi risale alla notte dei tempi; o almeno all’antichità delle trasmissioni radio. Si tratta, sostanzialmente, di costruire un’antenna in grado di amplificare e concentrare il segnale. Quello che ci serve è un modello da stampare, ritagliare e incollare su un cartoncino. Potete usare questo:

esempio modello antenna

Quindi, stampate il disegno qui sopra e incollatelo su un cartoncino. Ora, dobbiamo tagliare le due sagome e forare seguendo le sei linee orizzontali e le due croci. Bene, niente di più semplice, no? Ma non dobbiamo limitarci al cartone, altrimenti non serve a nulla lo sforzo che stiamo investendo: le due sagome che abbiamo ottenuto vanno ricoperte con della carta stagnola. Perché? Perché è un materiale in grado di riflettere le onde radio, a differenza del semplice cartone.

Dopo aver incollato, tagliato e ricoperto di alluminio possiamo cominciare la fase di montaggio. Non è un’operazione tecnica difficile: basta curvare la sagoma curva, quella con le due croci disegnate. Le linguette di questa nostra figura vanno poi infilate nelle fessure orizzontali della sagoma rettangolare. Spiegare a parole non è semplice, ma se osservate la prima immagine, quella in alto, vedrete quale deve essere il risultato finale.

E come ci facciamo entrare l’antenna? Qui entrano in gioco le due crocette: attraverso le fessure che abbiamo fatto al loro posto ci infiliamo l’asta dell’antenna, come se fosse una bandiera.

Quanto possiamo guadagnare, nel senso di quanto più forte può divenire il segnale Wifi grazie a questo trucchetto? Dipende: se usiamo il modello qui sopra il guadagno sarà di circa 9dBi. Se raddoppiamo le dimensioni dell’antenna potremo arrivare a circa 12 dBi. Possiamo inoltre combinare due amplificatori per antenna, infilandoli uno sopra l’altro; e costruirne uno per ogni antenna del nostro modem o router.

Ma si deve usare per forza il disegno che abbiamo pubblicato? Sì, a meno di non voler fare tutta una serie di calcoli, che prevedono un po’ di differenziali e la conoscenza delle figure geometriche conosciute come parabole: se volete potete dilettarvi a calcolare il fuoco della curva che abbiamo costruito. Ma, personalmente, trovo più comodo usare questa antenna che ripetere tutti i conti necessari per trovare le giuste proporzioni.